lost password?
Giovedì, 24.05.2018

Gus Hansen si racconta: ’sono stato il più perdente player online della storia‘
am Freitag, April 6, 2018

Gus Hansen a 360 gradi, quello che si racconta nel Podcast con Joe Ingram. Soprattutto quando parla delle sue pesantissime perdite nel gioco online, che fra il 2007 e il 2015, hanno fruttato un passivo di quasi 21 milioni di dollari. Una cifra tremenda, ma che il giocatore danese affronta con grande lucidità. E non mancano frecciatine ai rivali dell’epoca: secondo Gus infatti qualcuno avrebbe persino barato nei suoi confronti per vincere ai tavoli online. 

Il Gus Live meglio del Gus online

Davvero incredibile la differenza di rendimento per Gus Hansen fra gioco live ed online. Dal vivo il danese ha ottenuto vittorie per oltre 10 milioni di dollari e soprattutto negli anni d’oro del gioco, quando gli high roller erano ancora un’utopia. Il problema di Gus è sempre stato l’online dove il passivo appunto ha raggiunto la soglia dei 21 milioni. „La colpa principale è la mia, spiega il player scandinavo. Non ho saputo dire basta sia quando le cose andavano bene e sia quando le cose andavano male. Diciamo pure che sono il più grande perdente nella storia del poker online. Fa male ammetterlo, ma è così. Fra Live ed Online ci corre un abisso e io l’ho voluto capire (o ammetterlo) quando ormai era tardi per rimediare. 

Gus Hansen

Solo colpa sua? „La colpa principale è solo mia. Posso stare anche tanti giorni senza giocare, ma nel bel mezzo della sessione non riesco a smettere. E‘ stato quello il vero problema. Però non ho la certezza che le sessioni sono state tutti regolari. Ho il sospetto che i miei avversari abbiano usato anche mezzi poco chiari per riuscire a battermi. Detto questo la colpa principale è mia che ho proseguito a giocare. Nonostante tutto e nonostante le perdite pesanti, sono sempre vivo. Sono sicuro che mi vedrete protagonista la prossima estate alle WSOP e a Las Vegas in generale.