lost password?
Martedì, 22.08.2017

WPT: Febbraio e Marzo con quattordici eventi
am Thursday, February 6, 2014

Ci aspettano giorni intesi, pieni di emozioni e con lo spettacolo assicurato. Febbraio e Marzo indossano il vestito buono, quello delle grandi occasioni. Le grandi occasioni che un circuito come solo il World Poker Tour e tutti i suoi affini ci possono regalare. Da 11384826106_0ec1c19298[1]domani fino al primo aprile, fra WPT, WPT National e WPT Alpha8, ben 14 tappe attendono di conoscere altrettanti campioni e di distribuire una valanga di premi. Sette tappe del circuito maggiore, il WPT, sulla strada che porta al WPT World Championship di fine aprile al Borgata di Atlantic City. Nel mezzo sei tappe dei circuiti nazionali del World Poker Tour e infine la quarta e ultima tappa stagionale dell’esclusivo Alpha8, dal buyin mostruoso cosi come i suoi payout. Nord America, Europa e Africa, per un tour pazzesco. Non sarà il giro del mondo in 80 giorni ma poco ci manca.

Iniziamo con il World Poker Tour. Dopo la lunga pausa a cavallo fra il vecchio e nuovo anno, il WPT ha iniziato il 2014 con il botto raccogliendo una miriade di giocatori al WPT Borgata. Con 1.229 iscritti totali è entrata di diritto nella top3 delle tappe più affollate di sempre in queste dodici stagioni di gioco. Onde per cui c’è da aspettarsi il sold out già a partire dalla tappa che inizia domani al, Seminole Casino Coconut Creek in Florida, per il “WPT Seminole Hard Rock Lucky Hearts Poker Open Championship“. Cinque giorni di torneo, 3.500 dollari di buyin, 30.000 chips in dotazione e livelli da 60 minuti per il day1A&B, che salgono poi a 90 minuti dal day2 fino alla conclusione del Tv Final Table in programma Martedì 11 Febbraio.

Dieci giorni di riposo e poi tutti in una cornice mozzafiato e unica come le “Cascate del Niagara“. Dal 22 Febbraio infatti il WPT fa tappa in terra canadese in uno dei luoghi più unici al mondo. Per chi avrà la fortuna di giocare questo torneo, lo farà potendo sempre dare uno sguardo a quello spettacolo naturale che sono appunto le più grandi cascate al mondo. Al Fallsview Casino Resort, va in scena il “WPT Fallsview Poker Classic“. Servono 5.000 dollari Canadesi per prendere parte alla tappa, con 30.000 gettoni di partenza e Niagaralivelli da 40 minuti, che dal nono livello in poi salgono a 60 fino alla conclusione dell’evento. Particolarità del torneo: un solo day1 nella giornata di sabato 22, day2 domenica 23 e infine final table a sei giocatori lunedì 24 febbraio.

Quattro giorni di riposo possono bastare e poi la carovana del WPT dal Canada si sposta nella più calda California. A Los Angeles va in scena una delle tappe più storiche del circuito e che ha scritto pagine indelebili della manifestazione. Al Commerce Casinò di Los Angeles dal 1 al 6 marzo non si può proprio mancare al “WPT Los Angeles Poker Classic Main Event“. 10.000 dollari di iscrizione, 30.000 chips di partenza e livelli da 60 minuti fino al 4° livello di gioco dell’unico day1 previsto. Dal quinto i blinds saranno stabili a 90 minuti fino alla conclusione dell’evento. Questa tappa del WPT cade a pennello nella tradizionale kermesse pokeristica “LA Poker Classic“. Ben 54 eventi precederanno il main, con buyin per tutte le tasche e altri sei, accompagneranno appunto il torneo principe della manifestazione, fra cui un esclusivo High Roller six handed da 25.400 dollari di buyin.

Dalle Americhe all’Europa. Il passo è quasi naturale. Il WPT torna nel vecchio continente e lo fa in grande stile, per un appuntamento ormai fisso nel suo calendario. Venezia, città dell’amore e del Carnevale soprattutto vedendo il periodo. E non a caso il torneo che sarà ospitato al Ca’ Vendramin, prende il nome di “Gioco Digitale WPT Venice Carnival“. Da Lunedi 10 Marzo (con l’antipasto del log_wptveniceWPTn di cui parleremo a parte), carte in aria in Laguna con il day1A. 3.000 euro di iscrizione, stack e livelli da sessanta minuti per i due day1, mentre saliranno a novanta dal day2 fino al TV Final table a sei giocatori in programma sabato 15 marzo.

