lost password?
Giovedì, 24.05.2018

Gus Hansen che ritorno al Poker After Dark: incassa 300.000$ in due mani
am Donnerstag, März 8, 2018

Un ritorno con il botto per Gus Hansen. Il player danese torna al Poker After Dark e incassa 300.000 dollari in appena due mani. Non sarà mai un giocatore comune Gus Hansen e lo ha dimostrato anche la scorsa notte: o vince in maniera netta, oppure fa registrare perdite pesanti. Ma alla fine in un modo o in un altro si parla sempre di lui. Va da se che incassare due piatti così grandi al Poker After Dark, assume ancor più valore considerando il field in gioco. 

Un ritorno atteso sei anni 

Erano ben sei anni che Gus Hansen non sedeva al Poker After Dark. I motivi vanno ricercati sia nel lungo stop che ha subito lo storico format americano e sia per le prolungate assenze dalle grandi scene dello stesso danese. L’occasione però si è propiziata la scorsa notte grazie ad un High Stakes Pot Limit Omaha nella settimana dedicata a Ben Lamb. La presenza della variante in cui il danese da sempre il meglio di se è stata decisiva per vedere Hansen al tavolo. Pronti via e lo scandinavo perde subito la prima posta da 20.000$. Nella prima mano infatti decide di finire allin con 8-6-3-2 lo showdown a quattro vede il monster pot andare nelle mani di Sam Soverel. 

Gus Hansen

Dopo questa gamblata il danese inizia a regalare spettacolo. Con Q-Q-J-9 si pagare i massimi sul flop Q-10-8 dal progetto di colore di Kirk. La scala nuts tiene e Hansen incassa oltre 130 mila dollari di piatto. Ma il pot più pesante arriva poco dopo, quando esce vincente dal duello con Brian Rast. Già 111.000 dollari condiscono il preflop e sul flop :2d: :Jd: :9h: e Rast muove allin per 28.000$ con :10c: :8d: :7s: :6d: . Gus snappa con :Ah: :Ac: :9c: :7c: . Hansen ha 18 carte a suo favore e chiude il suo punto fra turn e river incassando altri 167.000 dollari. Serata perfetta per il danese dunque che torna con il botto al Poker After Dark. 

Le fasi salienti del Poker After Dark