lost password?
Giovedì, 24.08.2017

Sheffield GPS: Trionfo per James Parker
am Monday, March 17, 2014

Sheffield incorona il suo nuovo Re. Al Genting Club della città inglese è calato il sipario sul main event delle “Genting Poker Series” con la vittoria di James Parker, capace di mettersi alle spalle un field di oltre 500 giocatori portando casa una prima moneta da 22 mila sterline. Un successo arrivato in maniera inaspettata se vogliamo, visto che Parker partiva a metà del gruppo al tavolo finale. Una 6dd16c65e4[1]mezza rimonta che lo ha lanciato al successo e sul tetto di Sheffield. Questa la situazione da cui ripartivano al tavolo finale.

Seat Player Chips
1 Gabriel Tuna 617,000
2 Richard Kellett 1,470,000
3 Charles Akadiri 961,000
4 Steve Devine 765,000
5 Ali Mallu 2,774,000
6 Steve Warburton 1,628,000
7 Dean Clay 1,290,000
8 Ashley Locker 609,000
9 James Parker 455,000

Il primo ad abbandonare la contesa era Gabriel Tuna che muove allin sul flop J710 con coppia di 10, trovando il call di Ali Mallu con KJ. Una Q al turn aumenta gli outs a disposizione di Mallu, che grazie a un Asso al river chiude scala. Per Tuna nono posto e 3.205 sterline incassate. Poco dopo spetta a Steve Devine abbandonare la corsa. Sul board 8-4-3-J Steve shova per 240.000 con QJ. Top pair non basta però contro KK di Richard Kellett che si prende il piatto e per Devine è l’ora dei saluti all’ottavo posto per 4.720 pounds.

Il gioco dopo una partenza lanciata si arena completamente così bisogna attendere ben due ore per assistere ad un’altra eliminazione. Charles Akadiri con appena 10 big blind nel livello 20.000/40.000 pusha con 76 e Steve Warburton chiama dal small blind con A9. Board bianco e la settima piazza, assieme a 6.205 sterline vanno a Charles. Passano cinque mani e il final table perde un altro protagonista. Dean Clay open pusha dal bottone con coppia di 33, giocandosi il coin flip con A10 di Ashley Locker. Un asso al flop e un 10 al river certificano l’uscita al sesto posto di Clay, che si consola con 7.950£.

Cambia il livello di gioco, ma non il ritmo che come un vortice impazzito obbliga gli short stack a giocarsi lo show down per restare in gara. Show down che non è amico di Steve Warburton il quale con 88 pizzica si in bluff Mallu con :5s: :2s: , ma viene gelato da un board senza appelli: A-2-Q-K-5. River amaro e quinta piazza per lui, oltre a 10.490 sterline di ricompensa.Un Mallu in rush pazzesco visto che poco dopo busta senza troppi convenevoli Ashley Locker. Sul board 7-J-7 i due vanno ai resti con Ashley forte della sua top pair grazie a KJ e Ali in cerca di insperati progetti con A10. Una Q al river lo rianima e un clamoroso King al river li permette di chiudere scala, estromettendo Locker al quarto posto per 13 mila pounds.

Rimasti in tre e nonostante uno stack di 6 milioni di gettoni equivalente al 75% delle chips in gioco Ali Mallu accetta un deal in base agli stack. Una sorta di premonizione visto che poco dopo, s ritrova in allin a tre con K10, vs AQ di Parker e A9 del chip leader Kellett. Una donna al flop, concede il triple up a Parker, accorcia notevolmente Kellet e obbliga all’uscita al terzo posto di Mallu per 31.425 sterline.

Il testa a testa inizia con Parker in vantaggio di chips per 4:1. Un vantaggio che però non li permette di chiudere immediatamente la pratica. Infatti servono altri sessanta minuti per stendere Richard Kellett, il quale rimasto con 13 big blinds muove allin con A7 trovando dall’altra parte l’easy call del futuro campione con AK. Board bianco e James Parker conquista lo scettro e la bellezza di 22.120 sterline.

Questo il payout ufficiale in base al deal raggiunto dai primi tre classificati.

Place Player Prize
1 James Parker £22,120*
2 Richard Kellett £24,855*
3 Ali Mallu £31,425*
4 Ashley Locker £13,335
5 Steve Warburton £10,490
6 Dean Clay £7,950
7 Charles Akadiri £6,205
8 Steve Devine £4,720
9 Gabriel Tuna £3,205