lost password?
Giovedì, 30.03.2017

Riccardo Lacchinelli: il mio Poker Quiz
am mercoledì, maggio 21, 2014

Pochi giorni e nelle librerie comparirà “Poker Quiz, 20 mani di Texas Hold’em da scoprire e interpretare con l’aiuto di Riccardo Lacchinelli“. Riccardo non ha bisogno di presentazioni, giocatore sempre in evoluzione da anni volto di Snai e voce di PokerItalia24, che ho avuto il piacere di incontrare diverse volte, da blogger e non solo, quindi, visto che il libro non mi è ancora capitato fra le mani, quale momento migliore per alzare il telefono e farmi raccontare questa sua nuova fatica.

lacchinelli libro

S.M.: Ciao Riccardo, sta per uscire la tua “fatica letteraria”, dimmi qualcosina in più.
Riccardo Lacchinelli: “Ciao Simo, ebbene sì, a giorni nelle librerie comparirà il mio libro. Un libro particolare, come in Italia sino ad ora non ce n’erano. Una pubblicazione sul poker che possa accompagnare il lettore in un percorso e non un libro in cui mi ergo a professore è impongo la mia dottrina. E’ un libro che parte benissimo, infatti la prefazione è di Max Pescatori, e poi si snoda in 20 quiz, in cui con il lettore assieme alle mia analisi, può dare la sua sfumatura alla lettura della singola mano. La mia analisi,  che rispecchia il mio modo di essere, è un confronto serio, è una “discussione” dello spot specifico, nel quale però ho riflesso la mia ironia, e chiunque, chi mi ha ascoltato in Tv o ho incontrato ai tavoli da poker, mi può riconoscere.

S.M.: Perchè adesso un libro sul poker?
Riccardo Lacchinelli:
Adesso perché ho notato che per il live c’è ancora molto interesse, a differenza dell’online. Il ritrovarsi, sedersi attorno ad un tavolo da poker, confrontarsi, ridere, scherzare, ha ancora notevole fascino.

S.M.: Questo Libro come è nato?
Riccardo Lacchinelli:
Il progetto è partito circa 9 mesi fa, diligentemente al mattino mi mettevo lì, “carta e penna” e per almeno un’oretta ci mettevo la testa sopra. E’ stato veramente piacevole, dover analizzare gli spot e doverli scrivere passo passo non ha avuto alcun peso, anzi, una cosa che mi è piaciuta decisamente. Ho cercato di utilizzare una terminologia adatta a tutto il pubblico, limitando i termini inglesi od “Il pokerese stretto”, in modo che anche chi non è avvezzo a “questa lingua” possa capire. Naturalmente non ho potuto togliere tutto anche perchè certe espressioni tradotte in italiano perdono parte del significato, dire rilancia e contro-rilancia non ha lo stesso peso di three-bet e four-bet per esempio.

S.M.: Sarà solo in formato cartaceo o è prevista anche la versione ebook?
Riccardo Lacchinelli:
No, la versione ebook la trovavo poco compatibile con la mia idea, il libro nasce per poterci scrivere sopra. I quiz vanno fatti sulla carta, prendere appunti, annotare riflessioni. In maniera digitale era più complicato quindi non abbiamo previsto questa possibilità. Il libro, edito da DGS3 editrice, sarà distribuito nelle più grandi città, non avrà una distribuzione capillare ma è comunque ordinabile on-line al prezzo di 16,50€ direttamente sul sito della casa editrice, chiunque ne voglia una copia lo può avere in maniera semplice.

S.M.: Come è stato fare il libro?
Riccardo Lacchinelli:
E’ come fare un bimbo, cosa in cui sono molto bravo, se il primo viene bene hai voglia di farne un altro. Ora vediamo questo come va, e se l’interesse attorno a questa pubblicazione sarà importante, potrei farne un altro, magari sull’Omaha, la variante che più piace dopo l’hold’em.

Ah, ritornando al perché adesso…
adesso perché fra un mese circa parto per le WSOP e, quando vincerò il main, sai che pubblicità!