lost password?
Martedì, 24.10.2017

Philipp Gruissem, una vita fuori dal poker!
am Wednesday, February 19, 2014

Philipp Gruissem è conosciuto, e riconosciuto,  come uno dei più forti talenti nel mondo del poker live, giocatore principalmente di eventi High Roller ha totalizzato oltre 8 milioni di dollari di vincite.

Considerando che la maggior parte dei poker players attribuisce il proprio successo ad una combinazione di abilità e fortuna, Gruissem preferisce pensare che il priorpio successo sia in qualche modo legato alla decisione di “occuparsi degli altri” in maniera altruistica.

Philipp_Gruissem-598x319[1]Dopo un’approfondita lettura di alcuni libri e testi buddhisti il giocatore tedesco viene in contatto con Effectiv Altruism Movement, un movimento nato a San Francisco che basa la sua filosofia esclusivamente sull’altruismo. Ed è a questo punto che Gruissem comincia a pensare alla sua vita come ad un mezzo per poter donare agli altri, spesso attraverso donazioni a fondazioni benefiche.

Questa ricerca interiore porta, per stessa ammissione di Gruissem, a vedere le cose sotto un’altra luce. “Quando ho iniziato a giocare non ho mai pensato alla possibilità di donare agli altri, attraverso la beneficenza” dichiara Gruissem, che ammette che il movimento pokeristico, sopratutto quello costituito dai top players e dai facoltosi giocatori High Stakes, potrebbe fare molto per chi ha più bisogno e sembra che le cose stiano cambiando visto che sono sempre di più i giocatori durante le partite mostrano un sincero interessamento, relativamente alle opere benefiche.

Philipp Gruissem si è fatto inoltre carico di  sostenere la sede Svizzera del Effectiv Altruism Movement sostenendo anche alcuni centri di ricerca che si occupano di studiare la cura per la Schistosomiasi, malattia del sangue che colpisce anche molti bambini in età scolare e causa oltre 300.000 morti l’anno. Philipp Gruissem dona il 10% di ogni sua singola vincita ed il suo obbiettivo è quello di poter fare ancora di più, “In questo momento sto investendo i miei soldi in maniera molto saggia, in modo da poter donare ancora più soldi in futuro. Il mio futuro, grazie alle vincite è assicurato e quindi non vedo ragione per non donare“.

Philipp Gruissem chiude l’intervista radiofonica con una considerazione che DEVE far riflettere “Le persone non riescono a capire quanto potere puoi avere con un dollaro. E’ vero, negli Stati Uniti con un dollaro non puoi fare nulla, ma un dollaro è il costo di un trattamento per la Schistosomiasi, con un dollaro si può cambiare la vita di una persona, se viene utilizzato in maniera efficace“.

Forse questo mondo, fatto di chips, di tanti soldi, di notorietà sta cambiando e speraimo che sia così, perchè è questo il poker potrebbe, anzi dovrebbe essere anche questo.