lost password?
Giovedì, 23.11.2017
Campione
WSOPE 2017: Speranza si ferma ad un passo dalla gloria, è runner up nel main event
am Saturday, November 11, 2017

Un’amarezza infinita. Gianluca Speranza dopo aver sognato ad occhi aperti nel final table del “€10.350 main event” alle WSOPE 2017 si ferma ad un passo dal trionfo e dal bracciale. Nel modo più crudele forse, quando ormai in tanti erano pronti ad esultare per la vittoria dell’azzurro. E invece il successo, assieme al premio da 1.115.247 euro, prende la via della Spagna. Scocca l’ora del qualificato online Marti Roca De Torres che recupera lo svantaggio in heads up e va prendersi la vittoria finale. A Gianluca vanno ugualmente tanti complimenti e un grazie per averci provato. 

La cronaca del tavolo finale

Che fosse il giorno ideale per l’iberico lo si era capito fin dalle prime battute della discesa al titolo. Nel final table a sei giocatori De Torres partiva alle spalle di Maria Ho nel count e proprio alla giocatrice americana il futuro campione assesta un paio di sportellate pesanti. Il risultato lo porta ad essere il leader indiscusso, mentre la bella Maria crolla senza freni nel count. Poi arriva il mega cooler che rende ancora più chiara l’idea su chi possa vincere in main event. Maria Ho pusha con A-J, De Torres fa solo call con A-A e dallo small Niall Farrell manda i suoi 35 big blinds con K-K. Lo spagnolo completa la sua trappola chiamando rapido e lo showdown non lascia scampo ai due professionisti. Maria esce sesta e lo scozzese quinto. 

Gianluca Speranza

Rimasti in quattro De Torres alterna ottimi piatti, a passaggi a vuoto. In questa fase è Gianluca Speranza a crescere nel count e si erge ad antagonista dell’iberico, mentre Robert Bickley dopo un primo double up dice addio ai sogni di gloria con 3-2 vs A-7 di Mathijs Jonkers. L’olandese a sua volta rientra in gara e si scontrerà più volte con De Torres. Un double up per uno e poi anche il tulipano abbandona la corsa. Con A-10 Speranza domina A-7 di Jonkers e si passa così al duello finale. 

L’illusione e poi la beffa 

Grazie anche a questa mano ci sono tutti i presupposti per sognare. Speranza apre l’heads up con 19.950.000 unità vs 6.500.000 dello spagnolo. Insomma una situazione perfetta per un players come l’abruzzese. Non a caso tutti i pronostici passano a suo favore e l’attesa per vedere il bracciale al polso dell’italiano si fa spasmodica. Ma c’è da fare i conti con la resistenza arcigna dell’iberico e soprattutto con la sua buona stella. Da qualificato online a possibile campione. Un sogno, ma anche un qualcosa che sembra già scritto nel copione di questo infinito main event. 

Marti Roca De Torres

E infatti mano dopo mano, blinds dopo blinds De Torres accorcia le distanze e come detto nel momento più importante la fortuna è dalla sua parte. Con A-4 è dominato da A-J di Gianluca. Il flop 3-5-2 ribalta tutto e solo un benedetto 4 al river permette lo split. Una mano che rende chiara l’idea su come potrebbe evolversi la situazione. Situazione che cambierà in negativo per Speranza ancora con A-J vs 5-5. Asso al flop che ci fa esultare e poi beffardo 5 al turn. Un colpo durissimo per il count e soprattutto per il morale dell’Italiano, mentre lo Spagnolo ripassa al comando. Rimasto con soli due big blinds Gianluca Speranza nella mano successiva si affida a 10-8 steso da Q-5 di Marti. Il board non concede appelli e De Torres mette al polso il bracciale. Intasca 1.115.207€, mentre l’azzurro si consola con 689.246 euro. 

Il payout

1 Marti Roca De Torres   Spain € 1.115.207  
2 Gianluca Sperenza   Italy € 689.246  
3 Mathijs Jonkers   Netherlands € 476.585  
4 Robert  Bickley   United Kingdom € 335.089  
5 Niall Farrell   United Kingdom € 239.639  
6 Maria Ho   United States € 174.365