lost password?
Venerdì, 17.11.2017

WPT e Deepstack Poker Tour, l’unione fa la forza.
am Friday, May 9, 2014

Che World Poker Tour sia uno dei giganti del mondo del poker è fatto ormai assodato, ma cosa accade quando un gigante come WPT unisce le proprie forze con quelle di un’astro nascente come il Deepstack Poker Tour?

La risposta pare abbastanza chiara, WPT e DSPT vogliono arrivare ad avere a detenere una fetta consistente del mercato.

Vediamo cosa è accaduto, i fatti risalgono al 29 Aprile 2014, quando un comunicato stampa proveniente da Irvine (California) ufficializza la joint venture fra i due marchi dando vita a WPTDeepStacks che andrà a sostituire le tappe del circuito WPT Reginal e le tappe del circuito DeepStacks Poker Tour.

wpt_deepstackSecondo Adam Pliska, presidente di WPT “ci sono milioni di giocatori nel mondo che vedono il poker come un hobby e non hanno un bankroll adeguato per poker giocare anche solo una tappa di un grande tour come WPT,” e prosegue “con WPTDeepStacks tutti questi giocatori avranno la possibilità di affrontare un torneo che garantisce elevati standard di accoglienza e giocablità pur mantenendo un buy in relativamente basso, sicuramente è una situazione vincente per tutti i soggetti coinvolti (organizzatori e giocatori in primis)” Pliska tiene anche a precisare che “i tornei del Circuito WPTDeepStacks porteranno ai giocatori anche il beneficio di montepremi maggiori oltre ad un posto al WPT World Championship 2015 per il DeepStacks Player of the Year“.

DeepStacksPokerTour_Logo-653x430WPT è il primo brand nel settore del poker mondiale” ha detto Chris Torina CEO di DeepStacksed ogni anno acquisisce sempre più valore migliorando la propria offerta di gioco. La partenership fra il nostro DeepStacks Poker Tour e WPT ci rende estremamente entuasiasti e certi che porterà ai giocatori innumerevoli vantaggi“.

DeepStacks Poker Tour è stato lanciato nel 2011 ed oggi può vantare anche il format televisivo DeepStacks Poker Tour World Championship, dall’inizio della loro “avventura” Torina e soci hanno ampliato il loro mercato che inizialmente era indirizzato ai giocatori del Nord America, portando il format anche in America Latine per poi varcare l’Oceano e sbarcare in Europa.

Ho ammirato molto quello che Chris Torina e DeepStacks hanno fatto in questi anni” dice Adam Piska “e la loro espansione ha fatto si che la nostra joint venture diventasse una ghiotta opportunità per poter ampliare il nostro marcio -WPT – anche ai giocatori mid-buyin” e conclude  “L’accordo che abbiamo siglato permette di ampliare un’offerta di gioco che altrimenti avrebbe corso il rischio di diventare stagnante, visto che non è sempre più difficile portare sempre nuovi giocatori agli eventi”.

Della serie l’unione fa la forza, a noi non ci resta che attendere il nuovo calendario eventi targato WPTDeepStacks