lost password?
Sabato, 25.11.2017

IPO Day1B: Marcello Parisi conquista la leadership nell’ultima mano
am Thursday, May 1, 2014

Come spesso accade nei tornei di poker, sono le ultime mani a regalare i galloni di chipleader. Un po’ quello che è successo al nono piano del casinò di campione dove la leadership se la prende Marcello Parisi, con una fuga degna del miglior ciclista piazzando la propria quota a 304.000 pezzi. Quasi sicuramente è lui il leader di questa intesa giornata. Usiamo il condizionale, visto che mentre vi scriviamo non è stato ancora aggiornato il count e considerando che al momento di imbustare erano ancora aperti dei tavoli al secondo piano (dove non abbiamo accesso, ndr) è bene essere cauti. Sta di fatto che al 90% il chipleader è proprio Marcello Parisi. Il secondo dei tre day1 è quindi agli archivi, con 731 ingressi totali e 384 players approdati al day2. Anche in questo caso, dato ufficioso quello dei qualificati al secondo step e che troverà conferma solo nelle prossime ore.

Marcello Parisi vive l’apice della sua giornata come detto, nell’ultima mano del torneo contro Ivan Mairhofer. “Su un board :Ax: :Jx: :5x: :10x: :3x: i due si giocano il colpo sino alla fine con raise e re-raise arrivano ai resti per un pot da 300.000 chips. Ivan ha fra le mani :Ah: :Js: per la doppia che però no può nulla contro :5h: :5s: di Parisi che vince il monster pot .” 

Tanti i big presenti in questa seconda giornata. Dai “rimandati” del day1A Andrea Benelli, Alessandro Longobardi, Cristian Viali, Salvatore Bonavena, Maurizio Saieva e Gianluca Rullo, arrivando a chi si gioca la prima cartuccia di questo IPO14 come, Antonio Bernaudo, Luigi Curcio, Fortunato Festa, Marco Bognanni, Alberto Fiorilla, Nicole Noroc, Maurizio Sepede, Mario Perati e Paolo Petrucci, solo per citarne alcuni.

Per molti di essi la giornata avrà poche gioie. Uno su tutti; Andrea Benelli. Il Pratese sale fino a 75.000 poi a metà torneo la sfortuna si accanisce su di lui e nel giro di tre mani consecutive, da prendersi  la leadership del torneo, ne esce mestamente. Con KK viene battuto da AJ. Poi con AQ si imbatte su 66 che setta flop e infine rimasto con 20.000 pezzi si gioca un altro flip con AK vs 88. Board bianco e torneo finito. Non va molto meglio a Gianluca Rullo che si schianta in bluff su un avversario, il quale non molla la presa e chiama con top pair il push di 20.000 chips dell’abruzzese. Luigi Curcio vive un torneo da short e quando sembra aver trovato il flop dei sogni con A-4-2 avendo in mano 53, ecco che il rivale di turno si presenta con coppia di 10. Un 4 al turn accoppia il board e un clamoroso 10 al river li fa compiere il sorpasso ai danni di Curcio. Antonio Bernaudo, Maurizio Saieva, Cristian Viali e Marco Bognanni escono nel finale di serata, tutti con qualche recriminazione. marcello-parisi

Chi invece può sorridere dopo undici livelli è Mario Perati, assieme a Salvatore Bonavena. Entrambi si confermano due animali da live, nel senso che traggono dal gioco dal vivo il massimo profitto. “Mister EPT” ad esempio nelle fasi iniziali chiude scala al turn prendendosi quasi tutto lo stack di un avversario e poco dopo fa lo stessa cosa settando flop la sua coppia di quattro. Ridendo e scherzando si ritrova a 140.000 quando ancora si sta giocando il livello 150-300. Alla fine imbusterà poco più di 100.000 chips, una dote di importanza capitale. Mario Perati aggredisce a più non posso e fra un bluff e un altro bluff ancora, mette paura a tutto il tavolo, andando a chiudere con 120.000 pezzi. Grande la prestazione di Andrea Gambino, il quale sale gradualmente andando a imbustare 191.000 gettoni.

In attesa di un chip count ufficiale vi diamo l’appuntamento per il day1C a partire dalle ore 18.00. Potrete seguirlo grazie al nostro minuzioso Blog Live. si annunciano numeri da capogiro per l’ultimo turno di qualifica al day2. Le richieste avrebbero raggiunto quota 1.200. Staremo a vedere.