lost password?
Mercoledì, 18.07.2018

USA, Canada e Germania si confermano le nazioni più vincenti
am giovedì, gennaio 16, 2014

Il poker, si sa, è si un gioco di carte, ma è anche un gioco di numeri. Ed i numeri sono quelli che garantiscono l’accesso alle money list internazionali, o alle classifiche POY. Secondo un recente studio effettuato attraverso il portale hendonmob.com su un campione dei top 5000 giocatori che nel corso del 2013 sono andati in the money nei vari tornei tracciati dall’autorevole portale, e che si sono spartiti la bellezza di 685 milioni di dollari, è emerso che la nazione più vincente in assoluto sono gli Stati Uniti d’America che hanno avuto 2.397 ITM, quasi il 50% del totale preso a campione, ed accumulato vincite per 339.1 milioni di dollari. (1)

MoneyandChips[1]Ovviamente questa può non essere una notizia, visto che il poker è di casa negli USA e che, numericamente, i players a stelle e strisce nei tornei internazionali sono sempre in grandissimo numero. Sicuramente a far notizia è l’incredibile impennata della Germania, che ha avuto il 6,82% degli ITM – sempre sulla base del campione preso in esame – che hanno fatto registrare vincite per 44.55 milioni di dollari, terzo posto per il Canada, che con il suo 6,53% fa registrare un totale di players in the money superiore alla Germania, come numero – 245 -, ma inferiore in quanto a vincite con un totale di 44.52 milioni di dollari.

Decimo posto per l’Italia che si conferma comunque fra le migliori nazioni, con 154 players ITM per circa 14.8 milioni di dollari vinti nell’anno ed una percentuale del 2,7%.

Il trend non cambia nemmeno se prendiamo in esame i dati delle ultime PokerStars Caribbean Adventure, che si sono appuna concluse, e dove ai primi 3 posti troviamo, Stati Uniti,saldamente al comando, Canada e Germania – in questo caso in ordine inverso – . Sempre 10^ l’Italia, anche grazie all’eccellente 4° posto di Mustapha “mustacchione” Kanit al $25.000 High Roller.

Che il 2014 possa essere l’anno in cui la Germania può consolidare la sua leadership, per quanto riguarda le nazioni europee, è un dato di fatto, Ole Schemion, Fabian Quoss, Marvin Rettenmaier e Philip Gruissem da soli hanno generato un totale di poco superiore ai 2.4 milioni di dollari, su un totale di poco inferiore agli 11 milioni di dollari vinti dai giocatori europei (circa il 22.4% del totale per i giocatori teutonici).

Il poker Europeo, quindi, parla sempre più tedesco, ma anche noi italiani non possiamo lamentarci…..!

1) La top ten del 2013 secondo dai dati raccolti da Hendonmob

Nazione:Nr Players:Cash:Cash/Player:Percentuale Cash:
USA2397$339.15 milioni$141,49149.71%
GER179$46.55 millioni$260,0976.82%
CAN245$44.52 milioni$181,7356.53%
ENG250$34.58 milioni$138,3575.07%
FRA257$27.3 milioni$106,2534.00%
AUS156$20.83 milioni$133,5873.05%
RUS136$17.24 milioni$126,7672.53%
ITA154$14.8 milioni$96,1412.17%
NED74$9.9 milioni$133,9181.45%
ESP65$8 milioni$124,5011.19%

La top ten del Pokerstars Caribbean Adventure 2014:

NazioneNr ITMCashCash/ITM
USA211$11.179.870$52.985
Canada99$3.348.037$33.819
Germania43$2.867.175$66.678
Polonia10$1.929.520$192.952
Russia42$1.386.200$33.005
Regno Unito44$1.113.290$25.302
Brasile53$874.632$16.502
Estonia3$603.180$201.060
Italia8$513.760$64.220
Guatemala2$450.520$225.260
legga anche questo articolo : Braco torna a 11K
oppure questo articolo : Stefano Bertoldi a 50.000 gettoni






Cookie-Einstellung

Wir verwenden Cookies und den Webanalysedienst Google Analytics, um unsere Website möglichst benutzerfreundlich zu gestalten. Wenn Sie fortfahren, stimmen Sie der Verwendung zu. Weitere Informationen und die Möglichkeit Cookies zu deaktivieren finden Sie hier: Datenschutzerklärung

Impressum

Ihre Auswahl wurde gespeichert!

Weitere Informationen

Information

  • Einverstanden:
    Unsere Website verwendet Cookies. Cookies sind kleine Textdateien, die es ermöglichen, bestimmte Informationen zu Ihnen und Ihrem Nutzungsverhalten bezüglich unserer Website auf Ihrem Endgerät (beispielsweise PC, Smartphone, Tablet) zu speichern. Mit Cookies können wir die Benutzerfreundlichkeit unserer Website erhöhen und ihre Funktionalität sicherstellen. Wir setzen Google Analytics ein, um Besucher-Informationen wie z.B. Browser, Land, oder die Dauer, wie lange ein Benutzer auf unserer Seite verweilt, zu messen. Ihre IP-Adresse wird anonymisiert übertragen, die Verbindung zu Google ist verschlüsselt.
  • Keine Cookies zulassen:
    Die Cookie-Deaktivierung können Sie in unserer Datenschutzerklärung vornehmen. Danach werden keine Cookies gesetzt, es sei denn, es handelt sich um technisch notwendige Cookies.

Sie können Ihre Cookie-Einstellung jederzeit hier ändern: Datenschutzerklärung.

Zurück