lost password?
Venerdì, 20.10.2017

IPT: la picca sanremese la porta a casa Alessandro De Fenza
am Monday, April 14, 2014

Si conclude al 35° livello di gioco il Main Event del Italian Poker Tour, con una mano che pare costruita ad arte per chiudere il torneo in bellezza. Protagonisti del heads up finale sono Alessandro De Fenza e Marcello Miniucchi, quest’ultimo aveva già accarezzato la picca nella scorsa tappa di Saint Vincent ed in quell’occasione fu Walter Treccarichi a sottrargliela di mano.

DeFenza_winQuest’oggi, invece, lo “scippo” è opera di Alessandro De Fenza, apre da bottone Marcello Miniucchi con :Qs: :Qh: a 600.000, 3bet di Alessandro De Fenza a 1.4 milioni con :Ad: :As: , 4bet di Miniucchi a 2.7 milioni, 5bet push di De Fenza e snap call per Miniucchi, il board è :2h: :5c: :3c: :9s: :Kh: , si chiude così il Main Event IPT con Marcello Miniucchi relegato per la seconda volta consecutiva al ruolo di runner up.

Ma la giornata non la possiamo sintetizzare esclusivamente con questa mano. Sono state otto ore di gioco serrato, ripartendo dal 30° livello, questo final table vedeva sedere ala tavolo:

MINIUCCHI MARCELLO 4540000
DE FENZA ALESSANDRO 3855000
SCEPI FABIO 2750000
CECCARELLI NICCOLO 2260000
LONGOBARDI ALESSANDRO 2200000
KABBANI ADEL 2020000
SIM JAE KYUNG 1980000
HOLMBERG NORDEN ALEXANDER 1855000
BORSA ALESSANDRO 820000

Dopo una prima fase in cui l’apertura del gioco equivaleva al fold di tutti giocatori del tavolo, il primo sussulto avviene con il raddoppio di Alessandro Borsa su Marcello Miniucchi, t100k apre Miniucchi a 200.000 con :Ax: :10x: push diretto per Alessandro Borsa per 520.000 con :6x: . :6x: , Miniucchi non può foldare, ovviamente e chiama. Il board recita :5x: :2x: :7x: :8x: :Qx: , doubleup di Borsa e Miniucchi che scende a quota 3.2 milioni, cedendo la chiplead a De Fenza.

Per assistere alla pirma eliminazione bisogna arrivare oltre la metà del 30° livello, apre il nord coreano Jae Kyung Sim a 200.000, 3bet di Niccolò Ceccarelli a 430.000 e call di Sim. Flop :4h: :10c: :2d: check per i due giocatori, Turn :As: check-push di Sim per 1.7 milioni sulla delay c-bet di Ceccarelli che chiama, allo showdown Sim mostra :Ad: :As: mentre per Ceccarelli :Ah: :2h: , un :Kh: al river non cambia l’esito della mano e relega Niccolò Ceccarelli al 9° posto per 10.126 €.

Non passano nemmeno 10 minuti che è Marcello Miniucchi a mietere la seconda vittima di giornata, il livello è sempre il 30°, Miniucchi apre da middle position a 250.000 con :5x: :3x: flatta da hijack Fabio Scepi con :Ax: :Qx: il flop è :4x: :2x: :Ax: cbet a 300.000 di Miniucchi, raise di Scepi a 1 milione, 3bet di Miniucchi a 2 milioni e 4bet-push di Scepi per poco più di 3 milioni con relativo spa call di Minuicchi, Tun :Qx: e river :Kx: non cambiano nemmeno questa volta l’esito della mano, per Fabio Scepi un 8° posto che vale 13.000 € mentre per Marcello Miniucchi la riconquista della chiplead con 6.5 milioni di chips.

La mano successiva tocca invece ad Alexander Norden  Holmberg il compito di eliminare Alessandro Borsa. rimasto con 12BB il giocatore italiano openpusha da utg+1 i suoi 1.2 milioni con :Ac: :Jc: e trova il call del solo Holmberg da big blind con :Ad: :Qh: il board non presenta sorprese :As: :10h: :5s: :9d: :6d: . Alessandro Borsa chiude così in 7^ posizione il suo IPT intascando un assegno da 18.300 €.

Unica eliminazione nel corso del 31° livello di gioco, quando i bui sono 60k-120k ante 20k, è quella del francese Adel Kabbani ed è il solito Marcello Miniucchi a regolare la questione, apre Miniucchi da bottone a 260.000 con :Ac: :Kd: , openpusha diretto Kabbani da small  blind per 2.6 milioni con :Ks: :10d: e Miniucchi non può far altro che chiamare. Il board recita :7s: :4c: :3c: :Jd: :8s: , per Adel Kabbani il 6° posto e 24.200 €.

