lost password?
Venerdì, 18.08.2017

WPTn UK: John Gudger vittoria elettrizzante
am Tuesday, December 24, 2013

Partiva in mezzo alla mischia a metà del chipcount John Gudger e alla fine è lui a conquistare il WPT National Series UK giocato a Milton Keynes nel sud-est di Londra. 59 anni ingegnere elettronico porta a casa 12.750£ a fronte di un buyin di 200 pounds. A dire la verità il suo investimento è stato ancora minore, considerando che si è qualificato online con un satellite da 1.60£ rebuy. Insomma minima spesa, massimo guadagno. 95ad4a6513[1]

Ripartivano in 9 al final table e a sorpresa il primo ad abbandonare la contesa era il più esperto del lotto, Sunil Mistri, il quale può contare in carriera su oltre 90.000 dollari di guadagni. Sunil si trova ai resti preflop con :Ah: :Qs: contro :Js: :Jc: di Liam Pettman. Board maledetto per Mistri che prima floppa l’asso e poi si arrende al colore dell’avversario con :7c: :Ac: :4s: :Kc: :6c: .

Passano poche mani e abbiamo l’ottavo classificato. David Phetean muove allin con coppia di 4 andando a sbattere sulla coppia di sette di Richard Jwanczuk. Board anonimo e restano in sette al final table.

Chi di runner-runner ferisce, di runner-runner perisce. E’ il caso di Liam Pettman, il quale partirebbe indietro con KQ vs AJ di Jwanczuk. Il flop lo rilancia con K-10-J, seppur lasciando un possibile incastro di scala al suo avversario che si materializza al river con una :Qc: .

Ma anche il torneo di Jwanczuk è arrivato al capolinea, visto che il flip decisivo non va a buon fine contro Gudger. AK vs QQ del futuro campione, che centra il set al flop e il full al turn, estromettendo il rivale al quinto posto.

La medaglia di legno spetta invece a Kiat il quale pusha con AQ e ottiene il call di Michael Rosaman con A9. Doppia floppata per Rosaman che tiene anche fra turn e river, obbligando Kiat a salutare la compagnia in quarta posizione.

Rimasti in tre il gioco sembra ancorarsi per qualche minuto, fino a quando Sam Goodman openpusha da bottone con :Jh: :3h:, trovando Gudger da big blind con :Kh: :Kd:. Board neutro e Goodman si prende la medaglia di bronzo.

Il testa a testa finale si decide dopo una ventina di mani e nel modo forse meno atteso. Sul flop :3c: :6h: :6c: Gudger va in check/call al bet a 200.000 di Goodman. Al turn cade un :3h: sul quale entrambi optano per il check. Al river scende un :5s: dove Goodman muove allin per le restanti 450.000 e Gudger dichiara il call. Il runner up mostra :10s: :7s: mentre il vincitore gira :Kc: :8d: aggiudicandosi la mano finale con King high. Un call da vero duro, che vale il trofeo e un assegno da 12.750 sterline.