WPT

Mike Leah ammette: ‘abbiamo fatto deal e Ryan Yu mi ha lasciato vincere’

0

Tanto tuonò che alla fine piovve. E dopo le numerose critiche ci prova lo stesso Mike Leah a fare chiarezza. Ieri vi abbiamo riportato la notizia di un heads up a dir poco bizzarro che ha deciso la volata al titolo nel WPT Fallsview. Il sospetto che Mike Leah e Ryan Yu avessero optato per un deal non ufficiale e per indirizzare il successo a favore di Leah era abbastanza palese. Lo stesso Mike lo conferma con un lungo post su facebook. Ma sembra che sia abbastanza e in molti parlano di una leaderboard del WPT completamente falsata dopo l’episodio. 

La verità di Leah 

Il player canadese risponde con un post su facebook alle critiche e prova a fare chiarezza. “Una volta giunti in heads up, Ryan mi ha paventato la possibilità di un deal. Io ho risposto che ne avrei discusso solo se mi avesse concesso poi la vittoria finale. Lui ha risposto che non c’erano problemi e abbiamo optato per un ICM deal, considerando che Yu aveva più del doppio delle mie chips. Ma a me interessava la vittoria finale e il trofeo. Ci tenevo molto a vincere in “casa” e per tutta la durata del torneo ho pensato ad una solo cosa: trionfare. Mi rendo conto che non sia stata una scena bellissima da vedere il nostro duello, ma sarebbe stato peggio mille volte inscenare un normale heads up. A quel punto abbiamo cercato di accorciare i tempi“. 

Mike Leah ammette: 'abbiamo fatto deal e Ryan Yu mi ha lasciato vincere'
Mike Leah

 

Nonostante queste frasi non mancano le polemiche. Non solo di natura etico-sportiva, ma anche in ottica WPT Player of The Year, ovvero la classifica annuale del World Poker Tour. E Mike risponde metà alle domande dei colleghi: “Cosa avremmo dovuto fare? Dividerci i punti in heads-up dopo il deal? Sarebbe la soluzione ideale ma il WPT non lo permette. Dovrei prendere meno punti? Forse sì, ma allora cosa facciamo con tutti i deal che ci sono stati in passato? Devo essere penalizzato perché non abbiamo fatto nulla per nascondere il deal?” Infine Leah cita tutti i successi ottenuti in carriera fra eventi live e online e puntualizza: “Non ho mai stretto alcun deal nei tanti successi ottenuti in questi anni. Se volete giudicare i miei risultati in base a questo deal siete liberi di farlo… ma per stringere un deal devi arrivare a un final table e io ci arrivo molto più di voi“. Storia chiusa dunque? Forse si e forse no. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here