lost password?
Lunedì, 21.08.2017

Poker Online USA: nessuna licenza per Pokerstars?
am Monday, November 11, 2013

Nello stato federale del New Jersey a fine mese scade il termine per il lancio del poker online regolamentato. Da indiscrezioni autorevoli, tuttavia non ancora confermate ufficialmente, a PokerStars verrebbe negata la licenza. In compenso altre Poker Rooms sono già pronte al lancio ufficiale.

New Jersey WikipediaCome riporta la piattaforma giornalistica Poker Player, la Rational Group avrebbe incassato un diniego nel primo draft di assegnazione delle licenze. La pagina web fa riferimento a tre fantomatici „Insider“ come fonti autorevoli della notizia, senza poter tuttavia scendere maggiormente nel dettaglio. Il motivo del diniego della licenza da parte della New Jersey Division of Gaming Enforcement (DGE) sarebbe il procedimento penale in corso contro Isai Scheinberg.

Fino ad ora più di 50 imprese hanno ricevuto una regolare licenza per il poker online oltre a 5 Casinò. Tuttavia ancora nessuna delle normali Poker Room o piattaforme di software conosciute sono in quella lista. In questi giorni la DGE dovrebbe aggiornare la lista dei licenziatari. Staremo a vedere chi si aggiungerà a quelli già presenti.

In un’intervista al responsabile della DGE David Rebuck, si apprende che non verrà fornita nessuna comunicazione ufficiale in merito ai player che non abbiano ottenuto la licenza. Allo stesso tempo il rifiuto non è definitivo. Dovessero trovare conferma le indiscrezioni, a PokerStars non sarebbe quindi preclusa la possibilità di ripresentare la richiesta di autorizzazione in un secondo momento e vederla accettata.

Già il 21 novembre ci sarà il cosiddetto ‘Soft Launch’ in New Jersey, il 26 novembre avrà invece luogo il lancio ufficiale dei mercati del Poker e dei Casinò online. Il Tropicana come anche Ultimate Casino (Trump Taj Mahal) hanno già messo online le websites attraverso le quali è possibile registrarsi. Il Borgata ed il Golden Nugget sono anch’essi pronti al lancio e possono già vantare un discreto numero di utenti registrati.

A lato delle comunicazioni dal New Jersey, nell’ambito del poker online made in USA ci sono altre due importanti notizie da segnalare. L’Amaya Gaming Group ha sottoscritto un contratto con bwin.party digital entertainment, valido sia per il New Jersey che per l’Europa. In questo momento si stanno assegnando le licenze nello stato del Delaware. La domanda è che cosa ci sia da aspettarsi da uno stato con meno di un milione di abitanti. Siamo curiosi di trovare risposta a quest’ultima domanda.