lost password?
Mercoledì, 23.08.2017

WSOP Circuit: Pham in versione Moneymaker
am Wednesday, March 5, 2014

Le WSOP Circut non avranno il clamore mediatico delle ben più note WSOP, ma la storia di Christian Pham è molto simile a quella di Chris Moneymaker nel 2003, quando con un semplice satellite online da 33 dollari riusci a qualificarsi al main event per poi vincerlo e incassare oltre 3 milioni di dollari. Da quel giorno non solo cambiò la vita dell’umile contabile, ma con essa cambiò la storia di questo gioco, che sotto il così detto “Effetto Moneymaker” vide una miriade di amatori tentare la strada aperta da quella vittoria. E Christian Pham nel suo piccolo è riuscito nell’intento. Qualificatosi al main event della quindicesima tappa del circuito, con un satellite da 200$, ha vinto su 695 persone incassando la bellezza di 214 mila bigliettoni. Ha ricevuto in dono il ring e non il bracciale. Ma poco importa alla resa dei conti. Christian Pham

La quindicesima tappa stagionale delle WSOP Circuit al “Caesars Palace” di Las Vegas si chiude con il botto vero e proprio. Nell’evento #10, il Main Event da “$1.675 No Limit Hold’em” l’eclettico Christian Pham sbaraglia la concorrenza di 695 players andandosi a prendere come detto, il ring, il pass per la finalissima nazionale e la prima moneta da 214 mila dollari. Grazie ad prize pool da 1.045.500 dollari con 72 posizioni premiate è stato proprio Pham a prendersi le luci della ribalta dopo aver vinto un torneo satellite da 200$. Beffato Jonathan Gaviao, che soltanto un mese fa trionfò nel main event della tappa di Tunica. Niente doppietta per lui, che si consolerà comunque con un assegno da 132 mila bigliettoni. Questo il payout del tavolo finale.

1. Christian Pham – $214,322
2. Jonathan Gaviao – $132,622
3. Yu Sheng (Allen) Lin – $97,273
4. Michael Ma – $72,338
5. Andrew Sapiro – $54,523
6. Nancy Birnbaum – $41,642
7. Ofer Akerman – $32,22
8. Jesse Wilke – $25,259
9. Chris Lindh – $20,053

C’è molta Italia nel successo di Venerando Villarino, nell’evento #11 un “$365 No Limit Hold’em”. Giocatore professionista di Las Venerando VillarinoVegas, ha sia nel nome che nel cognome molto cose che lo accomunano al “Bel Paese”. Villarino giunge al suo primo ring in carriera sbarazzandosi in appena 75 minuti del tavolo finale. Roba da record del mondo. 302 giocatori si erano presentati ai nastri di partenza facendo schizzare a quota 90.600 dollari il montepremi spalmato poi su 33 posizioni. Venerando Villarino spegne di fatto il final table e dopo aver eliminato Tyler Morris, può mettere le mani sia sull’anello che sulla prima moneta da 21.291 dollari. Questo il payout del tavolo finale.

1st: Venerando Villarino – $21,291
2nd: Tyler Morris – $13,164
3rd: Joseph Crisante – $9,561
4th: Mariano Alaniz – $7,062
5th: Oran Haynes – $5,302
6th: Bryan Sandrock – $4,043
7th: Joseph Noujeim – $3,132
8th: Steven Blixt – $2,463
9th: Chad Wassmuth – $1,965

Nell’evento #12, l’ultimo della tappa in terra di Nevada, c’è il bis a distanza di pochi giorni per Daniel Heredi. L’ungherese infatti, dopoDaniel Heredi aver conquistato l’evento #3, un “$580 No Limit Hold’em”, porta a casa anche l’evento #12 un “”$365 No Limit Hold’em Turbo”. Grazie a questa vittoria, Heredi fa sua la leaderboard delle quindicesima tappa assicurandosi l’altro pass in palio per la finalissima nazionale. Con due vittorie, un ottavo posto all’evento #6 e una 66esima piazza al main event, raccoglie 138,50 punti, blindando la vetta dell classifica. Erano partiti in 203, a caccia delle 24 posizioni su cui era stato suddiviso il prize pool da 69.300 dollari. Heredi batte in head’s up Ted McCollom, portando così a casa altri 17.326 dollari. Questo il payout del tavolo finale.

1st: Daniel Heredi – $17,326
2nd: Ted McCollom – $10,708
3rd: Ravinder Bedi – $7,793
4th: Ian Wiley – $5,764
5th: Frank Cullen – $4,329
6th: Joseph Tosaky – $3,302
7th: Francis Fan – $2,557
8th: Donald Mathews – $2,010
9th: Truong Nguyen – $1,603

Questo invece il riassunto di tutti e dodici gli eventi giocati al “Caesars Palace”.

EVENT #1: Sal Musto defeated 432 players ($365 NLHE) for $28,514
EVENT #2: Eric Fields defeated 890 entries ($365 re-entry) for $52,066
EVENT #3: Daniel Heredi defeated 208 players ($580 NLHE) for $27,043
EVENT #4: Daniel Zack defeated 158 players ($1,125 NLHE) for $42,662
EVENT #5: Michael Santos defeated 347 players ($365 NLHE) for $23,942
EVENT #6: Darren Rabinowitz defeated 378 players ($365 Six-max) for $27,216
EVENT #7: Andrew Robinson defeated 317 players ($580 NLHE) for $37,247
EVENT #8: Doug Lee defeated 166 players ($365 PLO) for $13,444
EVENT #9: Christopher Louviere defeated 438 players ($365 NLHE) for $28,906
EVENT #10: Christian Pham defeated 697 entries (Main Event) for $214,322
EVENT #11: Venerando Villarino defeated 302 players ($365 NLHE) for $21,291
EVENT #12: Daniel Heredi defeated 203 players ($365 Turbo) for $17,326

Dal Nevada alla California, le WSOP Circuit non si fermano mai. Già domani sarà tempo di shuffle up and deal con la sedicesima prova stagionale delle ventidue schedulate. Tutti a Bell Garden nella contea di Los Angeles, presso il Bicycle Casino. Dodici eventi per altrettanti ring e numerosi eventi con garantiti. Su tutti però spicca il Main Event (curiosamente l’evento #12 e non #10), con 1.000.000 $ di prize pool garantito. Tre day1 a disposizione con possibilità di Re-Entry. Servono 1.675 dollari per sedersi. Qui il programma completo.