lost password?
Martedì, 17.07.2018

Poker Online: le autorità USA pressano su Calvin Ayre (Bodog888)
am lunedì, dicembre 2, 2013

Lo United States Department of Homeland Security (DHS) ha messo Calvin Ayre nella lista delle persone più ricercate. Il 52enne Canadese è noto alla Poker-Community come il fondatore del Bodog Imperium.

Calvin Ayre wikipedia

Calvin Ayre (Foto: Wikipedia)

Già nel febbraio del 2012 l’avvocatura dello Stato Federale del Maryland aveva emesso un ordine di cattura a carico di Calvin Ayre (aka Calvin Wilson; Foto). Le accuse a suo carico erano reciclaggio di denaro e organizzazione illegale di gioco d’azzardo.

Apprendiamo che a far data dal 30 novembre la United States Immigration and Customs Enforcement (ICE) ha inserito il fondatore di Bodog nella  lista dei dieci maggiori ricercati degli Stati Uniti d’America. Le autorità di Polizia e della Dogana che fanno capo al Ministero della Sicurezza Interna (DHS) intendono in questo modo portare al massimo la pressione sul cittadino canadese.

Nelle scorse settimane abbiamo avuto notizia di incursioni in numerosi uffici di Bodog Asia (Bodog888) siti nelle Filippine da parte delle autorità locali di polizia. Sulla pagina web ufficiale di Calvin Ayre, gli episodi sono stati messi in relazione con le indagini relative a Jan Robert Gustafsson, Patrik Selin & Co ed attribuite a poliziotti corrotti in cerca di vendetta. Effettivi riscontri in merito alla correlazione tra queste due inchieste non sono di dominio pubblico, quantomeno sinora.

Come confermato dalla pagina web ufficiale si tratterebbe del tentativo di raccogliere ulteriore materiale probatorio a carico di Calvin Ayre. Ufficialmente il 52enne si sarebbe ritirato dal Poker Online e dalle altre attività di gioco online a causa del Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA). Tuttavia  sussistono ancora  più di qualche dubbio in merito. Oltre a questo in ragione della nuova legislazione pare che Bodog abbia violato anche le leggi filippine in materia di gambling.

Non ci sono notizie circa l’attuale domicili di Calvin Ayre. Tra le sue dimore abituali ci sono case in in Antigua e Costa Rica, Paesi non esattamente noti per la trasparenza dei loro affari. Ad ogni modo rimane interessante il chiarimento in merito alle accuse. Calvin Ayre ha una regolare licenza per il suo impero di Poker e Casinò Online ad Antigua. Gli USA non riconoscono tale licenza violando così le leggi della organizzazione mondiale per il commercio (WTO). Chi vincerà questa intricata partita giuridica non è ancora chiaro

legga anche questo articolo : Out 24^ Irene Baroni
oppure questo articolo : 20 player left






Cookie-Einstellung

Wir verwenden Cookies und den Webanalysedienst Google Analytics, um unsere Website möglichst benutzerfreundlich zu gestalten. Wenn Sie fortfahren, stimmen Sie der Verwendung zu. Weitere Informationen und die Möglichkeit Cookies zu deaktivieren finden Sie hier: Datenschutzerklärung

Impressum

Ihre Auswahl wurde gespeichert!

Weitere Informationen

Information

  • Einverstanden:
    Unsere Website verwendet Cookies. Cookies sind kleine Textdateien, die es ermöglichen, bestimmte Informationen zu Ihnen und Ihrem Nutzungsverhalten bezüglich unserer Website auf Ihrem Endgerät (beispielsweise PC, Smartphone, Tablet) zu speichern. Mit Cookies können wir die Benutzerfreundlichkeit unserer Website erhöhen und ihre Funktionalität sicherstellen. Wir setzen Google Analytics ein, um Besucher-Informationen wie z.B. Browser, Land, oder die Dauer, wie lange ein Benutzer auf unserer Seite verweilt, zu messen. Ihre IP-Adresse wird anonymisiert übertragen, die Verbindung zu Google ist verschlüsselt.
  • Keine Cookies zulassen:
    Die Cookie-Deaktivierung können Sie in unserer Datenschutzerklärung vornehmen. Danach werden keine Cookies gesetzt, es sei denn, es handelt sich um technisch notwendige Cookies.

Sie können Ihre Cookie-Einstellung jederzeit hier ändern: Datenschutzerklärung.

Zurück