lost password?
Venerdì, 24.11.2017

Chad Brown e la sua lotta contro la malattia, giocata anche ai tavoli da poker
am Thursday, March 27, 2014

Sono passati ormai tre anni da quando a Chad Brown è stato diagnosticato il cancro, e la malattia che lo ha colpito si è resa fin da subito evidente, trasformando il suo aspetto fisico. Brown, che a detta di molti è stato uno dei migliori giocatori di Texas Hold’em in modalità torneo dello scorso decennio, però da deciso di non rinchiudersi fra le mura di casa e continua a fare ciò che ha sempre amato, giocare a poker.

La sua partecipazione ai tornei, però, lo mettono anche di fronte a dei disagi, derivanti in particolar modo dalle domande che gli vengono poste riguardo alla sua malattia, ma Chad Brown è realista e “E’ giusto dire le cose come stanno, senza doversi nascondere”.

Chad Brown prima della malattia

Chad Brown prima della malattia

Il Cancro diagnosticato a Brown è un liposacroma che si sviluppa dalle cellule adipose ed è stato localizzato nell’addome. Ha subito diversi interventi nel tentativo di debellare la malattia, che però non hanno portato ai risultati sperati, ora i medici che lo hanno in cura confidano nel trovare il farmaco “giusto” che gli consenta di migliorare il suo stato di salute, anche se lo stesso Brown è cosciente del fatto che nessun farmaco possa mai essere una cura in grado di debellare il liposarcoma.

Chad Brown, come abbiamo detto, non è persona che vuole rinchiudersi fra quattro mura ed avendo preso coscienza della propria condizione “Ho accettato quest condizione” sostiene Brown “Non mi sento affatto una vittima. Voglio fare tutto il possibile dandomi gli stimoli adatti per continuare a combattere la malattia, e quando il mio fisico me lo permette continuerò a fare ciò che amo. Una di queste cose è giocare a poker, ed anche se il mio fisico si sta lentamente degradando il mio cervello sta funzionando ancora benissimo”, continua Brown “amo giocare a poker e quando posso sedermi al tavolo e combattere a suon di chips mi rendo conto che il mio fisico risponde bene”.

L’ultima “fatica” di Brown è stata ad Atlantic City lo scorso Gennaio per il WPT Borgata Winter Open, dimostrando quanto sia ancora temibile al tavolo, ottenendo un secondo posto ad un evento da $ 350 di buy in che gli ha fruttato 37.213 $ di premio ed un 26° posto nel Championship che ha aggiunto 17.357 $ di premio e portando il totale delle sue vincite in carriera ad ltre quota 3.6 milioni di dollari.

Chad Brown minato dalla malattia

Chad Brown minato dalla malattia

Quando era convalescente dal primo intervento per l’asportazione della grossa massa tumorale, Vanessa Rousso (ex moglie di Brown) ha fatto pressioni sul marito affinchè smettesse di giocare ed i medici lo avvisarono che anche se il suo fisico avesse risposto adeguatamente alle lunghe ore di torneo, lo stesso non sarebbe stato per il suo stato psicologico, ma la forza di Brown è stata quella di smentire le opinioni sia della ex moglie che dei medici.

Dopo quelle parole dei medici e della Rousso, come ogni buon “gambler” sfida coloro che mettono in dubbio la sua tenuta, sia fisica che mentale, ed al primo torno post convalescenza vince il Wynn Classic per una prima moneta da 73.000 dollari.

Come per ogni malato di tumore Brown non può fare piani a lunga scadenza, ma ogni qualvolta il fisico, debilitato anche dai trattamenti farmaceutici, glielo consente si precipita a giocare i “suoi” tornei.

“Finchè avrò vita non mi fermo, so già quale potrebbe essere il risultato finale,” parlando della malattia “ma io non mi arrendo, arriverò fino al river anche se avrò pochi outs a disposizione. Detto questo, visto che sono ancora in gioco continuerò a divertirmi”.

Noi non possiamo che augurare ogni bene a questo maestoso giocatore, sperando di poter leggere ancora di suoi importanti risultati. God bless you Chad!