lost password?
Venerdì, 25.05.2018

Garantiscono 250.000$ per un torneo, ma in realtà non c’era garantito: bufera negli USA
am martedì, marzo 27, 2018

Episodio alquanto grottesco e grave all’ultima tappa dell’Heartland Poker Open, con lieto fine e tante polemiche. Situazione davvero paradossale quella che si è creata in questi giorni al Meadows Racetrack Casinò con un torneo che prevedeva appunto 250.000 dollari garantiti. Ma c’è un Ma, che ha fatto molto discutere. Infatti vi era una postilla, per altro poco visibile, in cui il garantito ci sarebbe stato solo in presenza di almeno 200 giocatori. Per loro fortuna ne hanno fatti 422 di paganti. 

La postilla e le polemiche 

Insomma la classica tappa dell’Heartland Poker Open, sembrava ben avviata con un buyin di 1.100$ a fronte di 250.000 bigliettoni assicurati nel montepremi. Non fosse che alcuni giocatori si sono accorti (quasi per caso) che su una pagina del regolamento era prevista una postilla di massima importanza. Infatti per far si che ci potesse essere il garantito da 250.000$, dovevano esserci almeno 200 paganti. Ovviamente è stato un pandemonio quando i giocatori hanno fatto tale scoperta. 

Su Twitter non sono mancate le prese di posizione, da Matt Glantz ad Allen Kessle, passando per Kevin Mathers e David “Viffer” Peat. E tutto questo mentre il torneo proseguiva con i suoi flight di qualificazione e senza che dall’organizzazione arrivasse alcuna risposta. Insomma una situazione davvero grottesca. Alla fine però il torneo ha fatto registrare 422 buyin versati, mettendo in salvo il garantito e quanto altro. Resta la brutta storia e la figura non proprio bellissima dell’organizzazione.