lost password?
Venerdì, 25.05.2018

Liquidità Condivisa: la Spagna inizia le procedure, da settembre anche l’Italia
am martedì, agosto 1, 2017

In principio fu la Francia. Poi adesso è la volta della Spagna. A settembre spetta all’Italia e in autunno chiude il Portogallo. Inizia a prendere sempre più forma la liquidità condivisa per il gaming online fra i quattro paesi che hanno aderito alla firma di Roma dello scorso 6 luglio. Un processo iniziato in sordina oltre due anni fa e che sta facendo passi da gigante per la sua effettiva realizzazione. Certo mancano ancora diversi mesi, ma il difficile sembra essere alle spalle. 

Spagna come Francia 

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato della fretta dei francesi per accelerare il progetto. Così l’Arjel, l’ente che regola il gioco oltre alpe, ha stabilito i criteri per accedere al bando. Adesso tocca alla Spagna. Il “DGOJ” (l’ente iberico che gestisce il comparto giochi), ha ha pubblicato le indicazioni agli operatori per l’accesso alla liquidità internazionale condivisa nel poker online. Un’altra accelerata dunque verso questo progetto. C’è tempo fino ad ottobre per le domande. 

Settembre dovrebbe essere invece il mese dell’Italia. Se da alcune parti si vocifera che potrebbero essere molto più lunghi i tempi d’attesa nel nostro paese, c’è chi assicura invece che a settembre anche l’Italia presenterà i criteri per le domande di ammissione al bando di licenze. E non ci sarebbe da stupirsi se su questo fronte arrivassero news importanti già entro la fine del mese di agosto. Dal Portogallo tutto tace al momento, ma fonti vicine al governo lusitano parlando di ottobre come mese per la pubblicazione.