lost password?
Sabato, 25.11.2017

EPT Sanremo: nel day2 fuga di Berglund con Meoni migliore azzuro
am Thursday, April 17, 2014

Al casinò di Sanremo il day2 ci regala come chipleader di giornata lo svedese Lukas Berglund, che mette una distanza abissale fra se e i rivali, imbustando un castello di chips formato da 700.600 pezzi, quando l’average è ferma a 145.000 e soprattutto, quando  il secondo nel count, Thiago De Macedo ha “solamente” 482 mila gettoni. Erano ripartiti in 316 al suono dello shuffle up and deal e 112 di essi staccano il visto per il day3 che scatterà alle ore 12.00. L’obiettivo dunque centrare una delle 71 posizioni a premio, sognando la prima moneta da 476.100 euro, la più bassa di sempre all’EPT di Sanremo. Lukas_Berglund

Che fosse la giornata dello svedese lo si era capito nel momento in cui elimina due nostri alfieri come Luca Moschitta e Juri Mereu. Trovarsi dalla parte giusta dei cooler è uno dei segreti principali di questo gioco e lo scandinavo lo applica alla lettera shovando AA, quando Moschitta ha KK e Mereu addirittura QQ. Board ovviamente amico di Berglund che incassa un super pot di oltre 600.000 pezzi. Da li in poi è stato facile per lui gestire la leadership.

Per uno svedese al comando, ci sono tanti italiani che si fanno rispettare, nonostante il field sia di quelli duri da digerire. Su tutti Alessandro Meoni. Il pratese, torna dopo un periodo di riposo e lo fa in grande stile prendendosi la quinta posizione con 347.000 gettoni, mostrando di non aver certo perso lo smalto e la grinta che lo hanno sempre contraddistinto. Davanti a lui, oltre ai già citati Berglund e De Macedo, ci sono lo spagnolo Raul Mestre con 473.000 chips e il temibile Olivier Busquet con 392.900 pezzi.

Scorrendo il count nella top ten troviamo un altro azzurro che ha tutte le carte in regola per fare bene. Eros Nastasi imbusta 294.800 fiches che li valgono il nono posto provvisorio. Dodicesimo posto invece per Federico Petruzzelli, che mastica amaro per un mega pot da quasi 280.000 gettoni perso nel finale, chiudendo poi a quota 277 mila. Altrimenti sarebbe stato al secondo posto. Ottime le prestazioni di Stefano Garbarino (260.900), Dominik Nitsche (258.300), Giacomo Fundarò (204.000), Johnny Lodden (185.000), Maurizio Saieva (162.800), Vicky Coren (162.400), Roberto Romanello (135.600), Andrea Benelli (134.700), Ivan Gabrieli (132.700), Alberto Musini (131.700), Filippo Bisciglia (108.000), Pius Heinz (102.700), Alex Kravchenko (97.500), Alex Longobardi (97.000), Marco Pistilli (87.100), Alessandro Minasi (85.900), Matteo Taddia (72.000), Rocco Palumbo (45.900) e fanalino di coda Giovanni “Giannino Kart” Salvatore con 13.200.

Hanno detto addio ai sogni di gloria nel corso della giornata Sergio Aido, Amndrea Carini, Bertrand Grospellier, Claudio Piceci, Alessandro Sarro, Pier Paolo Fabretti, Filippo Lazzaretto, Ferdinando Lo Cascio, Manlio Iemina, Dario Sammartino, Gianluca Escobar, Giuliano Bendinelli, Jason Lavallee, Toby Lewis, Vanessa Selbst, Giada Fang, Christian Favale, Gaelle Baumann, Germano Martucci, Enrico Mosca, Tommaso Briotti, Liv Boeree, Carlo Savinelli, Cristiano Guerra e Sorel Mizzi ultimo eliminato del day2.

