lost password?
Sabato, 19.08.2017

WPT Venice continua a parlare italiano.
am Sunday, March 16, 2014

Il Main Event del WPT Venice si conclude con Andrea Dato che azzanna il trofeo e l’immagine, emblematica, racchiude in se l’andamento di tutto il torneo di Dato.

Chiude in quarta posizione nel chipcount il Day1A, da chipleader il Day2,durante il Day3 soffre un po e chiude in 13 posizione quando scoppia la bolla, ma si riprende la chipleading nel Day4, una condotta di torneo che ha fatto capire anche ai meno attenti quanto volesse questo trofeo, dopo averlo accarezzato per ben due volte nella stagione 10 quando al WPT Venice finì 4° ed al WPT Venice Grand Prix scalò una posizione finendo secondo alle spalle del “Doge” Alessandro Longobardi.

Da questa sera anche Andrea Dato può vestire la stola dogale ed iscrivere il suo nome sul trofeo che gira il mondo assieme allo spettacolo del World Poker Tour, il giusto riconoscimento per un giocatore che con la vittoria di oggi porta ad oltre 1 milione il totale di vincite in carriera, ma sopratutto porta ad Andrea un premio prestigioso che ancora  mancava nel suo palmares.

Ovviamente non possiamo dimenticare i protagonisti di questa lunga giornata di poker, dal runner up, il fortissimo Sam Trickett che si è piegato solamente allo strapotere del nostro portacolori, ma che ha dato sfoggio di un poker solido, ed a tratti anche fortunato, come ad esempio la mano di quest’oggi contro Mario Vojvoda che avrebbe potuto cambiare il corso del torneo per lui “ Apre Mario Vojvoda da cutoff a 60.000, chiama Sam Trickett da bottone. Flop :Qh: :Qs: :9h:. Cbet di Vojvoda a 70.000, raise di Trickett a 140.000, 3bet di Vojvoda a 280.000 e call di Trickett. Turn :Jd: Vojvoda check, Trichett bet 75.000 e Vojvoda va in allin per 290.000 per il call di Trickett. Allo showdown Mario Vojvoda mostra :Js: :Jc: mentre per Trickett :Qd: :8d: Un :8h: al river  permette a Trickett di chiudere full-house superiore e relega Mario Vojvoda in quarta posizione“.

Ottima anche la prestazione di Maurizio Saieva che nel corso degli ultimi 3 giorni ha sempre vissuto in una situazione da short stack, ma che al tavolo non ci è affatto arrivato per caso, basti ricordare una mano giocata durate il Day4 quando sul un board ” :Jh: :9s: :5h: :6s: :3d: Mario Vojvoda, primo a parlare esce puntando 82.000 e mettendo Saieva nella condizione di investire il 40% del suo stack, Saieva in questo caso decide di investire mostrando :7d: :7s: mentre Vojvoda gira il bluff“. Ha dimostrato una solidità psicologica senza eguali che associata ad una grande solidità di gioco gli ha permesso di arrivare sino al gradino più basso del podio.

Quarto posto per Mario Vojvoda il croato,probabilmente  l’outsider del tavolo finale, ha espresso un gioco particolarmente brillante, sfruttando ogni qualvolta gliene si presentasse l’opportunità il fattore posizione. Esce per mano di Sam Trickett, nella mano che via abbiamo descritto sopra. Nel corso del Day4 ha innescato una vera e propria “battaglia” con Sam Trickett quando, rimasti in 10, si trovavano uno di fianco all’altro.

