lost password?
Martedì, 21.11.2017

WPT Vejle incorona la sua Regina
am Wednesday, February 12, 2014

Il WPT Nation di Danimarca, disputato a Vejle, ieri sera ha incoronato il vincitore o forse meglio dire la vincitrice. Si tratta infatti di Mette Louise Chistiansen, che sconfigge in heads up Tina Christensen l’altra donna approdata al tavolo finale.

Mette_ChrstiansenMette Louise è riuscita nell’impresa pur partendo ad inizio giornata in penutilma posizione nel chipcount, ed arrivando poi all’heads up contro la Christensen con circa 3.5 milioni di chips di svantaggio (1.5 milioni contro i 5 milioni di Tina).

Sul gradino più basso del podio Kjeld Skov che partiva in netto vantaggio ad inizio giornata, ma nulla ha potuto fare contro le due donne che hanno saputo amministrare magistralmente tutta la fase finale del final table.

Il favorito di giornata era comunque Martin B. Hansen cheaveva già ottenuto ottimi risultati nel circuito WPT NAtion in Danimarca, ma si è dovuto accontentare di un 8° posto, così come era accaduto a Cophenagen lo scorso anno.

L’hades up, durato oltre due ore, ha visto inzialmente assottigliarsi lo stack della Chrstiansen , su :Kh: :2s: :Jc: :10s: la Christiansen betta 350.000, quasi l’entità del piatto, chiamata da Tina Christensen, river :4c: check delle due giocatrici e la Christiansen dichiara :9x: come carta alta, insufficente per vincere il pot con :As: :7d: dell’avversaria.

tine_wptLo stack della futura vincitrice scende fino a quota 900.000 (circa 15bb), ma si rifarà da li a poco su bui 30k – 60k – Tina Christensen apre 180.000 con :Ac: :2s: con Mette Lousie Christiansen che pusha i suoi 1.045.000 con :Qh: :8h: il flop è :4c: :6d: :10s: turn :Jc: ed un :8d: al river regala a Mette Louise il pot riportandola a 2.1 milioni.

L’aziione della Christiansen è inesorabile e mette in seria di fficoltà l’avversaria che pian piano vede assotigliarsi il vantaggio fino a vederlo svanire, ma i ribaltamenti di fronte non finiscono e le due ragazze se le danno di santa ragione a colpi di 3bet giocandosi monster pot anche con :Kx: high.

Tina Christensen, secondo il giudizio dei blog danesi, non ha espresso il su omiglior poker in heads up, ed anche la cattiva sorte le ha dato una mano, come in questo caso, la Christiansen openpusha per 1.8 milioni con :Ad: :3c: chiamata da Tina Christensen con :Ac: :8c: il flop è :Qd: :5h: :3d: per la bottom pair della giocatrice in allin, turn e river bianchi permettono alla Christiansen di ritornare in testa nel chipcount.

La mano decisiva arriva quando Mette Christiansen apre a 275.000 con :6h: :6s: e Tina Christensen pusha per 2.4 milioni con :Kc: :5s: , il flop chiude subito i giochi con :6d: :5d: :4s: , ma un :3s: al turn apre alla possibilità di uno split pot che non si concretizza quando il river porta con se un :Ad:

Per Mette Luoise Christiansen un primo posto che vale 528.720 Corone danesi (circa 70.000 euro), ma la cosa più bella sicuramente è quella di aver visto battagliare due regine del poker danese, che non si sono risparmiate affatto dando vita ad un heads up entusiasmante.

Payout del Final Table:

Pos Player Premio DKK Premio Euro
1 Mette Louise Christianen 528.570 71.000
2 Tina Christensen 370.880 49.705
3 Kjeld Skov 238.560 31.970
4 Kim Velbæk 176.560 23.663
5 Jesper Vistisen 132.530 17.762
6 Ulrik Pedersen 106.030 14.210
7 Jacob Pilgaard 88.050 11.800
8 Martin B. Hansen 70530 9453

 

 

legga anche questo articolo : Presentato il calendario WSOP 2014
oppure questo articolo : Tutto pronto per la Pokeropoly Cup