lost password?
Domenica, 20.08.2017

Michele Leghissa dal beach soccer al poker
am Tuesday, January 14, 2014

Fra i tanti partecipanti a questa prima edizione del Mini IPT della sesta stagione, abbiamo conosciuto Michele Leghissa. Forse a qualcuno il nome suonerà nuovo, ma in realtà Michele è uno sportivo molto conosciuto. Infatti è il capitano della nazionale Italiana FIGC di Beach Soccer. Fisico statuario, capelli alla Marco Nappi, Michele Leghissa nei mesi invernali ricarica le batterie sui tavoli verdi.  Michele Leghissa bis

Michele da quanto è nata questa passione ?

Per passare il tempo nei lunghi e infiniti ritiri della nazionale di Beach Soccer, giocavo in camera con i compagni. Poi ho iniziato a muovere i primi passi online, senza grandi acuti onestamente. E da un annetto circa mi sto cimentando con il gioco live, visto che abito vicino a Gorizia e raggiungere il Casinò Perla è veloce per me. 

Una passione a tempo però la sua ?

Si. Considerando che da marzo a settembre sono quasi sempre impegnato con la nazionale, posso cimentarmi nei tornei solo nel periodo autunno – inverno. E’ un bellissimo hobby grazie al quale mi sto togliendo diverse soddisfazioni

Beach Soccer e Texas Hold’em. Si assomigliano oppure no? 

A prima vista qualcuno potrebbe dire di no. Però ci sono delle cose in comune. In entrambe è importante la tattica. E poi anche la tenuta mentale è simile. Sulla sabbia bisogna saper gestire la fatica e le forze, spesso sotto un sole cocente. Al tavolo allo stesso modo il mind set è necessario. Per assorbire le mani sfortunate o per attendere il colpo della svolta. Stare seduti ad un tavolo da poker non è mai facile, soprattutto quando i tornei durano parecchie ore al giorno. 

Che cosa rappresenta per lei il Beach Soccer ?

Fa parte ormai della mia vita da oltre 10 anni. Ho collezionato più di 160 presenze e con orgoglio porto la fascia di capitano. Ma la gente non deve confondere il beach soccer con quello che vede spesso su sky. Quella è una nazionale “non ufficiale”, composta da vecchie glorie che niente centra con la nazionale che rappresento. Michele Leghissa

A 39 anni capitano della nazionale, giocatore di texas hold’em e giocatore di calcio a 11 nel Ronchi . Insomma sport a 360 gradi ?

Amo il calcio e così quando non sono via con la nazionale, continuo la mia passione con il calcio a 11. Gioco in promozione Friulana con il Ronchi, sia come centrocampista offensivo sia come jolly d’attacco. Cerco di mettere a disposizione la mia esperienza alla squadra. 

Prossimi appuntamenti con la nazionale ?

A marzo inizia il ritiro e poi saremo impegnati nelle qualificazione all’europeo. Sarà un 2014 molto impegnativo, visto che subito dopo ci giocheremo le qualificazioni per il mondiale. Mondiale che probabilmente sarà giocato a Jesolo. Un incentivo in più per non fallire l’obiettivo. 

E i prossimi impegni pokeristici ?

Ho giocato questo mini IPT, ma per impegni di lavoro non potrò esserci al main. Tornerò al Perla  fra 10 giorni per giocare il Re Mida con il “Runner King” il team che mi ha preso sotto la sua ala protettrice. 

legga anche questo articolo : PCA 2014 – Tutti i risultati
oppure questo articolo : Eliminato Giovanni Safina al 18esimo posto