lost password?
Mercoledì, 23.08.2017
wsop
WSOPE 2013: I Pro rivogliono le massaggiatrici!
am Thursday, October 17, 2013

I tornei di poker non rappresentano solo uno sforzo mentale, ma anche fisico. Anche il corpo più allenato soffre per le lunghe ore sedentarie al tavolo. Molti Pro’s ricorrono per questo ai servizi delle massaggiatrici. Purtroppo in Francia la donne in questione per Daniel_Negreanu_EPT8PCA_massagemotivi di sicurezza sono state lasciate fuori, cosa che ha reso molto suscettibili i giocatori. Daniel Negreanu, che evidentemente per ogni evento non può esimersi dal far sentire la sua voce in merito a regolamenti o questioni organizzative, molto spesso a ragione, ha avviato una focosa discussione chiedendo il senso, o meglio il “nosense” del divieto di massaggio ai tavoli da poker. Già da due anni in Francia è fatto divieto agli addetti al massaggio di fare servizio ai clienti direttamente al tavolo. Naturalmente questo provoca un enorme fastidio di quest’ultimi, specialmente per manifestazioni rilevanti come le World Series of Poker Europe. Come soluzione di emergenza sono stati allestiti dei box dedicati al massaggio al di fuori della zona tornei, che naturalmente, non volendo o potendo i giocatori abbandonare il tavolo per un periodo di tempo troppo lungo, vengono utilizzati in maniera assolutamente sporadica.

La motivazione addotta dalle strutture ospitanti? Il divieto è stato introdotto in quanto le massaggiatrici avrebbero la possibilità di vedere direttamente la mano del giocatore. I Pro hanno reagito in maniera unanimemente indignata: “chi non sa proteggere le proprie carte è colpevole solo verso se stesso”. E’ ovvio che se si ha uno/a sconosciuto/a alle spalle, senza i dovuti accorgimenti questo/a possa vedere le carte. Oltre a ciò i grinder hanno sicuramente imparato la lezione impartita dallo scandalo di Ali Tekintamgac, che ha sicuramente contribuito alla debacle del Partouche Poker Tour.

Fonte: Pokerfirma.com