News tutte le novità

Partita a razzo la raccolta fondi per i figli di Gavin Smith: già raccolti 44.000$ in poche ore

La morte di Gavin Smith ha sconvolto il mondo del poker. Ma allo stesso tempo ha già prodotto una fittissima raccolta fondi da destinare ai due figli piccoli del giocatore canadese. I poker players e gli amici più stretti di Gavin non hanno perso tempo e in poche ore sono stati raccolti 44.000 dollari. 

Short Deck: Pokerstars lo lancia sul mercato in versione cash game, ma non in Italia

Dopo tanta attesa, lo Short Deck Poker è finalmente online. Pokerstars ha rotto gli indugi e dopo mesi di prove in "laboratorio", ha lanciato la nuova modalità online. Si chiama Six Plus Hold'em, ma ricalca in tutto e per tutto lo Short Deck, il gioco che è letteralmente esploso nel 2018, soprattutto negli high roller di mezzo mondo. 

PCA 2019: uragano ‘Chino’ sul main event, David Rheem distrugge e vince al final table

La notte del "Chino". Alle Bahamas risorge David Rheem. Il "$10.300 main event", al PCA 2019, è nelle mani del player americano che annienta i rivali nella discesa al titolo. Incassa 1.567.100 dollari, dopo aver eliminato i 5 avversari sulla strada che porta alla picca. Sfonda il muro dei 10 milioni vinti in carriera. 

PCA 2019: l’acuto di Camosci nel 10K, batte un super field e incassa 252.380 dollari

Fino alla fine, Enrico Camosci. Il player bolognese, che probabilmente non aveva ben digerito l'amara eliminazione nel main event al PCA 2019, mette il punto esclamativo. Vince e convince nel "$10.300 NLH single re-entry", superando un field da urlo. Picca e assegno da 252.380 dollari, il più alto di sempre dal vivo per Enrico. 

PCA 2019: Gianluca Speranza out in sesta piazza nell’HR, si consola con 205.980$

Gianluca Speranza chiude al sesto posto nel "$25.000 High Roller". Altra prestazione magistrale dell'abruzzese, che lascia il segno anche al PCA 2019. Una mano vs Dominik Nitsche lo condanna all'eliminazione per 205.980 bigliettoni. Vince Martin Zamani per 895.110 dollari. 

Lutto nel mondo del poker: a soli 50 anni scompare Gavin Smith

Un fulmine a ciel sereno. Per tutti. Nella notte fra lunedì e martedì, è morto nel sonno Gavin Smith. Il noto e funambolico pro canadese si è spento a soli 50 anni. Non si conoscono ancora le cause del decesso e serviranno alcuni giorni per far chiarezza sulla sua morte. Probabile un attacco cardiaco, ma è bene utilizzare il condizionale in questi casi. 

PCA 2019: remuntada da urlo di Gianluca Speranza nell’HR, out Sammartino

Da 14 big blinds al pass per il final day. Gianluca Speranza mette in piedi una clamorosa rimonta nel day 2 del "$25.000 High Roller" al PCA 2019. L'azzurro dopo una prima giornata senza troppi acuti, torna a macinare chips e oggi darà l'assalto alla picca. Out in 16° piazza Dario Sammartino, eliminato a premio.

PCA 2019: Camosci out fra mille rimpianti nel day 4, il ‘Chino’ al comando del final table

Enrico Camosci è fuori dai giochi nel day 4 del "$10.300 main event". L'azzurro dice addio ai sogni di gloria nel PCA 2019. Giornata breve, ma davvero sfortunata per il bolognese al tavolo. Incassa 69.200 dollari, mentre spicca il volo uno scatenato David "Chino" Rheem. Sarà lui a comandare il final table. 

PCA 2019: dalle 18.30 segui la diretta streaming del day 4, tutti a tifare Camosci

Il main event cerca i suoi finalisti al PCA 2019. In 20 riprendono la corsa alle Bahamas e il sogno di tutti è quello di mettere in tasca l'ambito pass, per l'ultimo atto della corsa. Fra questi players, c'è anche Enrico Camosci. Il grinder azzurro è pronto a vendere cara la pelle e si trova a metà del gruppo nel count.

PCA 2019: Dario Sammartino avanza nell’High Roller, Speranza arranca ma c’è al day 2

Il PCA 2019 entra nel vivo anche nel "$25.000 High Roller". L'evento si sviluppa su tre giornate e il day 1 a visto 151 players lanciarsi nella mischia. Un numero destinato a salire grazie alla Late Registration posta allo scoccare del day 2. Dario Sammartino e Gianluca Speranza ci sono fra i 65 promossi. 