Il quinto posto spetta, purtroppo, ad Alessio Isaia che dopo un day3 e day4 pressochè perfetti oggi è incappato in una giornata davvero storta. Al termine del day3 chiude da chipleader a 461.500 chips, ed il Day4 lo chiude a quota 708.000 dopo aver superato quota un milione. Nel corso del tavolo finale prima una mano sfortunata contro il greco Sotirios Koutoupas ” Alessio Isaia apre a 40.000 da utg, il greco Sotirios Koutoupas pusha le sue 254.000 chips trovando il call di Isaia. Allo showdown Sotirios Koutoupas :Qd: :Jd: mentr per Alessio Isaia :Jh: :Js: Flop :10c: :7d: :5d: Turn :Ah: che apre a Koutoupas anche un progetto di scala. River :Kc: chiudo il progetto per il greco che sale a 515.000, mentre Alessio Isaia scende a quota 450.000“, poi un’eccessiva aggressività contro Maurizio Saieva  lo porta verso l’eliminazione ” Momento topico del torneo, che potrebbe spostare le dinamiche. Isaia da bottone muove allin per 299.000. Da small gioca per poco più di 258.000 gettoni Maurizio Saieva. Isaia: :Js: :8s: Saieva: :6c: :6d: Board:  :6s: :3h: :2d: :5s: :5d: Saieva raddoppia a 510.000 e Isaia crolla a 41.000“.

Al sesto posto troviamo il vincitore dell’ultimo EPT di Deauville Sotirios Koutoupas, anche lui ha disputato un ottimo torneo, vincendo colpi che lo vedevano nettamente sfavorito, come è successo durante il day4 contro Steven Watts “Apre Sotirios Koutoupas a 12.000, pusha Steven Watts per 20bb e chiama Koutoupas. Allo showdown :Steven Watts :Kh: :Kd: Sotirios Koutoupas :Ks: :Jh: Il board :6s: :Jc: :Jd: :8c: :8d:. Pot per Koutoupas, Steven Watts lascia il tavolo abbastanza contrariato“. Il suo gioco lo porta per un breve periodo di tempo, sempre nel corso del Day4 a prendersi la chiplead per poi perderla e chiudere il day4 da ultimo nel chipcount. Ad inizio Final Table trova prima il double up su Alessio Isaia, poi decide di “suicidarsi” investendo tutto il suo stack contro Andrea Dato ” Chiama Andrea Dato da small blind e Sotirios Koutoupas checka da big blind. Flop :Jh:  :7d: :5h:. Dato esce a 25.000 e chiama il greco. Turn :Qd: Second barrel per Andrea Dato a 55.000 Koutoupas mette in mezzo le sue 439.000 chips, Dato entra “in the tank”, alla fine decide di chiamare. Allo showdown Andrea Dato mostra :Qh: :3h: per la top pair e per Sotirios Koutopas un progetto di scala bilaterale con :9h: :10s:. Il River è un :6s: che per Sotirios Koutoupas significa la fine del torneo in 6° posizione, mentre per Dato significa salire a 2.100.000 consolidando la sua chiplead“.

E giungiamo così alla fine di questo Main Event, con lo squalo Andrea Dato che azzanna un trofeo sognato a lungo, a fine Aprile lo vedremo impegnato anche al WPT World Championship al Casinò Borgata di Atlantic City grazie al ticket che l’organizzazione ha messo in palio per il vincitore del torneo, sarà l’occasione per mettersi in mostra anche a livello internazionale, noi tiferemo Italia, tiferemo Andrea Dato.

Andrea Dato Win

Dal WPT Venice per ora è tutto, nei prossimi giorni metteremo a diposizione dei nostri lettori diversi approfondimenti su tutto ciò che è successo durante i giorni di questo meraviglioso evento.

Pos. Player Payout
1 DATO ANDREA 105.000,00
2 TRICKETT SAMUEL 66.000,00
3 SAIEVA MAURIZIO 42.000,00
4 VOJVODA MARIO 31.000,00
5 ISAIA ALESSIO 24.000,00
6 KOUTOUPAS SOTIRIOS 19.400,00
7 SIGOLI MICHELE 15.700,00
8 SJRVIC JAN OLAV 12.400,00
9 ZEITER DIEGO 9.436,00
10 GABRIELI IVAN 6.800,00
11 BERNAUDO ANTONIO 6.800,00
12 CHRISTIANSEN LASSE FROST 6.800,00
13 LIBRALESSO SVEVA 5.600,00
14 MOSSALI EROS 5.600,00
15 WATTS STEVEN 5.600,00
16 LO CASCIO FERDINANDO 5.000,00
17 PESCATORI MASSIMILIANO 5.000,00
18 ILYUKHIN VICTOR NIKOLAEVICH 5.000,00