lost password?
Domenica, 19.11.2017
wsop
WSOP ME: aggrappati a Dario Sammartino, day 5 nero per gli italiani
am Sunday, July 16, 2017

Tutti con Dario. Sammartino è l’ultimo baluardo azzurro nel “$10.000 Main Event” alle WSOP 2017. Il player campano è nelle zone basse del count ma non molla con 2.585.000 gettoni. Lo rivedremo nella sesta giornata sperando che il vento possa cambiare. Il day 5 invece ha segnato il capolinea per gli altri tre giocatori italiani. Alessandro Borsa, Max Pescatori e Sergio Castelluccio si arrendono ai verdetti del tavolo dopo una giornata avara di gioie. Tutto questo quando restano in gioco 85 players. 

Il film del day 5

La giornata inizia fra alti e bassi. Dario educa tutti con uno stupendo call al river con A-K che lo porta oltre i 3 milioni e mezzo. Sale anche Pescatori, mentre Castelluccio subisce un paio di pesanti sportellate e Borsa non trova la strada per uscire dalla zona bassa del count. Fra la 163° e la 138° piazza (prima e dopo la pausa cena) inizia il momento nero per i nostri giocatori. Borsa dopo un primo raddoppio scende di nuovo nel count e con poche chips davanti a se, si gioca il tutto per tutto con Q-9. C’è il call di un rivale con K-Q e per “Giuda90” è il momento dei saluti al 163° posto per 46.096$. 

Max Pescatori

Al rientro dalla pausa cena si esaurisce anche la corsa di Max Pescatori. Il “Pirata”, dopo aver abbattuto il tabù nel main event con il suo primo “In the Money”, alza bandiera bianca al 148° posto. Pusha con A-3 e sbatte su A-Q di Pedro Oliveira. Max prima di avviarsi alle casse per 53.247 dollari saluta Sammartino presente allo stesso tavolo e sussurra: “Vai Dario, vendicami te”. Una frase importante come vedremo più avanti. Intanto perdiamo anche Sergio Castelluccio. Il player di Bisaccia dopo una giornata con poche gioie, crolla quando con A-K viene superato da A-Q. Rimasto short uscirà poco dopo per lo stesso premio vinto da Pescatori. 

Dario vendica Max e va al day 6

Eliminato il “Genio” ci rimane solo Dario Sammartino. Il partenopeo sembra imboccare la strada degli altri tre e scende in maniera vorticosa nel count, complice un paio di scontri con Kenny Hallaert. Ma “MadGenius87” dimostra di essere infinito come giocatore e così nel momento più difficile va a trovare il double up. A-K vs A-J di Pedro Oliveira è il 2 up che vale quasi due milioni di pezzi. Nelle ultimissime mani sale ancora e alla fine imbusta 2.585.000 chips. Non sono tantissime, ma bastano per tenere vivo il sogno. 

Dario Sammartino

Al comando degli 85 left c’è Robin Hegele. Il tedesco vola a ridosso dei 10 milioni di pezzi. Top ten per Antoine Saout e Max Silver. In corsa anche Benjamin Pollak, Valentin Messina, Ben Lamb, Kenny Hallaert, Connor Drinan, Matthias De Meulder, Jake Bazeley, Marcel Luske, Mike Linster e Martin Finger. Insomma un super field. Carte in aria con il day 6 a partire dalle 11.00 locali le 19.00 in Italia. Si riprende dal livello 40.000-80.000 ante 10.000. Per il count ufficiale vi rimandiamo a più tardi.