Home

Ema Zajmovic la First Lady del WPT, ma a Montreal non c’è il bis e vince Serda

Ema Zajmovic sfiora ancora una volta la doppietta al WPT Montreal. O meglio, sfiora il back to back al Play Ground Poker, a distanza di 12 mesi dal primo trionfo. Si arrende per la seconda volta in carriera come runner up in una tappa del circuito e il successo è tutto per Patrick Serda, con Sorel Mizzi terzo incomodo. 

Tony Ruberto centra il bis 7 anni dopo nel WPT: trionfa al Maryland per 344.755$

Vincere non è mai facile. Farlo per due volte è ancora più difficile. Se tutto questo avviene nel circuito del World Poker Tour, allora si tratta proprio di un'impresa. Lo sa bene Tony Ruberto, il player americano di origini italiane, che la scorsa notte ha sbancato il "$3.500 WPT Maryland" per 344.775 dollari. 

Anthony Zinno non centra il poker di vittorie: Federico Butteroni va a In the Money

Al WPT Choctaw la seconda tappa della XVII stagione vede Anthony Zinno accarezzare e poi mancare il quarto titolo WPT in carriera. Sarebbe stato il record assoluto per un singolo giocatore nel circuito e invece l'americano si deve accontentare del quinto posto. Trionfa Brady Holiman che di fatto ha dominato in lungo e in largo il tavolo finale. Porta a casa 496.185 dollari e il ticket per la finale stagionale. Presente anche Federico Butteroni, ma la sua corsa è interrotta al 70° posto. 

Home

Campione d’Italia intravede la luce, mentre a Saint Vincent in 180 saranno licenziati

C'è chi ride e chi piange. Ma la situazione non è certo rosea ne di qua e ne di la. Momenti differenti fra il Casinò Municipale di Campione d'Italia e il Casinò di Saint Vincent. Nel primo c'è speranza verso il decreto "Salva Enclave" che potrebbe portare alla riapertura. In quello Valdostano invece in 180 sono a rischio licenziamento. 

Campione la salvezza potrebbe essere la svizzera: annessione, ma l’Italia frena

Il caos più totale a Campione d'Italia. Dopo la chiusura per fallimento del Casinò lo scorso 27 luglio, a Campione d'Italia il tempo sembra essersi fermato. Tutto fermo, tutto immobile, mentre la piccola enclave italiana cola a picco. A completare il quadro desolante ci si mettono anche le dimissioni del sindaco. Eppure una strada sembra esserci. 

A Campione i dipendenti non mollano: ecco il Gran Galà davanti al casinò

Dal 27 luglio scorso il Casinò Municipale di Campione d'Italia è stato dichiarato fallito e i sigilli sono stati messi sulle porte d'ingresso. Da quel giorno però i quasi 500 dipendenti del casinò non hanno mai smesso di far sentire la loro voce e di presidiare l'area antistante la casa da gioco. Insomma non voglio arrendersi e sperano in un rilancio del casinò, dopo i terribili dissesti finanziari. Ecco quindi una cena di Gran Galà davanti al casinò con dipendenti e giocatori. 

Kings

Grand Prix Galà: cinquina tedesca sulla ruota di Rozvadov, al King’s si chiude il 2018

Dominano sempre loro. 365 giorni l'anno, ai quattro angoli del pianeta. Figuriamoci se non la fanno a due passi da casa loro. I giocatori tedeschi chiudono con il botto il 2018 al King's Casinò e calano la cinquina al tavolo finale del "€550 PartyPoker Grand Prix Galà". Vince Denis Schneider dopo un deal a quattro left. 

Grand Prix Galà: azzurri out verso il final table, Di Giacomo e DelFoco In The Money

Nell'ultimo giorno dell'anno, non ci saranno italiani ad inseguire il successo al King's Casinò. Il "€550 PartyPoker Grand Prix Galà" si chiude nel day 2 per i nostri colori. In nove hanno raggiunto il tavolo finale e in palio c'è una prima moneta da 100.000 euro. Insomma il miglior modo per salutare il 2018. 

Grand Prix Galà: Maurizio Musso scatenato al King’s, 6 azzurri volano al day 2

Ancora Italia. Sestetto azzurro sulla strada che porta al day 2 del "€550 PartyPoker Grand Prix Galà". Al King's Casinò altri quattro italiani superano i vari flight di qualificazione e fra questi spicca il nome di Maurizio Musso. "Il Prof." tenta l'assalto in un torneo che assicura 500.000 euro nel prize pool. 

