lost password?
Mercoledì, 23.08.2017

MINI IPT: Franco Colombo un trionfo da 19.500 euro.
am Friday, February 28, 2014

A Saint Vincent, dopo cinque giorni di battaglia, il Mini IPT finisce nella mani di Franco Colmbo. Un final table infinito, che dura oltre dodici ore, nonostante un deal accordato a 5 left. Colombo quindi porta a casa una prima moneta da 19.500 euro, in un tavolo finale con diversi nomi importanti, nessuno dei quali però riesce a trionfare. Paolo Della Penna si ferma al settimo posto, Alessandro Minasi al quinto, mentre Pietro Compagnoni conquista la medaglia di bronzo. E così al testa a testa finale si ritrovano due outsider come Colombo e Umberto Ferrauto, l’ultimo ad arrendersi all’inarrestabile corsa del futuro campione.

Alle ore 15.00 si ripartiva dalla seguente situazione

Mipt

 

Servono trenta minuti per assistere alla prima eliminazione. Apre Daniele Sottile a 50.000, flatta da Middle Franco Colombo e da small Luca Viglino 3betta allin per 408.000 con :8d: :8s: . Passa Sottile e gioca Colombo con :Ac: :Kc: . Il board è semplicemente beffardo per Luca, :10d: :8c: :4c: :Js: :Qs: , il quale si avvia alla cassa per ritirare 2.000 euro.

Il gioco ristagna a lungo, fatta eccezione per i raddoppi di Paolo Della Penna e Pietro Compagnoni e così la seconda eliminazione arriva quasi due ore dopo quella di Viglino. Daniele Ruggeri apre da utg a 60.000, flattano Alessandro Minasi da middle e Colombo dallo small. Sul flop :Qd: :2d: :Js: dopo il check di Colombo, Ruggeri pusha per 400.000 con :Ad: :Qh: . Passa Minasi e chiama Colombo con :Kd: :9d: . Il turn :10c: lascia tutto invariato, ma un :4d: non lascia scampo a Daniele Ruggeri che esce all’ottavo posto per 2.454 euro.

Incredibile la mano che porta all’uscita di Paolo Della Penna. Apre Colombo da utg a 65.000, da middle Della Penna 3betta a 175.000, ricevendo il call dell’avversario. Sul flop AK2 entrambi optano per il check. Al turn cade un Jack, sul quale Colombo betta 200.000 e Della Penna pusha per 600.000 chips con AA. Call di Franco con 10-10. Al river scende una pazzesca donna, che condanna all’eliminazione Della Penna al settimo posto per 3.300 euro.

Poco dopo tocca a Andrea Deiana salutare la compagnia, quando chiama per 400.000 il push di Minasi, con A8 vs AK di Alessandro. Board nullo e per il suo sesto posto riceve 4.200 euro. Rimasti in cinque, i giocatori effettuano una spalmatura dei premi, che cambia così il prize pool: 1° 19.500€, 2° 14.000, 3° 12.000, 4° 10.000, 5° 8.700. Ma nonostante il deal la fase a cinque giocatori dura quasi alessandro-minasiquattro ore, pausa cena inclusa. E così bisogna aspettare le 23.30 per conoscere il quinto classificato. Alessandro Minasi è vittima del più classico dei cooler, quando con QQ sbatte su KK di Umberto Ferrauto. 8.700 è il premio che ritira Alessandro.

Dopo aver dominato a lungo il torneo in questi giorni, Daniele Sottile arriva al capolinea nel giro di due mani. Nella prima subisce il raddoppio di Colombo, crollando sotto il muro del milione di chips. Nella seconda open pusha con A10 e ancora Colombo lo chiama con AK, relegandolo al quarto posto per 10.000 euro. Rimasti in tre Franco Colombo è sempre più scatenato, eliminando pure Pietro Compagnoni. Coppia di assi per Franco contro coppia di otto per Pietro. Board senza aiuti e Colombo incassa 13.000 euro.

Il testa a testa finale inizia con un vantaggio netto a favore di Franco Colombo forte dei suoi 8 milioni di gettoni, contro i 2.600.000 pezzi di Umberto Ferrauto. Quest’ultimo riesce a prendere brevemente il comando della situazione, ma ben presto Colombo torna a ridosso degli otto milioni. L’head’s up continua per quasi altre due ore fino a quando i due si trovano in allin preflop. Colombo partirebbe in netto svantaggio con :Jh: :8h: contro :Ah: :8c: di Ferrauto. Il board però è amico di Franco Colombo: :9c: :2c: :6h: :Qh: :2h: e così abbiamo il campione della seconda tappa stagionale del Mini IPT, che incassa 19.500€. Al runner up Umberto Ferrauto vanno invece 14.000 euro.

legga anche questo articolo : IPT: Alessandro Caria chiude in testa al day1A
oppure questo articolo : Chan Pelton, una pesante leggerezza.