lost password?
Lunedì, 21.08.2017

WPT World Championship: Nel day2 è fuga per Eric Afriat
am Thursday, April 24, 2014

Tutto come sette giorni fa. Il tempo sembra essersi fermato per Eric Afriat, che solo la scorsa settimana trionfava nella tappa di Hollywood in Florida al “WPT Seminole”. Sette giorni dopo la musica è la stessa per Afriat, il quale domina in lungo e in largo il day2 della finalissima stagionale del World Poker Tour. Chipleader indiscusso quindi, nel “WPT World Championship” in corso al Borgata di Atlantic City. E per capire il suo dominio basta vedere la quantità di chips da lui imbustate a fine giornata. 1.003.000 gettoni compongono il suo castello e il secondo nel count, Anthony Gregg, ne ha appena (si fa per dire) 567.000. Afriat avanza al day3 con il doppio delle unità rispetto all’avversario più vicino, quando l’average si attesa a 241.200. Eric Afriat

Erano ripartiti in 192 ad inizio giornata e alla fine del day2, in 68 staccano il pass per il day3. Fra questi,Athanasios Polychronopoulos (542,500), Scott Seiver (539,500), Ryan D’Angelo (519,500), Jeff Madsen (281.000), Jordan Cristos (267.500), Mike Leah (261.500), Jeffrey Gross (221.500), Tony Dunst (143.500), Nick Schulman (128.500) e Phil Hellmuth (54.000).

Intanto con l’uscita di scena di Shaun Suller, Mukul Pahuja conquista aritmeticamente la vittoria nel Player Of The Year, la leaderboard del circuito, ottenendo con 3.450 punti il record assoluto nella storia del premio abbinato al WPT. Cinque piazzamenti a premio per lui nel corso della stagione, di cui ben tre arrivati al tavolo finale. Solo la scorsa settimana ha fatto runner up al “WPT Seminole” perdendo il testa a testa finale proprio con Afriat. In tutto nel corso della stagione XII, ha incassato 1.400.000 dollari di vincite. La prossima stagione quindi avrà tutti i buyin pagati per le varie tappe del World Poker Tour.

Alle 18.00 italiane, le 12 locali in New Jersey, carte in aria per il day3. In attesa di conoscere anche il payout, non ancora diramato.

Questo il chip count /redraw in vista del day3

Name Chips Table Seat
Eric Afriat 1.003.000 8 5
Athanasios Polychronopoulos 592.500 5 5
Anthony Gregg 567.000 7 6
Scott Seiver 539.500 7 7
Ryan D’Angelo 519.500 5 2
Jason Koon 500.500 4 2
Maurice Hawkins 433.500 3 2
Glenn Lafaye 423.500 4 3
Jonathan Tamayo 411.000 2 8
Hans Winzeler 397.000 7 1
Justin Young 372.000 4 8
David Daggett 368.500 2 3
Byron Kaverman 347.500 1 2
Blake Bohn 340.000 5 8
Ray Qartomy 335.000 8 4
Garrett Greer 330.000 3 5
Eugene Todd 328.500 3 8
Abraham Korotki 324.500 3 1
Michael Lavoie 314.500 1 4
Bobby Oboodi 301.000 2 2
Malkiel Berlianshik 282.500 3 7
Jeff Madsen 281.000 6 9
Matt Stout 274.000 1 1
Lee Markholt 270.500 6 1
Jordan Cristos 267.500 1 8
Tomislav Dobrilovic 261.500 1 7
Mike Leah 261.500 5 6
Corey Hochman 239.000 8 2
John Parker 237.000 6 6
Loni Harwood 225.500 2 5
Jeffrey Gross 221.500 4 4
Orson Young 217.000 2 6
She Lok Wong 206.500 6 3
Roland Israelashvili 206.000 2 9
Steven Silverman 200.500 3 3
David Grandieri 199.500 5 4
Yuval Harosh 193.000 8 7
George Kelly 182.000 2 7
Joseph Wertz 174.000 7 5
Eric Buchman 173.500 5 7
Scott Eskenazi 168.000 3 6
Matthew Waxman 160.000 1 3
Daniel Walsh 160.000 8 8
Chris O’Rourke 158.500 4 7
Brian Yoon 158.500 7 3
David Tuthill 147.500 4 5
Leonardo Palermo 147.500 6 2
Vimy Ha 147.500 8 9
Tony Dunst 143.500 5 1
Curt Kohlberg 143.000 7 8
Nick Schulman 128.500 3 4
David Farah 125.500 6 7
Catherine Dever 117.500 1 5
Jeremy Kottler 117.000 5 3
Mark Herm 117.000 8 3
Jesse Sylvia 115.500 3 9
Allard Broedelet 102.500 6 5
Simon Lam 80.500 8 6
Amit Makhija 76.000 4 1
Miles Austin 74.500 2 4
Alexander Condon 69.000 6 4
Ariel Albilia 67.500 1 6
Scott Matte 67.000 7 2
Tony Cousineau 62.000 6 8
Keven Stammen 56.000 2 1
Phil Hellmuth 54.000 7 4
Daniel Sparacino 52.500 4 6
Brandon Steven 47.500 8 1