lost password?
Giovedì, 24.08.2017
wsop
WSOP Evento#2: Sarà Selbst vs Mo per il titolo
am Friday, May 30, 2014

Il day3 dell’evento #2, il “$25.000 Mixed-Max No-Limit Hold’em”, ci consegna il testa a testa finale che questa notte incoronerà il neo campione. A giocarsi il bracciale e la prima moneta da 817 mila dollari saranno Vanessa Selbst e Jason Mo.  La team pro di Pokerstars insegue il terzo braccialetto della sua straordinaria carriera, dopo quelli conquistati nel 2010 e nel 2012. Se vale la regola di una vittoria ogni due anni, allora per Vanessa il terzo titolo è davvero vicino. Jason Mo dall’altra parte però non crediamo che sia dello stesso avviso. Comanda lui con 5.860.000 chips rispetto ai 3.960.000 pezzi della Selbst. Per il player di St. Louis sarebbe il primo trionfo alle WSOP. Vanessa Selbst

Ripartivano in sedici (già a premio) ad inizio giornata, in cerca appunto dei due posti per il final day. La modalità “4handed” imposta in questo terzo giorno di gioco, regalava ancora più azione e ritmo al torneo, con l’eliminazioni che fioccano. Il primo a salutare la compagnia è Noah Schwartz e via via lo seguono Nick Schulman, Barry Hutter, Aaron Jones, Kevin Song, Brian Green, Calvin Anderson fino a Matt Giannetti che con la sua eliminazione al quinto posto è di fatto l’uomo bolla della fase ad head’s up del torneo. Giannetti muove allin con A5 e da small gioca Al Decarolis con A10. Il board non aiuta Matt Giannetti il quale si consolerà con 171.461 dollari.

Rimasti in quattro si passa alla due semifinali, dove i due giocatori con lo stack maggiore, andranno ad affrontare i due short. Jason Mo se la deve vedere con JC Tran e Vanessa Selbst con il sorprendente Al Decarolis.

Nella prima semifinale, succede di tutto in appena sei mani, quelle che segnano il crollo di JC tran e che spalancano le porte della finale a Jason Mo. Nella mano #27 Tran muove mette ai resti con coppia di 10 il suo avversario che snappa con AK. Un :Kh: al flop porta in vantaggio di chips Mo. Nella mano seguente Tran muove allin per 170.000 con Q3 e Jason gioca con JJ. Per il november nine 2013 arriva un miracoloso flush a fiori che lo tiene a galla. Ancora più clamoroso il 2up che ottiene nella mano successiva quando parte avanti con AJ ma sul flop 8-10-5 è già nettamente dietro, visto che Mo ha in mano A10. Fra turn e river scendono :9s: e :7d: che lo fanno salire a 700.000 gettoni. Il copione però è già scritto e così alla mano #33 si arriva all’epilogo. JC tran va in allin con AQ e chiama Jasono Mo con J10. Un :Js: al flop lo manda in finale, mentre per Tran ci sono 290 mila dollari di premio.

Dura molto di più l’altra semifinale, che si conclude dopo 124 mani di head’s up. Vanessa, partita in svantaggio di chips ha il merito di colmare immediatamente il gup , ma poi deve fare i conti con la caparbietà di Al Decarolis. Il ristoratore di Los Angeles si dimostra un osso duro e cede di fatto solo alla mano #124. Sul flop 4-9-7 la team pro Pokerstars va in check/raise allin con 9-8 dopo il bet di Decarolis a 225.000. Chiama Al per un totale di 950.000 gettoni con AK. Turn e river non cambiano la sostanza e anche Decarolis si avvia alle casse per 290.000 dollari, mentre la Selbst ha la possibilità in seguire il suo “triplete” di braccialetti.

Questo il payout

1                                   871,148
2                                   538,308
3 Al Decarolis US 290,622
4 JC Tran US 290,622
5 Matt Giannetti US 171,461
6 Robert Tepper US 171,461
7 Ryan Fee US 112,752
8 Aaron Jones US 112,752
9 Darren Elias US 85,342
10 Brian Green US 85,342
11 Richard Lyndaker US 72,617
12 Kevin Song US 72,617
13 Nick Schulman US 63,158
14 Calvin Anderson US 63,158
15 Barry Hutter US 54,945
16 Noah Schwartz US 54,945