lost password?
Giovedì, 24.08.2017

Poker Man at Work: siamo all’atto finale
am Sunday, December 22, 2013

Al Casinò Municipale di Campione d’Italia sta andando in scena l’atto finale del PMW. Il Poker Man at Work, proposto dal Campione Poker Team, che a fronte di un buy-in di 880,00€ garantiva un torneo super tecnico e dalla giocabilità estrema. 39 giocatori sono giunti sulle sponde del lago di Lugano per partecipare a questa manifestazione.

mauro-bettelli-begniIl risultato è al di sotto delle attese, ma questo lo analizzeremo meglio a torneo chiuso quando potremo parlare con gli organizzatori e i player, al momento soffermiamoci sul torneo e quello che è successo nelle sale del casinò municipale. Al secondo piano del casinò diversi volti noti hanno preso parte alla manifestazione, da Michele Sigoli, pro on-line di pokerClub e fresco vincitore dello Shark Bay, Leonardo Mauro, Carlo Savinelli, i pro di Sisal Andrea Carini ed il professore Maurizio Musso, sino ad arrivare a Roberto Begni che contattato dalla nostra redazione ci racconta come è andata

Roby Begni: Il torneo di per sé ha un ottima struttura e 10000 chips sono lo stack ideale per giocatori come me. Si hanno molte possibilità di manovra ma poche di errori. In effetti al mio tavolo i primi due eliminati era giocatori di livello medio. Per quanto riguarda il mio torneo non sono riuscito ad incrementare il mio stack a causa di una mano che mi dimezza (KK vs 55, 539Q9) ed un altro dove con JJ dopo mia 3bet chiamo corto che shova AA…
Devo dire che comunque ho giocato il poker del mio livello.
Sicuramente parteciperò alla prossima edizione.

Purtroppo per Begni il torneo termina nel day 2, day 2 che chiude con la formazione del final table da nove al momento ancora in corso, personaggi di rilievo ne stanno prendendo parte, 6 di questi andranno in the money e si spartiranno il montepremi generato di 31.200€, la più ambita è la prima posizione che equivale ad un premio di 10.618€ ed a contendersela, fra gli altri, Maurizio Musso, Max Rosa e Alessandro De Michele.