News

Il Portogallo vara la legge sulla liquidità internazionale condivisa. Un altro passo in avanti

0

Qualcosa si muove. A Lisbona e dintorni credono fortemente nel progetto della liquidità condivisa internazionale per il poker e le scommesse online. Un credo assoluto, tanto che l’ente portoghese per i giochi, ha inviato alla alla Commisione Europea il nuovo regolamento lusitano sul gioco nella Liquidità Internazionale. Un passo importante e che fa ben sperare per un’accelerata nel progetto che coinvolge anche l’Italia, che fin dal primo momento ha creduto nel progetto. 

Idee chiare per il Portogallo 

Come riportano i colleghi di Assopoker.com, l’ente portoghese sui giochi SRIJ ha inviato il seguente regolamento alla Commissione: “giochi di scommesse online tra i giocatori registrati su «.pt» e giocatori i cui accessi sono localizzati al di fuori del territorio portoghese e che sono registrati sotto un altro dominio con licenze rilasciate da giurisdizioni nelle quali i giochi online, le scommesse e la liquidità condivisa dei mercati sono ammesse in base alla legge o alla rispettiva autorità di regolamentazione“.  

Il Portogallo vara la legge sulla liquidità internazionale condivisa. Un altro passo in avanti

Un momento chiave dunque nel percorso di questo progetto che oltre al Portogallo, ha in Francia e Italia i suoi più fervidi sostenitori. Un progetto che piace molto anche ad Inghilterra e Spagna. Infatti non si parla al momento di .com, ma di un mercato fra paesi che abbracciano la normativa della Liquidità Condivisa

L’Italia sorride 

Le notizie che arrivano da Lisbona, non possono che creare entusiasmo in Italia. Certo il processo è ancora lungo e ci sono tanti ostacoli da superare, soprattutto a livello fiscale. Ma la volontà non manca certo e dunque il lavoro dei Monopoli di Stato può proseguire senza grossi problemi. L’obiettivo rimane sempre quello di rendere effettivo il progetto entro la fine del 2017. 

Intanto la Commissione Europea ha tempo fino al 4 aprile per esprimersi. Se entro quella data non ci saranno pareri negativi ne dalla Commissione stessa e ne da altri membri dell’Unione Europea, il nuovo regolamento sul gioco in Portogallo sarà attivo a tutti gli effetti e si apriranno le frontiere del gioco online fra i lusitani e le aziende di gaming in possesso di regolare licenza. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here