WPT

WPT Vienna: Fast è impressionante. Vola nel count e strizza l’occhio al secondo titolo

0
Dietrich Fast
Dietrich Fast

Il WPT Vienna ha trovato il suo mattatore. E’ Dietrich Fast l’uomo copertina del day3, con una fuga che ha il sapore di una possibile doppietta di titoli, a pochi giorni di distanza dal trionfo nel WPT LA Poker Classic. Domina in lungo e in largo il player tedesco, tanto da accumulare un vantaggio siderale con il resto della truppa. Il suo stack di 1.200.000 gettoni è un grandissimo biglietto da visita per il day4, giorno decisivo per l’accesso al tavolo finale a sei players.

A Vienna dunque, il tedesco detta legge e ribadisce l’eccezionale momento di forma. Certo anche gli dei del poker ci hanno messo lo zampino, quando con Q-Q setta al flop e si prende un mega piatto contro il malcapitato Gereon Sowa a cui non basta avere asso-asso per riportare indietro la mano. Da quel momento in poi sarà fuga a tutti gli effetti per Fast.

Il WPT Vienna si conferma quindi un torneo spettacolare e ricco di colpi di scena. In 49 hanno ripreso la corsa verso la zona. Servono 22 eliminazioni per festeggiare l’ingresso “In the Money”. Una discesa poco fortunata per due pezzi da novanta come Ole Schemion e Morten Mortensen. L’ultimo ad abbandonare la sala senza alcuna ricompensa in mano è invece Dimitrios Nanos. Spilla nel momento sbagliato J-J, visto che Michael Schmalnauer ha dalla sua parte K-K. Nessun aiuto sul board e scoppio della bolla senza troppi patemi per i 27 giocatori ancora in gara.

Prima del rompete le righe arrivano 11 eliminazioni a premio e fra questi saluta il campione della passata stagione Kostantinos Nanos. Fast dunque fa storia a se nel corso del day3. Ma attenzione a dare per finito il torneo. Infatti basta dare un’occhiata ai nomi ancora in ballo per rendersi conto che tutto può ancora succedere al Montesino.

John Gale nonostante il notevole svantaggio, prova a rimanere in scia con 769.000 gettoni. Insieme a lui ritroveremo poi big come Matias Ruzzi (610.000), Georgios Zisimopoulos (432.000), Matthew Davenport (432.000) e Alexander Freund (193.000). Agli ordini del TD Christian Scalzi, il day4 prenderà il via alle ore 14.00, dal livello 3.000-6.000 ante 1.000. Si giocherà fino alla formazione del final table a sei giocatori. Dalle ore 17.00 invece start del “€7.000 WPT High Roller”.

Questo il count/redraw ufficiale:

Surname Name Nation Chipcount BBs Table/Seat
Fast Dietrich GER 1.200.000 200 30/3
Gale John GBR 769.000 128 29/7
Thomas Julian GER 708.000 118 30/2
Darie Vlad Victor ROM 700.000 117 30/5
Ruzzi Matias ARG 610.000 102 30/8
Nock Jeremy FRA 543.000 91 30/7
Gal Zoltan HUN 524.000 87 30/1
Zisimopoulos Georgios GRE 432.000 72 29/5
Davenport Matthew GBR 432.000 72 30/6
Freund Alexander AUT 193.000 32 29/4
Liashenko Oleksii UKR 171.000 29 30/4
Bosnjak Dominik AUT 159.000 27 29/6
Schmalnauer Michael AUT 156.000 26 29/8
Szabö Zoltan HUN 150.000 25 29/3
Hagblad Andre SWE 147.000 25 29/2
Züllig Domenic SUI 123.000 21 29/1

Questo il payout:

Rank Surname Name Nation Payout
1 €157.000
2 €109.340
3 €70.800
4 €52.450
5 €39.360
6 €31.500
7 €26.150
8 €20.950
9 €15.680
10 €11.480
11 €11.480
12 €11.480
13 €9.350
14 €9.350
15 €9.350
16 €7.950
17 Abramov David AUT €7.950
18 Polner Attila HUN €7.950
19 Szecsi Norbert HUN €6.950
20 Ponakovs Aleksejs LAT €6.950
21 Stanek Klaus AUT €6.950
22 Nakladal Jan CZE €6.290
23 Simon Andreai ROM €6.290
24 Storakers Johan SWE €6.290
25 Nanos Konstantinos GER €5.950
26 Kisacikoglu Örpen TUR €5.950
27 Mustafav Fahredin BUL €5.950

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here