Home

WSOP 2019: le prime date della 50° edizione, si parte con il botto a Las Vegas

Un piccolo assaggio di quello che sarà. Una sorta di regalo di Natale. Da Las Vegas arrivano le prime indiscrezioni sul programma delle WSOP 2019, che a giugno festeggiano l'edizione numero 50 della sua storia. Mezzo secolo di vita, per la kermesse più longeva e più importante al mondo per il nostro amato gioco. 

WSOPE 2018: Sinclair remuntada e trionfo nel main event per 1.222.239 euro

Il main event delle WSOPE 2018 ha il suo campione. Jack Sinclair mette tutti in riga nell'evento principale e si prende il bracciale più ambito. Rimonta vincente quella del britannico, il quale incassa la bellezza di 1.222.239 dollari dopo aver battuto in heads up Laszlo Bujtas. Niente vittoria per Ryan Riess che dice addio al bis. 

WSOPE 2018: il giorno delle verità per il main, Riess sogna e “omaha4rollz” in fuga

Il main event delle WSOPE 2018 è arrivato al capolinea. Oggi conosceremo i nomi del neo campione e c'è grande attesa considerando la pesante prima moneta in palio: 1.122.239 euro. Fra i pretendenti c'è Ryan Riess, il quale dall'altra parte dell'Oceano ha già vinto il main event. 

Home

PCA 2019: Camosci out fra mille rimpianti nel day 4, il ‘Chino’ al comando del final table

Enrico Camosci è fuori dai giochi nel day 4 del "$10.300 main event". L'azzurro dice addio ai sogni di gloria nel PCA 2019. Giornata breve, ma davvero sfortunata per il bolognese al tavolo. Incassa 69.200 dollari, mentre spicca il volo uno scatenato David "Chino" Rheem. Sarà lui a comandare il final table. 

PCA 2019: dalle 18.30 segui la diretta streaming del day 4, tutti a tifare Camosci

Il main event cerca i suoi finalisti al PCA 2019. In 20 riprendono la corsa alle Bahamas e il sogno di tutti è quello di mettere in tasca l'ambito pass, per l'ultimo atto della corsa. Fra questi players, c'è anche Enrico Camosci. Il grinder azzurro è pronto a vendere cara la pelle e si trova a metà del gruppo nel count.

PCA 2019: Rainer Kempe fa suo il 50K High Roller, in 24 ore shippa oltre 1 milione

Nel segno di Rainer Kempe. Il PCA 2019 parla soprattutto tedesco, grazie anche alle prestazioni del giocatore teutonico. Quarto classificato nel "$25.000 High Roller" due giorni fa, la scorsa notte Kempe fa suo il "$50.000 High Roller Single Day". Incassa 908.100 dollari per il trionfo e sommati ai 177.380$ del giorno precedente, shippa un totale di 1.085.480 bigliettoni. 

Home

CAPT Seefeld: Simunic centra il successo nell’High Roller, Frank sfiora il bis

Al CAPT Seefeld brilla la stella di  Josip Simunic. Il player austriaco è il fresco campione del "€5.400 High Roller" per 58.000 euro dopo un deal a tre left. Grande impresa la sua considerando il field ostico in gioco e la run di Christopher Frank che sfiora il secondo trionfo in 24 ore. La cifra più alta però va a Stefan Schillhabel per 59.200 euro, il quale al momento dell'ICM deal possedeva più chips degli avversari. Una leadership momentanea che non è bastata per conquistare la vittoria finale. 

CAPT Seefeld: Christopher Frank vince il SHR per 287.000€, che field nell’High Roller

Al CAPT Seefeld lo spettacolo non si ferma mai. Il "€25.750 Super High Roller" incorona campione Christopher Frank  per 287.000 euro dopo una bellissima cavalcata nel final day. Nel "€5.400 High Roller" c'è un field ristretto ma di grandissima qualità dopo la prima giornata di gara. E oggi vivremo la discesa al titolo con tanti volti noti del poker mondiale. Basti pensare che in corsa ci sono ancora i vari Stefan Schillhabel, Ole Schemion e Philipp Gruissem solo per citarne alcuni. 

CAPT Seefeld: Schemion di forza nel Super High Roller, oggi il final day

Al CAPT Seefeld è andato in scena ieri il day 1 del "€25.750 Super High Roller". Un torneo esclusivo che ha richiamato nomi e volti importanti del poker mondiale e soprattutto della comunità tedesca. Fra questi spicca la presenza di Ole Schemion che imbusta 467.000 gettoni in mezzo agli 8 giocatori che hanno raggiunto il final day. Ma si tratta di tutti dati provvisori in quanto la late registration chiuderà solo alla ripresa delle ostilità. 

Interviste

Video