lost password?
Mercoledì, 23.08.2017

Morto Danny Robison: Scompare un’altra leggenda del poker.
am Tuesday, April 8, 2014

E’ di ieri la notizia che il mondo del poker è un po più solo, se n’è andata infatti un’altra icona Danny “Dan” Robison considerato da tutti come uno dei più forti giocatori di Stud in modalità cash game di sempre. Robison nasce a Daytona nel 1945, e si trasferì a Las Vegas nel lontano 1973 diventando un giocatore di poker e di gin rummy professionista.

Dan_RobisonA Sin City stringe un forte legame di amicizia con David “Chip” Reese ed i due, mettendo insieme i loro risparmi, con un capitale di 800 dollari  cominciarono a giocare allo Stardust Casino e partendo dai low limit cash game cominciarono a generare profitto e lo fecero così velocemente sembrava che tutto ciò che toccavano diventasse oro. Fu così che la “vecchia guardia” del poker Johnny Moss, Puggy Pearson, Doyle Brunson e Amarillo Slim, li soprannominarono “Golddust Twins“.

La vita di Robison, però, non fu sempre rose e fiori, infatti per molti anni ha lottato contro la dipendenza da cocaina, ed alla fine vinse anche quella battaglia andando in riabilitazione e disintossicandosi completamente.

Alle World Series of Poker del 1995 vinse il suo primo braccialetto nel $2.500 Limit 7 Card Stud (evento 17).

Tom e Mike Sexton conoscevano Danny Robison sin dai tempi della scuola e Tom lo descrive come un giocatore d’azzardo nato, infatti appena ne aveva la possibilità coinvolgeva i suoi compagni di classe in scommesse con premi in denaro, che sovente vinceva.

Chi ha avuto il privilegio di conoscerlo lo ricorda come un uomo gentile, che è stato in grado di farsi sempre ben volere dagli avversari anche se in quei momenti li stava letteralmente dissanguando ald un tavolo cash high stakes.

YouTube Preview Image

 

legga anche questo articolo : Phil Ivey e la sua settimana nera
oppure questo articolo : Mezzo milione garantiti al Concord Masters a Vienna