lost password?
Mercoledì, 18.10.2017

Matteo Felli e Simone Milini da oggi nella redazione di pokerfirma.it
am Friday, November 8, 2013

Tutti i buoni progetti, quando nascono, sono sempre portatori di buoni propositi, e lo stesso è stato anche quando è nata la nostra redazione italiana.

Coscienti della forza di pokerfirma.com, che è la testata “madre” letta ogni mese da una media di 300 mila amanti del Texas Holdem e delle sue varianti, dagli utenti di lingua tedesca, appena nati la Nostra intenzione era quella di crescere e diventare il punto di riferimento nel panorama pokeristico live italiano.

Per poter fare questo salto di qualità e raggiungere così il nostro obbiettivo ci eravamo prefissi, io e Big Boss, di realizzare un prodotto che potesse invogliare gli addetti del settore a darci credito (e parliamo di “penne”, coloro che passano ore ed ore davanti al computer od in mezzo ai tavoli con carta penna e macchina fotografica, per raccontare e documentare quanto accade in un singolo torneo o nel panorama pokeristico mondiale, per darlo poi in pasto ai lettori sempre affamati di novità e di informazioni), i riscontri positivi durante queste poche settimane di lavoro della neonata pokerfirma.it in questo senso non sono mancati.

Infatti oggi la nostra famiglia si allarga, ed è una fortuna poter vantare due pezzi da novanta che si sono uniti a noi.

MatteoFelli

Il primo, diamo spazio ai più giovani, è Matteo “diavolo83” Felli, giornalista, blogger (per una delle testate italiane più prestigiose), commentatore sportivo, toscano di Firenze classe 1983 è una di quelle persone che non passano di certo inosservate, infatti quando c’è in giro il Felli si sente eccome.

Lavorativamente parlando è una persona instancabile, precisa, puntuale e “sempre sul pezzo”. Di sicuro porterà tanto valore aggiunto alla redazione di pokerfirma.it ed innalzerà il livello qualitativo del lavoro di tutti noi.

E’ stata una vera fortuna per noi, aver avuto modo di portarlo nella nostra Famiglia, è come aver preso un pieno alla roulette.

 

Il secondo, ma solo perchè più anziano del primo, è Simone “Stellapolare” Milini.

simoneMilini

Bergamasco [cit.] della provincia di Brescia, è una di quelle persone che vorresti avere come collaboratore, a tutti i costi.

Al contrario del Felli non lo senti quasi mai, sempre concentrato nel suo lavoro davanti al suo notebook con il suo berretto in testa (il suo marchio di fabbrica) a preparare pezzi, postare mani sul blog, il tutto fatto sempre in maniera impeccabile.

Anche Simone è una di quelle persone che non si tira mai indietro di fronte al lavoro, ma nemmeno di fronte ad una birra dopo il lavoro, è sempre disponibile con tutti, sempre pronto a dare una mano o un consiglio, può sembrare schivo, ma fa parte del suo carattere Simone infatti bada molto alla sostanza facendo davvero poche chiacchiere. Anche Simone come Matteo porterà molto valore aggiunto alla nostra redazione, ed è per questo che abbiamo puntato su di loro, perchè vogliamo fare quel salto di qualità che ci siamo prefissati, e lo possiamo fare solo con professionisti di assoluta qualità.

Dopo l’ufficializzazione degli ingressi dei due nuovi acquisti, non posso certo dimenticarmi di Daniele Cagnin, l’ho tenuto per ultimo perchè lui è già parte della famiglia, infatti lo avete apprezzato durante il blog che ha magistralmente scritto proprio su pokerfirma.it in occasione del WPTN a Campione d’Italia.  Studente alla sua seconda laurea, è un ottimo giocatore di Omaha e di varianti, per pokerfirma.it seguirà la parte dedicata ai più prestigiosi tornei online che si svolgono in Italia ed all’estero.

Ma la nostra fame di espansione non si ferma qui, vogliamo portare sempre più qualità in redazione, vogliamo crescere ancora.

Simone, Matteo, Daniele sono solo l’inizio di questa crescita, tante altre sorprese ci aspetteranno da qui ad un futuro prossimo.

A Matteo e Simone non ci resta, quindi, che fargli i nostri migliori auguri ed un grande in bocca al lupo per questo nuovo incarico, e a tutti e tre (Daniele Matteo e SImone) l’augurio di un buon lavoro, e siamo certi che un buon lavoro lo sarà a prescindere…..