lost password?
Mercoledì, 18.10.2017

High stakes: Isildur1 una leggenda dei nostri tempi
am Friday, January 3, 2014

Viktor Blom aka “Isildur1” non lo scopriamo di certo oggi, ma è proprio oggi che vogliamo parlarne cercando di raccontare in maniera chiara e semplice la storia pokeristica di questo ragazzo di soli 23 anni che è balzato agli onori della cronaca quattro anni e mezzo fa e che da allora non ha mai smesso di far parlare di se.

isildur1La sua storia comincia ne mese di Novembre del 2009, quando dal nulla approda ai tavoli High stakes di Full Tilt,  nessuno conosce la sua vera identità (verrà rivelata solo nel 2011) e dopo un’inizio disastroso dove riesce a perdere 1.06 milioni di dollari in soli 7 giorni, e generando fra i top player assidui frequentatori dei tavoli HS che avessero a che fare con il classico “pollo” pieno di soldi, la settimana successiva è la settimana della sua svolta.

Sfruttando l’alone di mistero che lo avvolgeva, e sfruttando anche la sua convinzione secondo cui era più facile giocare in bluff a quei livelli dato il naturale timore di molti giocatori nell’investire decine di migliaia di dollari in un singolo spot Isildur1 comincia a fare profit durante le sue sessioni, riportando così il suo bankroll in positivo. La svolta come dicevamo avviene fra la prima e la seconda metà del mese di Novembre, quando ingaggia una vera e propria lotta contro Tom “durrrr” Dwan fatta di sessioni Heads-up ai tavoli No Limit Holdem da $500-1000, e contro Phil Ivey in sessioni Heads-up Pot Limit Omaha sempre $500-1000. 

Grazie alla sua immagine aggressiva, ad un pizzico di fortuna, e ad un gioco eccellente Isildur1 passa da -1.06 milioni di dollari a +5.46 milioni in poco meno di 15 giorni (il profit totale ammonta a 6.52 milioni di dollari).

isildur1_2009

Durante questo periodo tutti ricordano della sfida fra Isildur1 e durrrr, fatta di monster pot a colpi di 3bet e 4bet, ma il piatto più sostanzioso Blom lo ottiene contro Phil Ivey, il  23 Novembre 2009 durante la solita sessione di PLO $500-1000, incassando in uno solo spot $1.127.955.

Ivey è di SB e apre a $ 3.000, trovando la 3bet a $ 9000 di Isildur1, il Pro di Full Tilt 4betta a $ 27.000 e Isildur1 si limita al call. il flop recita :Js: :Ks: :Jd: check sia di Isildur1 che di Ivey, il turn è un :10d: , pot di 58.000 dollari, ancora check di Isildur1 e Ivey delay-cbetta $ 41.000, Isildur1 3betta $ 177.000 e Ivey chiama, il pot è già di 408.000 dollari, il river è un :5d: Isildur1 potta per $ 408.000 mettendo di fatto Ivey in allin, il quale chiama, allo showdown Isildur1 mostra :Kd: :4d: :5h: :Ks: per il fullhouse, ed Ivey mucka.

Isildur1 vs Phil Ivey

L’action completa la potete trovare cliccando QUI .

Isildur1 continua a far parlare di se, molti Pro Player si scontrano contro lo svedese, spesso con alterne fortune come nel caso di Daniel “jungleman12” Cates che perde oltre metà del suo bankroll in sessioni haeds-up di No Limit Holdem, stessa sorte spetta a Justin “ZeeJustin” Bonomo, e a Scott “urnotindangr” Palmer fino a che, a metà Dicembre 2009 accetta di sfidare Brian Hasting coach di CardRunners ed in sole 4 ore di sessione perde oltre 4.2 milioni di dollari. Si saprà solo dopo che Hasting aveva analizzato assieme ad un gruppo di lavoro, composto da Brian Townsend e Cole South, le hand history di Isildur1. Isildur1 accusa il colpo e per 2 mesi non si vede ai tavoli high stakes, molti pensavano che avesse sperperato il suo patrimonio, o che il “potenziale finanziatore” (si pensava ad un Businessman di Macao) avesse chiuso “i rubinetti”, ma Isildur1 torna a metà Febbraio 2010 e riprende a far profit, poi fra alti a bassi conclude l’anno ancora con l’ennesimo segno meno sul suo bankroll (-$ 414.000).

Solo nel 2011 viene svelato il mistero del giocatore venuto dalla Svezia e dal bankroll infinito, infatti l’8 Gennaio Pokerstars.com annuncia durante il Pokerstars Carribean Adventure di aver ingaggiato Isildur1 nel suo Team Pro e lo presenta al mondo come Viktor Blom.

L’idillio con la room della picca termina ad Agosto 2012, quando Blom passa a Full Tilt, continuando a macinare sessioni interminabili di cash game high stakes e specializzandosi sempre di più nelle varianti.

Della storia di Viktor Blom ne è uscito un documentario prodotto da Taylor Caby e Jay Rosekantz che racconta della nascita del mito Isildur1. Sono 3,16 minuti da vedere tutti d’un fiato, perchè nonostante tutto, nonostante i milioni di dollari persi ai tavoli, Vikto Blom, anzi, Isildur1 è e resterà leggenda.

Vi lasciamo al video:

YouTube Preview Image

 

 

 

legga anche questo articolo : La Macau Poker Cup e ricchi garantiti
oppure questo articolo : Shuffel up and deal