News

Poker Masters: Brandon Adams vola al final table, Haxton cerca la disperata rimonta

0

Al Casinò Aria di Las Vegas ha preso il via l’atteso Poker Masters: una serie di high roller che richiameranno a Las Vegas i più forti giocatori al mondo. Nell’evento#1 sale sugli scudi Brandon Adams che mette letteralmente il turbo sulla strada che conduce al tavolo finale. Alle spalle del tedesco prova a farsi vedere negli specchietti Rainer Kempe, mentre il solito David Peters si tiene in scia. Chi invece dovrà completamente cambiare ritmo è Isaac Haxton. 

69 paganti

Nel day 1 dell’evento#1, il “$10.000 High Roller NLH” sono stati 69 i giocatori che si sono lanciati nella mischia, determinando un prize pool di 690.000 bigliettoni. A premio ci finiscono in 10 con un cash minimo di 20.700 dollari e una prima moneta da 193.200$. Come detto nella mischia si lanciano i top player e la discesa verso la zona premi non risparmia i vari Daniel Negreanu, Brian Rast, Phil Hellmuth, Justin Bonomo, Erik Seidel, Anthony Zinno e la bella Liv Boeere: tutti eliminati prima di entrare “In the Money”. E proprio in bolla sale in cattedra Brandon Adams. Il player americano floppa set di 10 e stende Tom Marchese e Matthias Eibinger. L’americano esce in bolla, mentre l’austriaco è il primo giocatore ad avviarsi alle casse in decima piazza. 

Poker Masters: Brandon Adams vola al final table, Haxton cerca la disperata rimonta
Brandon Adams

Scoppiata la bolla quindi e con il primo eliminato a premi, servono altri tre out per stabilire l’official final table a sei giocatori. Mancano l’obiettivo Cary Katz (9°), il cui A-9 sbatte su A-10 di Peters. Poi è la volta di Ali Imsirovic che parte avanti con A-9 vs A-8 di Rainer Kempe, ma il tedesco hitta un otto al turn. Infine sbolla il tavolo finale in settima piazza David Eldridge: rimasto short va in allin con 10-4 e non sovverte la situazione vs Q-10 di Kempe. Brandon Adams comanda il count e prende il largo con 2.385.000 pezzi. Alle sue spalle però scalpita Rainer Kempe: il tedesco lo tallona a quota 2.230.000 chips. Completa il podio virtuale David Peters. L’americano è staccato con 1.585.000. Proveranno a recuperare il gap Cord Garcia (1.125.000) e Brian Green (880.000). Serve il miracolo invece a Isaac Haxton che occupa l’ultimo posto con appena 410.000 gettoni.

Il count

  1. Brandon Adams 2,385,000
  2. Rainer Kempe 2,230,000
  3. David Peters 1,585,000
  4. Cord Garcia  1,125,000
  5. Brian Green  880,000
  6. Isaac Haxton  410,000

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here