lost password?
Sabato, 19.08.2017

Poker Online USA: DoJ dà luce verde ai rimborsi Full Tilt
am Friday, January 24, 2014

I clienti statunitensi di Full Tilt Poker possono godersi di nuovo il loro bankroll. Il Department of Justice (DoJ) ha concluso gli accertamenti e sbloccato i pagamenti per $82 milioni suddivisi tra 30.000 giocatori della Poker Room.Full-Tilt-Poker-French-Market1

Quando PokerStars ha raggiunto l’accordo con il DoJ comprando l’ex concorrente Full Tilt Poker, tutti i clienti al di fuori del suolo statunitense sono stati rimborsati direttamente da PokerStars. Il rimborso invece dei clienti USA venne invece temporaneamente rinviata dal DoJ, salvo poi incaricare nel marzo 2013 la Garden City Group (GCG) di provvedere in tal senso.

Il reale processo di rimborso ha avuto inizio in settembre, quando gli ex-clienti Full Tilt hanno dovuto presentare formale richiesta documentata di rimborso. Scaduto il termine per il rimborso a metà novembre, è stata data anche agli ex Red Pros la possibilità di presentare la propria richiesta di rimborso, nonostante originariamente fossero stati esclusi dal processo di rimborso. Dopo che la GCG abbia verificato tutte le richieste, le stesse sono state sottoposte al DoJ.

Ieri notte la Poker Players Alliance annuncia via Twitter: „BREAKING: DOJ says it completed it’s audit of GCG group player petitions. Approved release of 82m in funds to approx 30k players

Sulla pagina web FullTiltPokerClaims.com non vi sono ancora aggiornamenti ufficiali da parte di GCG, tuttavia è attesa la prima spedizione di assegni circolari ormai a brevissimo. Come annunciato, la GCG desidera ultimare i rimborsi entro marzo di quest’anno. Sarebbe anche ora visto che i giocatori aspettano da oltre 3 anni di riavere i propri soldi.