lost password?
Sabato, 25.11.2017

WPT 101 Bay: Giorgio Medici in testa al day1A
am Tuesday, March 11, 2014

Mentre a Venezia comanda la russia nell Main Event  del WPT, a San Jose in California, è l’azzurro Giorgio Medici a comandare la truppa dei 117 giocatori che terminano la giornata. A rimbalzo di linea fra gli Stati Uniti e l’Italia c’è sempre un filo conduttore in questo doppio World Poker Tour. Giorgio Medici si prende la leadership, comandando dall’inizio alla fine e imbusta verso il day2 la bellezza di 254.600 chips, battendo di un soffio Hai Tran il cui score recita 253.400. Medici intasca così 10.000 dollari, in palio al chipleader di ogni singolo day1. Tutto questo quando l’average è ferma a 80.000 gettoni. Giorgio Medici

Erano partiti in 312 a San Jose, ma come detto, solo 117 giocatori riescono a vedere la fine della giornata. In attesa di un chip count ufficiale sbarcano al day2; Bryan Campanello (210.000), Isaac Baron (160.600), Dominik Nitsche (128.000), Matt Salsberg (109.200), Jonathan Duhmel (106.700), Marvin Rettenmaier (103.400), David Paredes (102.800), Antonio Esfandiari (85.000), Tom Marchese (81.000), Joe Hachem (79.800), Sorel Mizzi (59.700), Ryan D’Angelo (57.800), JC Tran (34.000), Scott Clemence (27.000) e Eugene Katchalov (24.500).

Non superano la giornata invece Daniel Negreanu, Mike Sexton, Todd Brunson, Tony Dunst, Jay Farber, Joe Hachem, John Juanda, Phil Laak, Nam Le, Mike Matusow, Scotty Nguyen, Noah Schwartz, Erik Seidel, Jennifer Tilly, JC Tran, Paul Volpe e Phil Hellmuth. Su questi giocatori pendeva una taglia da 2.500 $ a testa in caso di eliminazione. Oltre a loro non imbustano, Matt Affleck, Matt Marafioti, Marco Johnson, Shannon Shorr, Nick Schulman, Christian Harder, Adam Levy, Joey Weissman, Jesse Sylvia, Justin Young, Joseph Cheong, Jonathan Little, Galen Hall, Harrison Gimbel, Eddy Sabat e Jake Schwartz.

Appuntamento con il day1B alle 11.00 locali, le 20 in Italia.

legga anche questo articolo : Francesco Nguyen vince il WPTN High Roller
oppure questo articolo : Il report dei domenicali – 09 marzo 2014