lost password?
Lunedì, 21.08.2017

Mini IPT: Marco Bognanni conquista la vittoria
am Wednesday, April 9, 2014

442b4c6ff5[1]

Foto di Pokernews.it

Trionfo doveva essere e trionfo è stato. Marco Bognanni non tradisce le attese e distrugge letteralmente il tavolo finale della terza tappa stagionale del Mini IPT, portando casa la picca e una prima moneta da 22.000 euro. Come un tornando, “Magic Box” si abbatte sugli avversari e fatta eccezione per una sola eliminazione, le altre sei portano la sua firma. Vittoria netta e mai così meritata per il pro di Enjoybet, che aggiunge al suo già lungo palmares un altro prestigioso titolo. Al casinò di Sanremo quindi, scende il sipario sul Mini IPT e la chiusura è di quelle che si ricordano a lungo.  Cinque ore possono bastare per mettere le mani sul titolo.

Questa la situazione prima dello shuffle up and deal.

D3

Il primo player out non porta la firma del giocatore piacentino e come detto sarà l’unico non messo a segno dal futuro campione. Sul flop :Ks: :10s: :7s: , Andrea Marinotto muove allin con :Kc: :9c: trovando il call di Nicolo Serlenga con :Kd: :10d: . In quarta e quinta strada non arrivano gli aiuti sperati e Andrea saluta all’ottavo posto per 2.700 euro. Serve  quasi un’ora per avere il settimo classificato, quanto basta a Bognanni per scaldare il motore e correre spedito verso la vittoria. Ne sa qualcosa Vincenzo D’amato che shova con coppia di 10 ma è nettamente indietro rispetto a JJ di “MagicBox”. Un :Jd: al flop chiude subito i giochi e Vincenzo si avvia alle casse per ritirare 3.600 euro.

Poco dopo finisce anche l’avventura di Nicolo Serlenga. Il sesto classificato apre le danze da utg a 61.000 con A3, subendo la 3bet di Marco Bognanni a 133.000 ancora con JJ. Push di 1 milione per Serlenga e call del pro di Enjoybet. Nessun asso all’orizzonte per Nicolo che si deve accontentare di 5 mila euro. La prossima “vittima” di Bognanni è Cristian Viali. L’esperto players prova il tutto per tutto con :Ac: :Qc: contro JJ di Marco. Per la terza volta su tre i “Ganci” reggono e Viali si prende 6.500 euro per il suo quinto posto.

Con oltre 4 milioni di pezzi a formare il castello di chips del piacentino, il finale appare chiaro e lampante. E così il copione non subisce variazioni. In quarta posizione esce Martynias Miliauskas che cerca il double up vitale con AQ vs 66 dell’azzurro. Un :6s: al turn lo relega alle casse per 8.000 euro. La medaglia di bronzo va invece al collo di Fabio Miraglia che prova a reagire allo strapotere di Bognanni con A4 ma per sua sfortuna Marco chiama con A10. Lungo il board non arrivano aiuti e con Miraglia out per 10.000 euro può avere inizio il testa a testa finale.

La francese Deborha Nizard che era rimasta in attesa alla finestra durante l’incredibile show di Bognanni si presenta in head’s up con 1.800.000 chips contro i 4.300.000 gettoni dell’azzurro. Un divario all’apparenza incolmabile che la transalpina però sa ricucire e addirittura portare a suo favore, fino alla mano che la lascia con le briciole, dove Marco chiude scala al turn con :7s: :4c: ottenendo i massimi. Rimasta con circa 10 bigblinds, la Nizard pusha con K4 e Marco Bognanni chiama con A5. Il board è liscio come l’olio e così la francese si prende la seconda posizione per 14.000 euro e “MagicBox” può finalmente festeggiare la vittoria e i 22 mila euro intascati.