Occorrono più di novanta minuti prima di arrivare ad una nuova eliminazione, quando il livello è il 32°, a farne le spese è Holmberg, ma sicuramente il beffato di turno è il coreano Sim e vediamo il perchè, apre Jae Kyung Sim da bottone a 360.000, da small blind Alexander Norden Holmberg pusha per 3 milioni con :8c: :7c: dal big blind solo call per Marcello Miniucchi con :Kh: :Kd: , il coreano folda mostrando :Ah: :7h: , il board recita :5c: :2h: :4h: :Qh: :8s: , Miniucchi vola a 8.7 milioni e per Alexander Norden Holberg un 5° posto per 32.900 euro.

Dieci monuti dopo l’uscita di Holberg è la volta di Alessandro Longobardi, purtroppo la sua “modalità highlander” come annunciato attraverso la sua pagina facebook non ha fatto i conti con la run di Marcello Miniucchi.

Openpusha da bottone i suoi ultimi 1.4 milioni “Il Doge” Longobardi con :Ah: :7d: e trova il call di Miniucchi da big blind con :Ks: :Qc: , il board recita :Jc: :10c: :6c: :3d: :3c: , un magico fiorellino al river regala il pot al solito Miniucchi e per Alessandro Longobardi un 4° posto da 43.200 € .
Con l’uscita di Longobardi i tre giocatori rimasti decidono per un primo deal, la discussione si concretizza quasi subito ed il nuovo payout parla di 75.000 € per il terzo, 90.000 per il secondo e 111.000 per il vincitore.
All’inizio del 34° livello di gioco (bui 120k-240k ante 30k)  sembra che la strada per Marcello Miniucchi sia tutta in discesa, infatti il chipcount di inizio livello è il seguente:
MINIUCCHI MARCELLO 11,000,000
SIM JAE KYUNG 6,500,000
DE FENZA ALESSANDRO 4,800,000

Ma De Fenza, che non si da certo per sconfitto, riesce raddoppiare il suo stack, apre Sim da bottone a 480.000, flatta Miniucchi da small blind e De Fenza pusha per 4.2 milioni, trovando il fold del coreano ed il call di Minuicchi, arrivati allo showdown De Fenza mosta :Kc: :9c: mentre per Miniucchi :Ad: :7d: il board :Jh: :Ks: :Qd: :Jc: :Qc: , per De Fenza un pot che lo porta a oltre 9.6 milioni.

Sembra che Miniucchi abbia accusato il colpo, infatti nel giro di 15 minuti subisce un’altro colpo, questa volta in bluff, limpa da small blind Marcello Miniucchi, raise di De Fenza a 750.000 da big blind e call di Miniucchi. Il flop :Js: :Jd: :3c: check-raise a 1.6 milioni di Miniucchi sulla cbet di De Fenza a 600.000 che poi chiama. Turn :Jc: check di Miniucchi, De Fenza esce a 1.1. milioni, e Miniucchi decide per il fold, e si vede mostrare il bluff di De Fenza con :10s: :6c: .

Arriviamo al 35° livello di gioco (bui 150k-300k ante 40k) , Apre Miniucchi a 600.000 da bottone con :Ac: :Qh: , Jae Kyung Sim pusha diretto da big blind per  con :9s: :9c:  e chiama Miniucchi per le sue ultime 5.145.000 chips. Il board recita :2s: :Qc: :7d: :Qd: :10s: , permettendod il raddoppio di Marcello Miniucchi ed accorciando irrimediabilmente il coreano che dopo due mani uscirà sempre per mano di Miniucchi. Per Jae Kyung Sim un 3° posto che, grazie al deal, vale 75.000 euro.

Con l’uscita di Sim, De Fenza e Miniucchi trovano un ulteriore accordo che garantisce loro 95.600 € ed ulteriori 10.000 € per il vincitore.

Bastano poco più di trenta minuti per chiudere l’heads-up finale con la mano che vi abbiamo raccontato all’inizio, purtroppo  Marcello Miniucchi può solamente accarezzare per la seconda volta in due tappe il sogno di portarsi a casa l’ambita picca e per la seconda volta il sogno si infrange, ad un passo dal traguardo, schiantandosi contro una coppia di Assi.

De Fenza vince la picca

La gioia di De Fenza – Cortesy Pokernews.it