lost password?
Martedì, 22.08.2017

WPT Montreal: Derrick Rosenbarger trionfa per 500.000 dollari
am Friday, December 6, 2013

La notte di Montreal incorona Derrick Rosenbarger come campione del “Party Poker WPT Montreal” al Playground Poker. Dopo sei giorni di assoluto spettacolo e di continui colpi di scena è calato il sipario su una tappa che ha fatto registrare ben 829 ingressi. CoppaRoba da primato. E Derrick Rosenbarger ha chiuso questo torneo così come era iniziato, quando nel day1B aveva imbustato da chipleader, nonostante al final table a sei giocatori, fosse quarto nel chipcount. Niente da fare per il dominatore di questo evento Sylvain Siebert, leader del day1C, day3 e day4.

A Montreal si ripartiva da questa situazione:

Seat 1: Serge Cantin – 6,960,000 (116 bb)
Seat 2: Mukul Pahuja – 5,945,000 (99 bb)
Seat 3; Derrick Rosenbarger – 1,985,000 (33 bb)
Seat 4: Alexandre Lavigne – 2,150,000 (35 bb)
Seat 5: Lily Kiletto – 370,000 (6 bb)
Seat 6: Sylvain Siebert – 8,435,000 (140 bb)

Final table

Lily Kiletto  aveva bisogno di una rimonta immediata per risollevarsi da una situazione a dir poco difficile con appena sei big blinds. Alexandre LavigneRimonta che avviene in parte grazie a due raddoppi immediati, che la proiettano a 1.350.000 chips. Così il primo a salutare la compagnia era il più giovane del tavolo finale, Alexandre Lavigne, che nella mano #34, pushava da bottone  con :Kh: :8s: per 1.100.000 trovando il call di Serge Cantin dal grande buio con :10h: :10d: . Board liscio e 98.574 dollari di ricompensa.

Neanche il tempo di mescolare il mazzo e si ferma la remuntada della bella Lily Kiletto. Resti preflop per 1.000.000 con :As: :8h: e call di Siebert con :Ac: :Qc: . Nessun aiuto dal board e perdiamo Lily Kiletto al quinto posto per 121.488 bigliettoni verdi.

Lily Kiletto

Restano dentro quattro giocatori con stack deep, fino a quando Rosenbarger non trova il double up su Siebert. Una mano che segna di fatto il destino del canadese, il quale giunge al capolinea nella mano #79 quando pusha da bottone con :Ad: :6d: e Cantin snappa da 11213892923_cce07a87a0_z[1]small con :8c: :8h: . Un :8s: al flop chiude subito ogni discorso e Sylvain Siebert è out al quarto posto per 162.936 dollari.

Mukul Pahuja intanto amministra il proprio stack e dopo aver lasciato fare il lavoro sporco agli altri, decide di mandare un segnale chiaro e preciso. Infatti nella mano #87, chiama da big blind con :Ah: :Kd: l’allin di Serge Cantin che mostra ancora una volta coppia di 8. Il flip sorride a Mukul che prende un mega pot e mette alla porta Serge Cantin out in terza piazza per 220.170 dollari.

Serge Cantin

Il testa a testa finale inizia con lo stesso Mukul Pahuja nettamente in vantaggio. 17.600.000 gettoni il suo stack contro 8.250.000 chips di Rosenbarger. Un vantaggio che viene annullato alla mano #97, quando il player del New Mexico trova il raddoppio decisivo capovolgendo la situazione. Rosenbarger allunga fino a 20 milioni contro i 5 di Mukul Pahuja. I due continuano a lottare fino alla mano finale, la numero 152, con Pahuja che pusha per poco più di 6 milioni  con :Ad: :4d: e arriva il l’easy call di Derrick con QQ. Nessun asso all’orizzonte e Mukul Pahuja è il runner up dell’evento con 340 mila dollari a consolarlo.

Mukul Pahuja

Derrick Rosenbarger è quindi il nuovo campione del “Party Poker WPT Montreal” aggiudicandosi una prima moneta da 500.000 dollari. Per un pilota dell’aviazione americana è sicuramente una gran bella cifra. Cala quindi il sipario al “Playground Poker” di Montreal e fra qualche ora l’attenzione sarà tutta per il “Bellagio” di Las Vegas per il “WPT Doyle Brunson“.

Questo il riepilogo:

1: Derrick Rosenbarger – $500,824
2: Mukul Pahuja – $340,928
3: Serge Cantin – $220,170
4: Sylvain Siebert – $162,936
5: Lily Kiletto – $121,848
6: Alexandre Lavigne – $98,574

11231574324_8ff7176e19_z[1]