News

Push#1: A San Marino è super maratona. Vince Fabrizio De Meis su 469 players.

0
Fabrizio De Meis
Fabrizio De Meis

Buona la prima. Alla GT Poker di San Marino, il fine settimana si è infiammato con la prima prova stagionale del “Push”, il nuovo format da 250 euro di buyin e un montepremi garantito di 100.000 bigliettoni. Vince Fabrizio De Meis dopo un deal, mettendo alle spalle la bellezza di 469 avversari. Insomma per essere stato il debutto, grandi numeri nella Repubblica del Titano, che ancora una volta da una scossa al poker live italiano.

I cinque flight di qualificazione hanno visto come detto 470 players versare la quota di iscrizione, superando così il prize pool garantito. Ieri per il final day, in 144 hanno ripreso posto per la volata al titolo, sognano un posto al sole fra le 48 piazze “In the Money”. Una discesa lunghissima, iniziata nel primo pomeriggio e culminata con l’eliminazione al 49° posto di Roberto Lazzeroni, l’ultimo giocatore ad abbandonare la sala senza alcun premio in mano.

Scoppiata la bolla il ritmo riprende spedito, verso la formazione del tavolo finale. Ci pensa Andrea Poggi a dare il via all’ultimo tavolo, uscendo al decimo posto. Con la sua eliminazione, abbiamo i nove finalisti, comandati da Danilo Cuccagna a quota 4.880.000. Una vera e propria fuga per lui, considerando che il rivale più vicino è Alessandro Gaeta con 3.960.000. Dietro il vuoto più assoluto. Ma i colpi di scena non mancheranno. Di seguito la situazione allo start del tavolo finale:

Seat 1 – Turci Manuele 1.290.00
Seat 2 – Cuccagna Danilo 4.880.000
Seat 3 – Genzano Antonio 3.065.000
Seat 4 – De Meis Fabrizio 710.000
Seat 5 – Di Romualdo Tiziano 1.600.000
Seat 6 – Pellegrino Antonio 340.000
Seat 7 – Della Valle Marco 1.260.000
Seat 8 – Gaeta Alessandro 3.960.000
Seat 9 – Di Persio Giovanni 1.695.000

Non c’è la rimonta di Antonio Pellegrino, lo short, il quale abdica al nono posto seguito poco dopo da Marco Della Valle. Niente gloria nemmeno per Tiziano Di Romualdo (7°), Antonio Genzano (6°) e a sorpresa al quinto posto, l’ex leader Gaeta vittima di alcune mani poco fortunate. Ai piedi del podio invece, giunge il capolinea di Manuele Turci.

Il podio quindi è un discorso a tre per Cuccagna, Di Persio e De Meis. Contro ogni pronostico, la medaglia di bronzo va proprio a Danilo Cuccagna, che dopo aver dominato a lunghi tratti nel count, crolla nel finale e si prende la terza posizione. Il testa a testa finale, vede opposti Giovanni Di Persio e Fabrizio De Meis. I due optano per un deal che assicura 17.000 euro al futuro campione (contro i 24 mila previsti inizialmente) e 16.000 euro al runner up. De Meis è ormai lanciato verso il trionfo e nel giro di poche mani, stende il rivale. Il primo campione del “Push” è lui.

Questo il montepremi ufficiale, prima del deal in heads up:

1- €24.100,00
2- €13.200,00
3- €8.200,00
4- €6.600,00
5- €5.000,00
6- €4.000,00
7- €3.100,00
8- €2.200,00
9- €1.700,00
10- €1.700,00
11- €1.450,00
12- €1.450,00
13- €1.300,00
14- €1.300,00
15- €1.150,00
16- €1.150,00
17- €1.000,00
18- €1.000,00
19- €1.000,00
20- €1.000,00
21- €900,00
22- €900,00
23- €900,00
24- €900,00
25- €800,00
26- €800,00
27- €800,00
28- €800,00
29- €700,00
30- €700,00
31- €700,00
32- €700,00
33- €600,00
34- €600,00
35- €600,00
36- €600,00
37- €600,00
38- €600,00
39- €600,00
40- €600,00
41- €500,00
42- €500,00
43- €500,00
44- €500,00
45- €500,00
46- €500,00
47- €500,00
48- €500,00

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here