News

Gli undici azzurri del 2014

0
Mustapha Kanit evento #35
Il miglior azzurro nel 2014: Mustapha Kanit

Il 2014 è stato un anno importante per i giocatori azzurri, che specie nei tornei internazionali hanno lasciato il segno. Fra trionfi all’EPT, braccialetto alle WSOP e vittorie all’Aussie Million, è stato un anno sicuramente buono per i nostri alfieri. Tutto questo senza dimenticare alcuni risultati online. Ma concentriamoci sul “Poker Live” e vediamo chi sono i migliori undici azzurri dell’anno che va a concludersi. Una sorta di formazione ideale.

Il gradino più alto non può che toccare a Mustapha Kanit. Merita l’appellativo di capitano. Il 2014 per lui è stato l’anno del definitivo salto di qualità e della consacrazione a livello internazionale. Un vero e proprio top player di caratura mondiale, che in molti ci invidiano. Solo nel live sono arrivati oltre 1.200.000 dollari in vincite, senza considerare altri pesanti “Itm” online. Kanit ha iniziato con il quarto posto al PCA, per poi prendersi due vittorie in Australia all’Aussie Million. In estate ha centrato 3 tavoli finali alle WSOP, due all’EPT di Barcellona e l’autunno lo ha visto ancora protagonista negli high roller.

L’unico che prova a tenere il passo in termine di vincite è Dario Sammartino. “MadGenius87” ha collezionato un’infinità di tavoli finali in questo anno, fra cui un back to back all’Italian Poker Tour. Diciamo che se proprio vogliamo trovare la pecca, è mancato il grande acuto. Ma conoscendo la forza di Sammartino, siamo sicuri che il grande trionfo prima o poi arriverà.

Sulle tracce di Sammartino, c’è uno scatenato Andrea Dato. “Datino” si conferma ancora una delle punte di diamante della pattuglia azzurra in giro per il mondo. E’ il terzo miglior italiano del 2014. Ciliegina sulla torta la vittoria a Venezia del WPT lo scorso Marzo.

L’anno che sta finendo ha riportato a grandi livelli anche Max Pescatori. “Il Pirata” dopo un paio di anni senza grossi risultati, ha rialzato la testa. Ottimo score alle WSOP, ha conquistato a Londra due picche EPT in altrettanti side events. Annata importante anche per Giuliano Bendinelli, che fa parlare molto di se fuori dal tavolo, ma una volta seduto lascia davvero poche speranze agli avversari.

Antonio Buonanno
Dopo oltre 5 anni l’Italia torna sul gradino più alto d’europa, grazie a Antonio Buonanno

 

Nella top undici non possono mancare gli unici due italiani ad aver vinto il main event EPT. Se per Salvatore Bonavena continuano ad arrivare piazzamenti, per Antonio Buonanno risulta decisiva la vittoria a Montecarlo dello scorso maggio nell’European Poker Tour.

Merita il piazzamento nella formazione anche Marco Della Tommasina. Impressionate il suo score nel 2014, dove ha colto oltre il 70% di “In the Money” sulla totalità dei tornei giocati. Nel vasto mondo del World Poker Tour ha allungato la sua striscia di Itm salendo a quota undici. Il toro di Veltri si candida a un 2015 da sogno.

Impossibile non citare Davide Suriano. Il player che ci ha fatto esultare a Las Vegas, conquistando il bracciale e il titolo di campione del mondo di Heads up. Insieme a lui hanno centrato un 2014 di grandi risultati anche Carlo Savinelli, con la vittoria alle IPO da un milione garantito e il secondo posto al WPT National di Parigi, senza dimenticare Raffaele Sorrentino. Sorrentino dopo i numerosi risultati online, ha dimostrato tutta la sua forza anche negli eventi live.

Ricapitolando ecco la formazione azzurra del 2014.

1- Mustapha Kanit

2- Dario Sammartino

3- Andrea Dato

4- Max Pescatori

5- Giuliano Bendinelli

6- Salvatore Buonavena

7- Antonio Buonanno

8- Marco Della Tommasina

9- Davide Suriano

10- Carlo Savinelli

11 – Raffaele Sorrentino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here