News

Byron Kaverman doppietta di HR all’Aria come Tom Marchese

0

Vi ricordate dell’impresa messa a segno solo pochi mesi fa da Tom Marchese al casinò Aria di Las Vegas, quando nel giro di ventiquattro ore portò a casa ben due tornei high Roller? Ebbene questa volta l’impresa porta il nome di Byron Kaverman, che nello scorso fine settimana ha emulato appunto Tom Marchese. Nel giro di due tornei Kaverman si assicura così oltre 550 mila dollari. Byron Kaverman Bis

Nel primo high roller da 25.000 dollari giocato nella giornata di sabato, in 34 si sono gettati nella mischia fra cui Scott Siever, Tom Marchese, Cary Katz, Vivek Rajkumar, Antonio Esfandiari, Brian Rast, Andrew Robl e Tom Dwan solo per citarne alcuni. Generato un prize pool di 816.000 dollari suddiviso in cinque posizioni. Uomo bolla del torneo Kilian McGrath, il cui AK si arrende a coppia di otto di Kyle Julius.

A premio non può mancare il Re degli High Roller Tom Marchese, che esce al quinto posto, seguito poco dopo da Anthony Gregg. I tre players in gioco optano poi per spalmare in maniera più equa i premi e così alla fine la medaglia di bronzo va al collo di Kyle Julius, con Jason Koon runner up dell’evento e Byron Kaverman che shippa il primo high roller.

1. Byron Kaverman $ 282,948
2. Jason Koon $ 235,787
3. Kyle Julius $ 199.345
4. Anthony Gregg $ 65,280
5. Tom Marchese $ 32,640

Nella giornata seguente sedici giocatori si lanciano nella mischia del secondo “$ 25.000 High Roller”. Con soli due premi previsti, succede una cosa davvero bizzara in piena bolla, dove  Richard Lyndaker viene “salvato” dagli altri due players per soli 8 mila dollari, visto che era rimasto con appena 4 blinds. Situazione davvero paradossale e che vede appunto lo Lyndaker salutare al terzo posto. In heads up  Byron Kaverman regola Anthony Gregg (quarto a sua volta il giorno precedente) e si assicura così altri 268.800 dollari.

Questo il payout

1. Byron Kaverman $ 268,800
2. Anthony Gregg $ 115,200

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here