lost password?
Mercoledì, 22.11.2017

WPT LHPO: James Calderaro beffa Shorr e si prende 271 mila dollari
am Wednesday, February 12, 2014

Una rimonta da 271 mila bigliettoni verdi. Tanto vale il successo di James Calderaro al Tv Final Table del WPT Lucky Hearts Poker Open giocato questa notte al “Seminole Coconut Creek Casino” nel sud della Florida. “Remuntada James” potremmo definirla, visto il gap che ha dovuto colmare il futuro vincitore, andando a vincere uno dei tavoli finali più incerti e interessanti di questa dodicesima stagione del World Poker Tour. Grande amarezza per Shannon Shorr, che ha fallito il match point al testa a testa finale, accontentandosi della seconda piazza e di un assegno da 190 mila dollari. James Calderaro

Al suono dello “Shuffle up and deal” la situazione dei sei finalisti era la seguente

Seat 1. Dimas Martinez, Jr. – 3,558,000 (148 bb)
Seat 2. Shannon Shorr – 3,478,000 (144 bb)
Seat 3. Keven Stammen – 826,000 (34 bb)
Seat 4. Evan Dollinger – 684,000 (28 bb)
Seat 5. Tim Kegel – 1,271,000 (52 bb)
Seat 6. James Calderaro – 2,649,000 (110 bb)

Un’istantanea che non vede almeno all’apparenza situazioni disperate di stack e quindi ci si attende un final table di quelli lunghi. E invece bastano appena sei mani per avere il primo eliminato. Evan Dollinger muove allin per 650.000 gettoni con :10h: :10s: dopo l’apertura di Dimas Martinez Jr, il quale chiama con :7c: :7d: . Netto vantaggio per Evan che però rimane gelato dal flop dove scende subito un :7h: . Il turn e il river non regalano aiuti e Evan Dollinger è out al sesto posto per 54.335 dollari.

Forti di stack importanti al tavolo, l’azione si alterna a lunghe fasi di stallo e serve quindi almeno un’ora per avere il quinto classificato. Tim Kegel 4betta allin con :Ac: :Kc: e viene chimato da Shannon Shorr con :2s: :2h: . Il flop sembra essere amico di Tim con :Ah: :4s: :10h: . Sembra ma non lo è visto che al turn Shorr riprende coraggio con un :6h: e il river è qualcosa di pazzesco con :8h: Colore runner runner che sbatte fuori il malcapitato Tim Kegel per 67.842 dollari.

Alla mano numero #78 spetta al chip leader di inizio giornata, Dimas Martinez Jr abbandonare la contesa. Apre dal bottone Keven Stammen a 90.000, dallo small blind 3betta a 240.000 chips James Calderaro, mentre dal big Dimas pusha per oltre 1.600.000 gettoni con :Ad: :Kc: . Dopo il fold di Keven, c’è il call di James con :10h: :10c: . Il board :Qd: :5c: :6c: :9c: :Qh: decreta l’uscita al quarto posto diDimas Martinez Jr per 90.366 dollari.

Rimasti in tre giocatori ci vogliono altri 60 minuti per arrivare al testa a testa finale. Nel corso della mano #103, Keven Stammen apre da bottone a 110.00o con :As: :9s: , mentre dallo small James Calderaro 3betta a 350.000 con :Ad: :Kd: . Keven muove allin subendo il call dell’avversario. Un board anonimo e senza aiuti decreta l’eliminazione di Stammen sul gradino più basso del podio. Per lui un assegno da 122.197 dollari come ricompensa.

Il testa a testa finale può dunque avere inizio.  Shannon Shorr parte in leggero vantaggio con 6.560.000 chips contro i 5.905.000 Shannon Shorrpezzi di James Calderaro. Shorr sembra prendere subito il largo portandosi a 8 milioni contro i 4 del rivale, ma piano piano Calderaro recupera le distanze compiendo il sorpasso e portandosi a sua volta sugli otto milioni. Shorr dimostra di avere nervi d’acciaio e nel giro di 20 mani torna a prendersi la leadership. Quando ormai sembra pronto alla zampata finale, ecco che Calderaro trova il colpo di reni che segna in maniera definitiva l’head’s up.

Nella mano #207, Calderaro limpa da small, per poi chiamare il raise di Shannon a 365.000. :10s: :7s: :4h: è il flop che scatena l’inferno al tavolo. Shorr betta 475.000, James sale a 1.400.000 e per tutta risposta il suo rivale muove allin coprendolo. Immediato il call di Calderaro per un totale di 5.560.000 . Shorr mostra :Ad: :As: indietro rispetto a :10c: :7c: di James. Turn e river non modificano la sostanza, con Calderaro che vola oltre gli 11 milioni mentre Shorr resta con appena mezzo milione. Passano due mani e si arriva all’epilogo del torneo. Shorr muove allin con :Ad: :Jh: e Calderaro gioca con :9d: :8d: . Il board non ammette appelli :5c: :5s: :3d: :Kd: :6d: e dopo 105 mani di testa a testa, James Calderaro è il nuovo campione WPT.

Prossimo appuntamento con il WPT dal 22 al 24 febbraio, nella straordinaria cornice della Cascate del Niagara, per il WPT Fallsview Poker Classic. Questo il payout del tavolo finale

1st: James Calderaro – $271,103
2nd: Shannon Shorr – $190,039
3rd: Keven Stammen – $122,197
4th: Dimas Martinez, Jr. – $90,366
5th: Tim Kegel – $67,842
6th: Evan Dollinger – $54,355