lost password?
Martedì, 22.08.2017

Shark Bay: E’ l’ora del Final Table con Iervasi al comando
am Monday, April 21, 2014

Il day 2 dello Shark Bay termina con la formazione del final table, da 63 si passa ad 8 giocatori che questo pomeriggio si giocheranno il tutto per tutto a caccia della vittoria. Guida il gruppo Erico Iervasi con 2.290.000 ed alle sue spalle Fabrizio Stramacci.

Iervasi-EricoLa domenica di Pasqua è stata teatro el day 2 dello Shark Bay al hit Hotel & Casinò Perla di Nova Gorica. 63 giocatori hanno occupato le sedie nella poker room del casinò ed alle 14:00 hanno iniziato la loro avventura. La giornata è veloce ed il ritmo frenetico, pochi minuti ed il count dei giocatori inizia a scendere, il primo “seat open” è dato dall’eliminazione di Alessandro Brunello che si schianta contro Filippo Etna. Un pizzico di sfortuna accompagna la dinamica della mano, :Ax::Ax:per Brunello e :Kx::Kx:per Etna, :Kx: e Brunello è finito.

La prima fase della giornata è caratterizzata dagli scontri e dagli scoppi, dopo quello precedentemente raccontato un altro 80|20 va dalla parte del 20 rappresentato da una coppia di :10x: di Giuseppe Meffe che contro le donne di Sebastianutti supera le 500.000 chips portandosi nelle primissime posizioni del chipcount. A ristabilire le percentuali ci pensa però poi Mauro Ghisoni, anche per lui scontri 80|20, ben due consecutivi, entrambi vinti dal rappresentante dell’80 e Ghisoni è player out.

Il field continua ad affievolirsi e tra uno scoppio e l’altro escono di scena anche le ultime due esponenti del gentil sesso ancora in gara, Laura Franci e quasi in contemporanea Laura Romani che grazie ai punti guadagnati agguanta la prima posizione della classifica TOP WOMAN. Dal canto suo Meffe continua ad accumulare stack, supera per primo il muro del milione lasciandosi i giocatori restanti alle spalle, sulla sua scia si portano Fabrizio StramacciFilippo Etna che con un paio di colpi ben assestati si porta a circa 800.000 chips.

Più passa il tempo e più i giocatori devono abbandonare la sala, escono fra gli altri Federico Dressich, Giuseppe Pilloni, Luigi Schiano e Luca Prospero che dopo una giornata aggrappato con le unghie al tavolo per arrivare ITM termina la sua corsa veramente ad un passo in 17esima posizione. Successivamente è il turno di Michele Benamati e poi di Filippo Etna che, dopo essere salito quasi in vetta, vede sgretolarsi il proprio stack per terminare la corsa in quattordicesima posizione. A ruota è la volta di Luca Tiso e la sua eliminazione proietta il torneo in zona bolla. La zona bolla è particolarmente sentita, il gioco rallenta e la tensione si taglia col coltello. Tensione che si scioglie solo quando Pierangelo Pivato perde lo scontro decisivo contro Mathias Messori ed ergendosi a bubble man della manifestazione. Ernest Bagola lasciando 9 giocatori al final table

Scoppiata la bolla il torneo continua per altri due livelli. Esce di scena quasi subito Ernest Bagola lasciando 9 giocatori al final table mentre ci vuole quasi tutto il tempo prima di assistere alla seconda ed ultima eliminazione, quella di Carlo Marongiu che si gioca le 600.0000 chips rimastegli con coppia di :8x: e trova il call di Erico Iervasi con coppia di :Jx: . Il board è bianco, Morongiu esce di scena e Iervasi conquista la vetta del chipcount e questo pomeriggio, dalle 14:00, sarà uno dei protagonisti del final table di questa seconda tappa dello Shark Bay powered Sahrk Events.

Chipcount

Posizione Cognome Nome Stack
1 Iervasi Erico 2.290.000
2 Stramacci Fabrizio 1.600.000
3 Bergamo Mario 1.365.000
4 Verdiani Claudio 1.230.000
5 Loretti Luca 855.000
6 Polidoro Christian 825.000
7 Messori Mathias 755.000
8 Cvetkovic Radovan 590.000

info e immagini di proprietà di Shark Events