lost password?
Venerdì, 24.11.2017

Paolo Camerotto al comando nel Remida DEEP anche al day 2
am Monday, November 11, 2013

re-mida[1]La notizia che giunge dal Casinò Perla di Nova Gorica è la stessa giunta alla fine del day 1A, al Remida DEEP un solo nome svetta nel chipcount, è quello di Paolo Camerotto sempre al comando con un distacco importante sugli altri 16 concorrenti rimasti in gara. Nella giornata che ha visto lo scoppio lampo dell bolla e segnato movimenti importanti ai fini della classifica generale, Camerotto ha continuato incessantemente ad incamerare stack  per chiudere con un patrimonio che gli consente di sedersi oggi al tavolo e comandare il gioco a suo piacimento.

La giornata inizia veloce, subito l’eliminazione di moltissimi short che non riescono a sovvertire la sorte avversa e perdono il loro posto nel torneo facendo piano piano assottigliare le file dei giocatori in corsa per i premi, la bolla, posta a 37 posizioni In The Money, arriva velocemente passando anche attraverso l’eliminazione di Semir Boubir, Mattia Orlandi e Andrea Torri, eliminazioni degne di nota queste perché andranno poi ad influenzare la classifica generale del Remida.

La mano che porta tutti i giocatori a premio, contrariamente a quando succede solitamente nei tornei live di un certo rilievo, scoppia immediatamente, penalizzando chi questa fase la utilizza per incrementare considerevolmente lo stack, ma rendendo felice tutti quei giocatori che con le unghie erano rimasti ai loro posti sperando di piazzare anche solamente una piccola bandierina, la gioia a questi ultimi la regala Nico Corfeo in collaborazione con Annalisa Melpignano, è la doppia eliminazione contemporanea di questi due a decretare l’accesso ai primi di tutti gli altri concorrenti.

La mano in questione è degna di nota, e se fossimo on-line farebbe gridare allo scandalo molti degli osservatori, infatti dopo l’apertura di Federico Truglio da middle arriva il push di Annalisa Melpignano per 400.000 chips, Nico Corfeo chiama e Truglio non riesce a passare e lo showdown è a tre, allo scontro si presentano la Melpignano con AK, Corfeo con QQ e Truglio con JJ, il board porta al flop un A e al river un J che elimina entrambi i giocatori.

Federico Truglio incamera così un piatto importante che gli permetterà di chiudere la giornata in terza posizione, molto distante però da Paolo Camerotto, il quale ha fatto il bello ed il cattivo tempo,  dopo un inizio di giornata stentato ha saputo riprendere in mano le redini del gioco e salire ad oltre 5 milioni nel chipcount, questo gli consente di guardare, come a fine day 1A,  tutti gli altri concorrenti da notevole distanza.

Ecco nello specifico come si son chiuse le buste alla fine del day 2:

Posizione Nome Stack
1 Camerotto Paolo 5.520.000
2 Glessi Giovanni 3.945.000
3 Truglio Federico 3.110.000
4 Diana Matteo 2.830.000
5 Miklavzin Ales 2.545.000
6 Rossi Marco 2.260.000
7 Zefi Elvis 2.245.000
8 Cattini Valerio 1.830.000
9 Orfellini Nicola 1.465.000
10 Ferrari Thomas 1.435.000
11 Di Stasi Rocco 1.270.000
12 Vitali Monica 1.180.000
13 Gasperini Stefano 1.085.000
14 Ottaviani Edo 985.000
15 D’Attile Cristiano 980.000
16 Amorelli Fernando 810.000
17 Remotti Fabio 180.000

Quelli elencati poco sopra sono gli stack che oggi entreranno in gioco, con bui che si innalzano a 75 minuti e premi in denaro che diventano man mano più importanti, non potranno invece essere della partita, naturalmente, gli eliminati dopo lo scoppio della bolla,  nell’ordine sono: Sajnoski MujadinMauro FabioColucci LuigiAndrea GambinoAurioso GianniColombati MarcoBellante FrancescoFortino GiuseppeMichael ToninelloFausto PizzoniFabio Maggi, Lordan CajdoMarco Caiola, Enrico Feletti, Carlo Panzarini, Stefano Sala, Mattia Fiamminghi, Federico Bravin, Alen Keser (importante ai fini della classifica generale la sua eliminazione) e Annalisa Melpignano.