In contemporanea alla tappa italiana, il WPT  prosegue però il suo tour negli stati uniti. Pur rimanendo in California la carovana si sposta di almeno 100 miglia a nord di Los Angeles, precisamente al Bay 101 di San Josè. Benvenuti quindi al “WPT Bay101 Shooting Star Championship“. 7.500 i bigliettoni verdi che servono per prendere parte all’evento strutturato su cinque giorni dal 10 al 14 marzo. Attese le più grandi stelle del poker mondiale.

Appena 24 ore e poi tutti a Lincoln, città nell’entroterra della California. Dal 15 al 19 marzo, chi ha voglia di investire 3.500 dollari può farlo al Thunder Valley Casino Resort, dove si disputerà la tappa del “WPT Rolling Thunder“. Lo stack è di 30.000 unità, mentre i livelli passeranno come sempre da 60 a 90 minuti, fra i due day1 e l’inizio del day2.

Infine prima degli ultimi due appuntamenti della stagione in programma ad aprile, ecco che il WPT torna a Jacksonville in Florida. Se al Casinò Bestbet lo scorso novembre era andato in scena il “WPT Bestbet Jacksonville Fall Poker Scramble”, dal 21 al 25 marzo sarà tempo di “WPT Jacksonville Bestbet Open“. 3.500 dollari per iscriversi e come sempre 30.000 chips in cambio.

Se il circuito maggiore non si riposa mai, neanche il fratello minore sta a guardare. Il WPTnational risponde con sei tappe nazionali a partire da domani fino a lunedì 11 con la tappa in Danimarca del “Danske Spil WPT National” al Casinò Munkebjerg Vejle dell’omonima città di Vejle. Buyin da 10.000 corone danesi ovvero 1.350 euro. Dal 27 febbraio al 2 marzo invece, il WPT national fa tappa a Londra per il “PartyPoker WPTn UK“. Tre day1 da 200 sterline di buyin e quattro giorni di puro spettacolo al  Aspers Casino Westfield Stratford City. wptn uk

Sarà poi la volta dal 6 al 9 marzo dell’Italia con il “Gioco Digitale WPT National” di Venezia che al Ca’ Vendramin farà da apri pista al circuito maggiore. Dopo il record europeo di iscritti nell’ultima tappa italiana giocata lo scorso ottobre a Campione, in Laguna si punta al soldout. 990 euro di buyin, 30.000 gettoni di partenza, livelli da 60 minuti e un montepremi garantito di 200 mila euro. In contemporanea a Venezia anche Bruxelles attende il WPTn. Dal 6 al 10 marzo infatti nella capitale Belga, spazio al “WPT National Brussels” presso Grand Casino Brussels Viage. 1.500 euro di iscrizione e tanto spettacolo in una tappa che già lo scorso dicembre ha fatto registrare numeri importanti nella prima poker room europea targata WPT.

Gli ultimi due eventi di Marzo invece si giocheranno in America. In Florida dal 13 al 16, il Seminole Hard Rock Hotel and Casinon di Tampa ospiterà il “WPT Regional Florida” che già a fine novembre a fatto registrare oltre 700 iscritti con una prima moneta da 165.000 dollari. Servono 1.500 bigliettoni verdi per prendere parte al torneo. L’ultimo appuntamento di Marzo invece vedrà il Canada ospitare il “Partypoker WPT National Canadian Spring Championship” presso il  Playground Poker Club di Montreal. Anche qui previsto afflusso da record, per un buyin da 1.100 dollari statunitensi.

Infine l’ultima tappa della stagione dell’esclusivo WPT Alpa8 si fermerà a Johannesburg in Sud Africa presso “The Emperors Palace” Alpha8-Trophygià teatro a ottobre di una tappa WPT. Struttura ormai collaudata per questo format. Buyin da 100 mila dollari, stack 100.000 gettoni, livelli da 60 minuti fino al testa a testa finale dove i blinds scenderanno a 30 minuti. Possibilità di Re-entry illimitato fino alla fine del sesto livello di gioco. Dal 14 al 15 febbraio scopriremo se “Il Cannibale Tedesco” Philipp Gruissem riuscirà nel triplete oppure lascerà strada ad un nuovo campione, dopo la vittoria nelle ultime due tappe.

Ovviamente tutte le news i report e il blog delle doppia tappa Italiana li troverai qui sulle pagine di Pokerfirma.it 

Fonte: http://www.worldpokertour.com