Carte in aria per il day3 a partire dalle ore 12.00. Questo il chip count/redraw

Name Chips Table Seat
Lukas Berglund 700.600 14 4
Thiago Crema De Macedo 482.400 12 1
Raul Mestre 473.000 12 4
Olivier Busquet 392.900 8 7
Alessandro Meoni 347.000 1 3
Dan Murariu 317.300 12 5
Denis Pisarev 311.300 13 8
Dimitar Danchev 299.800 1 6
Eros Nastasi 294.800 1 2
Oleg Cazac 285.900 10 1
David Yan 283.100 9 3
Federico Petruzzelli 277.300 2 1
Shayam Srinivasan 276.000 4 1
Stefano Garbarino 260.900 11 3
Alex Bilokur 260.900 12 3
Dominik Nitsche 258.300 3 8
Andreas Goeller 253.100 12 6
Darie Vlad 247.700 8 5
John Haigh 234.700 8 4
Jeffrey Hakim 234.100 8 3
Michael Tureniec 230.700 2 3
Bruno Stefanelli 228.500 13 3
Rytis Praninskas 224.100 6 7
Valeri Savov 222.600 10 6
Jan Sjavik 216.500 6 1
Jordan Westmorland 209.700 5 8
Giacomo Fundaro 204.600 7 6
Dzmitry Urbanovich 195.200 12 8
Vincenzo Scarcella 189.600 7 8
Filippo Marrocolli 188.300 9 8
Mitch Johnson 185.800 10 7
Johnny Lodden 185.000 4 6
Luca Cavecchi 176.900 5 6
Yordan Dimitrov 176.200 1 8
Mathew Frankland 169.800 8 1
Mickey Petersen 164.700 2 4
Dinesh Alt 164.000 6 6
Maurizio Saieva 162.800 2 8
Vicky Coren 162.400 7 3
Alessio Sardone 153.800 5 2
Miguel Gurrea Monton 152.000 9 6
Jorma Nuutinen 150.700 9 5
Andrey Lobzhanidze 147.900 7 7
Michael Telker 142.600 14 8
Eldar Moldobek Uulu 141.000 9 7
Dmitry Ponomarev 139.600 3 4
Iliodoros Kamatakis 136.000 14 2
Tom Alner 135.700 5 7
Roberto Romanello 135.600 5 3
Stephen Chidwick 134.900 3 2
Andrea Benelli 134.700 6 5
Ivan Gabrieli 132.700 1 4
Alberto Musini 131.700 7 4
Antonio Lafosse Fernandez 127.700 6 4
Ismail Erkenov 127.600 15 3
Matas Cimbolas 124.200 11 5
Alex Lindop 124.000 4 4
Bernardo Dias 118.800 4 2
Caglar Bayindir 114.700 13 1
Louis Salter 114.500 13 2
Victor Zabukas Begara 111.500 6 2
Pedro Pellicer 108.100 12 2
Filippo Bisciglia 108.000 4 8
Ariel Celestino 103.100 7 5
Pius Heinz 102.700 14 1
Martic Andrija 100.400 14 6
Piotr Shautsou 99.000 11 1
Ludovic Riehl 98.900 6 3
Marcin Kreft 98.300 11 4
Alex Kravchenko 97.500 15 4
Leo McClean 96.800 14 7
Pawel Brzeski 96.000 6 8
Alex Longobardi 93.000 3 3
Jean-Philippe Peyratoux 92.900 1 7
Zachary Korik 92.000 10 2
Douglas Souza 91.300 5 5
Marco Pistilli 87.100 7 1
Nicolas Chouity 86.400 15 5
Alessandro Minasi 85.900 14 5
Benjamin Debard 84.100 8 2
Jorge Coello 83.100 12 7
Igor Nekazakov 82.000 2 6
Pierluigi Giglio 80.600 3 7
Fabio Sperling 79.800 11 6
Thomas Miller 77.800 13 4
Jesper Feddersen 75.100 13 7
Aku Joentausta 74.400 15 7
Jeremie Sarda 72.900 10 4
Matteo Taddia 72.000 7 2
Paul Berende 71.100 14 3
Marcel Vonk 70.900 2 2
Flavien Guenan 70.000 8 8
Gianluca Petrone 64.200 4 5
Davide Magnan 64.000 5 1
Cristiano Viali 63.100 11 8
Mark James 61.100 15 6
Vincenzo Scarpitti 60.200 15 1
Victor Ramdin 56.600 10 3
Federico Cipollini 50.400 15 8
Mario Sanchez Cano 48.800 2 7
Xia Lin 46.400 11 7
Artem Romanov 46.300 2 5
Rocco Palumbo 45.900 9 1
Rafael Morales 45.700 3 1
Tobias Hagedorn 45.000 9 4
Jorge Ribeiro 42.800 4 7
Nikolay Tsanev 42.000 1 1
Emmanuel Pariset 38.600 1 5
Muhamet Perati 37.500 3 6
Marco Parrella 33.900 13 5
Peter Danielsson 19.500 15 2
Dennis Lindmark 13.400 5 4
Giovanni Salvatore 13.200 10 8

Questo invece il payout

1. – € 476.100
2. – € 298.700
3. – € 213.850
4. – € 166.700
5. – € 130.750
6. – € 102.700
7. – € 76.650
8. – € 53.100
9. – € 41.930
10.-11. – € 34.480
12.-13. – € 29.275
14.-15. – € 25.550
16.-17. – € 22.575
18.-20. – € 20.100
21.-23. – € 17.620
24.-27. – € 15.130
28.-31. – € 13.150
32.-39. – € 11.660
40.-55. – € 10.170
56.-71. – € 9.180
72.-79. – € 8.434