lost password?
Lunedì, 25.06.2018

Barry Greenstein sul cash game di Macao: “ho capito troppo tardi la sua importanza”
am sabato, maggio 12, 2018

Un Barry Greenstein zeppo di rimpianti e di ricordi. Tutto incentrato su Macao e le partite di cash game che lo avrebbero potuto rendere ancora più ricco. Il team pro Pokerstars è un racconto senza sosta nel Podcast con Joe Ingram, quando parla degli anni d’oro dell’Isola e del cash game che ha ampliato il bankroll di molti giocatori americani. Non quello di Barry però, il quale ha scoperto troppo tardi questo eldorado e si rammarica. 

Chan e Juanda esempi lampanti 

Barry Greenstein apre il suo racconto, con il primo viaggio a Macao nel 2009. “Ero li per un torneo di Pokerstars. Una volta uscito, ho chiesto informazione sui tavoli di cash game. Forse non ho capito bene o forse mi hanno spiegato male. Sta di fatto che parlavano di una rake al 5%, che mi è parsa eccessiva. In realtà solo due anni dopo capirò che quel 5% era applicato ad un pot massimo di 2.000 dollari. Nel frattempo giocatori come Johnny Chan e John Juanda hanno iniziato a ricoprirsi d’oro a quei tavoli. Solo nel 2011 mi siedo per la prima volta al cash game con 20.000 dollari davanti a me.” 

Barry Greenstein sul cash game di Macao: "ho capito troppo tardi la sua importanza"

Barry Greenstein

E sarà proprio quella prima volta ad aprire gli occhi a Barry, ma anche ad acuire i suoi rimpianti. “Alla prima mano spillo Q-Q e finisco ai resti preflop con un giocatore cinese che mostra A-7. Vinco pot da 50.000$ e da quel momento capisco che i cinesi non sono giocatori di poker ma di Baccarat. Il loro unisco scopo è finire subito allin. In pratica si gioca alla carta più alta e per players del nostro calibro è la massima goduria possibile. Peccato che quel momento sia finito. Adesso ci sono solo partite high stakes a livelli che non mi posso permettere. In tutto questo Chan e Juanda hanno quadruplicato il loro bankroll. Avessi seguito il loro esempio, avrei anche io quelle cifre a disposizione”. 







Cookie-Einstellung

Wir verwenden Cookies und den Webanalysedienst Google Analytics, um unsere Website möglichst benutzerfreundlich zu gestalten. Wenn Sie fortfahren, stimmen Sie der Verwendung zu. Weitere Informationen und die Möglichkeit Cookies zu deaktivieren finden Sie hier: Datenschutzerklärung

Impressum

Ihre Auswahl wurde gespeichert!

Weitere Informationen

Information

  • Einverstanden:
    Unsere Website verwendet Cookies. Cookies sind kleine Textdateien, die es ermöglichen, bestimmte Informationen zu Ihnen und Ihrem Nutzungsverhalten bezüglich unserer Website auf Ihrem Endgerät (beispielsweise PC, Smartphone, Tablet) zu speichern. Mit Cookies können wir die Benutzerfreundlichkeit unserer Website erhöhen und ihre Funktionalität sicherstellen. Wir setzen Google Analytics ein, um Besucher-Informationen wie z.B. Browser, Land, oder die Dauer, wie lange ein Benutzer auf unserer Seite verweilt, zu messen. Ihre IP-Adresse wird anonymisiert übertragen, die Verbindung zu Google ist verschlüsselt.
  • Keine Cookies zulassen:
    Die Cookie-Deaktivierung können Sie in unserer Datenschutzerklärung vornehmen. Danach werden keine Cookies gesetzt, es sei denn, es handelt sich um technisch notwendige Cookies.

Sie können Ihre Cookie-Einstellung jederzeit hier ändern: Datenschutzerklärung.

Zurück