WPT

WPT LAPC: Capolavoro di Anthony Zinno che fa tripletta di titoli

0

La storia è adesso leggenda. Anthony Zinno ha scritto un’altra indelebile pagina nella storia del World Poker Tour, centrando il successo pochi minuti fa nel WPT Los Angeles Poker Classic. Per la terza volta in carriera vince un titolo del circuito eguagliando così Gus Hansen e Carlos Mortensen e a distanza di poche settimane dalla vittoria del “WPT Fallsview” mette a segno il Back to Back, che in tredici anni di storia è riuscito solo a Darren Elias (ad inizio season XIII) e a Marvin Rettenmaier anche se a cavallo fra l’ultima tappa e la prima di due stagioni consecutive.   WPT Los Angeles

Battuto nel testa a testa finale niente meno che Mike Leah. Zinno intasca grazie a questa incredibile rimonta la bellezza di 1.015.860 dollari, blindando al tempo stesso la vetta della classifica del Player Of The Year WPT. Alle 16.00 locali, le 1.00 del mattino in Italia i giocatori prendevano posto al tavolo finale, ripartendo dalla seguente situazione.

Seat 1. Anthony Zinno – 1,480,000 (37 bb)
Seat 2. Igor Yaroshevskyy – 5,315,000 (132 bb)
Seat 3. Chris Klodnicki – 920,000 (23bb)
Seat 4. Peter Tran – 1,585,000 (39 bb)
Seat 5. Peter Neff – 2,120,000 (53 bb)
Seat 6. Mike Leah – 4,715,000 (117 bb)

Final Table LAPC

Le previsioni alla vigilia pronosticavano un final table lungo e così è stato. Servono infatti quasi 40 mani per assistere alla prima eliminazione. Sul board 8-7-6-10 Peter Tran muove in allin con K7 e Leah snappa con 9-2 per la scala. Un :Ad: al river mette fine alla contesa e per Tran è l’ora dei saluti. Ventisette mani dopo è il turno di Peter Neff che partirebbe avanti con AQ vs KQ di Zinno. Il board però è una condanna senza appello con J-10-7-A-5 consegnando la scala al futuro campione.

Il gioco continua a premiare il coraggio degli short e così nelle seguenti 100 hands assistiamo ad un numero incredibile di raddoppi. Poi all’improvviso arriva l’eliminazione al quarto posto di Igor Yaroshevskyy. L’ex chipleader di inizio giornata pusha con KQ e subisce il call di Leah con K8. Un :8s: al turn lo relega in zona casse. La medaglia di bronzo finisce poco dopo al collo di Chris Klodnicki, che si trova ai resti preflop con KJ vs 66 di Zinno. Board liscio e può iniziare il testa a testa finale.

Il vantaggio di Zinno in termini di chips è a dir poco abissale. Dodici milioni contro i quattro milioni di Leah, che prova a ribaltare la situazione ma alla mano #173 si deve arrendere. Mette le sue chips al centro del tavolo con A3 e Zinno snappa con AA. Il baord 10-5-2-3-5 regala solo qualche brivido ma alla fine consacra Anthony Zinno per la terza volta campione di una prova WPT.

Questo il payout del tavolo finale.

1st:  Anthony Zinno  –  $1,015,860
2nd:  Mike Leah  –  $701,350
3rd:  Chris Klodnicki  –  $451,090
4th:  Igor Yaroshevskyy  –  $333,680
5th:  Peter Neff  –  $250,260
6th:  Peter Tran  –  $200,830

Questo l’albo d’oro del WPT LAPC alla sua tredicesima edizione

Season I: Gus Hansen – $507,190 (136 entries)
Season II: Antonio Esfandiari – $1,399,135 (382 entries)
Season III: Michael Mizrachi – $1,859,909 (538 entries)
Season IV: Alan Goehring – $2,391,550 (692 entries)
Season V: Eric Hershler – $2,429,970 (791 entries)
Season VI: Phil Ivey – $1,596,100 (665 entries)
Season VII: Cornel Cimpan – $1,686,760 (696 entries)
Season VIII: Andras Koroknai – $1,788,040 (745 entries)
Season IX: Gregory Brooks – $1,654,120 (681 entries)
Season X: Sean Jazayeri – $1,370,240 (549 entries)
Season XI: Paul Klann – $1,004,090 (517 entries)
Season XII: Chris Moorman (pictured above) – $1,015,460 (534 entries)
Season XIII: Anthony Zinno – $1,015,860 (538 entries)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here