lost password?
Domenica, 19.11.2017
PokerStars Live
PSC Montecarlo: Sorrentino dipinge di azzurro il main event, trionfa per 466.714€
am Friday, May 5, 2017

Montecarlo Provincia d’Italia. Raffaele Sorrentino conquista il main event del PSC Montecarlo portando a casa la prima picca nella storia del Pokerstars Championship. Assieme al trofeo incassa 466.714 euro. Tre anni dopo il trionfo di Antonio Buonanno nell’EPT Grand Final Montecarlo, l’Italia torna sul tetto d’Europa. “Raffibiza” iscrive il suo nome nello speciale albo d’oro, che comprende anche Salvatore Bonavena, dopo aver battuto in heads up Andreas Klatt. 

Avvio lento, ma Raffaele sale 

L’avvio del final table del PSC Main Event Montecarlo non è dei più esaltanti. Gioco che ristagna, giocatori chiusi e ogni mossa ben ponderata senza prendere troppi rischi. Fa eccezione Raffaele Sorrentino che entra in diversi piatti e sale in maniera graduale nel count. Dopo oltre un’ora arriva la prima eliminazione. Diego Zeiter è lo short del tavolo finale e gioco forza deve spingere per cercare di ridurre il gap nel count. Alla mano#17 finisce ai resti con A-J vs A-Q di Michael Kolkowicz che non fa sconti. 

Raffaele Sorrentino

Sarà l’unica gioia per il leader del tavolo finale. Infatti nel giro di alcune mani sarà lui a crollare in maniera netta nel count fino ad avviarsi alle casse come quinto classificato. Dopo un paio di sportellate prese dal nostro alfiere, il transalpino inizia a mostrare nervosismo. E’ il preludio che sta per cambiare qualcosa. Quel qualcosa che alla mano#47 dimezza lo stack del francese. Andrey Bondar pusha cojn K-K e Michael chiama con K-Q. Servono altre 38 mani e  Kolkowicz si alza al quinto posto quando in bvb finisce ai resti con 6-2 e Sorrentino chiama con A-5. 

Raffa spicca il volo 

E’ il cambio di rotta totale del tavolo finale. Raffaele Sorrentino spicca il volo e inizia a dettare legge. Ai piedi del podio si arrende Maxim Panyak che va in allin con A-10 e l’azzurro chiama con K-J. Un :Kd: al flop ribalta la situazione e il russo è fuori dai giochi. Passano sole sei mani e la medaglia di bronzo finisce al collo di Andrey Bondar. Quest’ultimo sul board 4-5-8-6 finisce ai resti con J-8. Call di “Raffibiza” con 6-5 e dopo il river nullo è già heads up. 

Il foglio che certifica il deal

Raffaele Sorrentino si presenta al testa a testa finale con 15.465.000 chips, ovvero 96 big blind. Dall’altra parte Andreas Klatt ha 6.350.000 gettoni pari a 39 big blind. Nonostante la differenza notevole, i due giocatori si accordano per un ICM deal. Il nostro alfiere si assicura 451.714 euro, mentre al tedesco vanno 402.786 bigliettoni. Da parte restano altri 15.000 euro, che andranno a colui che vincerà la picca. Dopo questo breve accordo, i giocatori vanno in pausa cena per presentarsi al meglio nella volata al titolo. 

Capolavoro e trionfo di Sorrentino

Partenza lenta e fase di studio, poi Raffaele strappa un gran piatto floppando scala superando i 16 milioni nel count. Un colpo duro alle speranze del tedesco che inizia la discesa senza ritorno. E così poco dopo Klatt va in allin con Q-Q e chiama Sorrentino con A-A. Board liscio come l’olio e può esplodere la gioia della torcida azzurra, con Raffaele che viene sommerso dagli abbracci di Musta e soci.

Montecarlo è sempre più italiana, con il cielo che si colora di azzurro. Vittoria meritata per Raffibiza che corona una giovane carriera, con il giusto premio. La commozione è tutta negli occhi del calabrese, che ammette: “Ho iniziato a pensare al colpaccio una settimana fa e piano piano ci sono riuscito. E’ un sogno che si avvera. Sono molto stanco adesso, ma felice”. Goditi il momento Raffaele e grazie per queste emozioni. 

Questo il payout ufficiale: