News

Unfold non supera il test: Pokerstars dice addio alla variante

0

Sei settimane di test possono bastare. Ma Unfold non riceve il gradimento sperato e Pokerstars mette in soffitta quella poteva essere una nuova rivoluzionaria varante. Niente “ripescaggio” delle carte per chi aveva foldato pre-flop. Il nuovo game non soddisfa i parametri della room dalla picca rossa. 

6 settimane di prova

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato di Unfold. In pratica, anche chi aveva foldato la mano preflop, poteva rientrare in gioco partecipando ad un side pot. Una variante davvero innovativa e che aveva creato due fazioni: quella a favore capitana da Daniel Negreanu e quella non a favore che aveva alzato diverse perplessità sul gioco. Non a tutti andava a genio la possibilità di recuperare le carte foldate, anche se in questo caso avrebbero poi partecipato ad un pot collaterale. Sta di fatto che dal 1 agosto è partito il periodo di sperimentazione per Pokerstars. La prima piattaforma è stata quella danese, per poi spostarsi sul .com.

Unfold non supera il test: Pokerstars dice addio alla variante
Unfold

Ma come detto la risposta dei giocatori non è stata di quelle sperate e alla fine la room dalla picca rossa dopo sei settimane di prova ha detto basta. Unfold non ha superato i test e per tanto viene messo da parte. Pokerstars dunque, dimostra di tenere molto al parere dei giocatori e per tanto guarda già avanti con altre due possibili novità. Della prima ne abbiamo parlato pochi giorni fa e sarebbe davvero rivoluzionaria: il Six Plus Hold’em, che non sarebbe altro che lo Short Deck che tanto va di moda adesso nei tornei dal vivo. L’altro è il “Fusion”, un qualcosa a metà fra il No Limit Hold’em e Pot Limit Omaha. Ma su quest’ultimo non ci sono ancora indicazioni precise. Nel caso entrambe dovessero superare i test, andrebbero ad aggiungersi ad altre due varianti nate nell’ultimo anno. Lo Split Hold’em e lo Showtime Hold’em. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here